Home Salute e Benessere Psiche Ogni notte ti svegli alla stessa ora? Ecco cosa vuole dirti il...

Ogni notte ti svegli alla stessa ora? Ecco cosa vuole dirti il tuo corpo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:22
CONDIVIDI

Se ogni notte ti svegli alla stessa ora il tuo corpo sta cercando di comunicarti un problema con un determinato organo, almeno secondo la medicina tradizionale cinese

risvegli notturni
Foto da AdobeStock

Per tanti sono le tre o le quattro di notte (quella che tanti conoscono come “l’ora del diavolo”, l’ora in cui si dice Satana sia al massimo del suo potere) ma poi ognuno ha la sua ora maledetta, quella in cui inevitabilmente apre gli occhi un po’ troppo presto.

I risvegli notturni sono un problema ben noto a molti e la scienza fornisce diverse spiegazioni sull’argomento.

Un’interpretazione curiosa è giunta però alle nostre orecchie un po’ da lontano. Dell’argomento si è infatti approfonditamente occupata la medicina tradizionale cinese, giunta ad elaborare un vero e proprio orologio biologico cinese che illustra come, a seconda dell’ora in cui il cornico risveglio si manifesta, il corpo sta cercando di lanciare un messaggio molto specifico. Proviamo a capire quale.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Ore di sonno | scopriamo quanto bisogna dormire per stare bene

Risvegli notturni: il significato

orologio biologico cinese organi
Foto da AdobeStock

L’orologio che potete veder qua sopra mira a dare visibilità alla teoria della medicina cinese circa i tempi di “ricarica degli organi”.

Secondo l’antica tradizione l’energia circola nei 12 meridiani in 24 ore: ogni organo ha dunque 2 ore per ricaricarsi, di conseguenza se ogni notte ci si sveglia alla medesima ora, il corpo sta cercando di attirare la nostra attenzione su un preciso organo che non va.

SULLO STESSO ARGOMENTO: 5 consigli per un sonno ricostituente | Dormire fa bene

Vediamo allora nel dettaglio la corrispondenza tra le fasce orarie notturne e i nostri organi:

  • Se ti svegli tra le 21 e le 23: occhio alla tiroide

Il problema è legato al ricaricassi del sistema endocrino e, dunque, il sistema immunitario potrebbe esser compromesso così come la tiroide, le ghiandole surrenali o il metabolismo.

Qualche tecnica di rilassamento o la meditazione potrebbe aiutare.

  • Se ti svegli tra le 23 e l’1: occhio alla cistifellea

Si tratta dell’organo responsabile della decomposizione dei grassi nel corpo. Grazie alla produzione della bile collabora infatti alla digestione cosa che fa dedurre come l’organismo stia cercando di attirare l’attenzione sulla dieta che si sta seguendo, probabilmente inadeguata, o, in alternativa, su eventuali problemi di calcoli biliari.

Ricordiamo però che la tradizione cinese lega la cistifellea anche a una sfera più emotiva, per la precisione alla delusione, scarsa autostima, amarezza o risentimento verso qualcuno.

  • Se ti svegli tra l’ 1 e le 3: occhio al fegato

A quanto pare in questa fascia oraria il fegato si ripulisce, eliminando i materiali di scarto dal sangue e da altri tessuti. Un risveglio in tale momento viene dunque associato a un eccesso di tossine da trattare e, dunque, ha un fegato un po’ troppo stressato.

Anche il fegato è però legato alla sfera emotiva. I problemi a esso connessi sono ritenuti sintomo di emozioni negative come rabbia e frustrazione.

Potrai aiutare il tuo fegato bevendo più acqua ed eliminando al contempo alcol e caffeina.

  • Se ti svegli tra le 3 e le 5: occhio ai polmoni

Chi si sveglia in questo orario può presentare sintomi come tosse, starnuti o congestione nasale. Il sistema immunitario è quindi in difficoltà e andrebbe aiutato con una dieta adeguata.

I polmoni si collegano poi anche a alle emozioni della tristezza e del dolore, cosa che implicherebbe un tentativo del nostro corpo di comunicarci che si tratta di sentimenti che è giunto il momento di lasciar andare via.

  • Se ti svegli tra le 5 e le 7: occhio all’intestino crasso

E’ l’organo adibito all’eliminazione dei rifiuti dal corpo. Si potrebbe dunque aver notato anche segnali come stitichezza, aumento di peso o persino invecchiamento precoce.

Come aiutare quest’organo? Si consiglia di allungare i muscoli e bere molta acqua.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Disturbi del sonno | Il Coronavirus non ti fa dormire? Migliora il riposo

Sonno di bellezza, cosa è e come funziona
dormire fa dimagrire Fonte foto: Pixabay

Tale approccio può risultare naturalmente di difficile comprensione per noi occidentali, lontano dal nostro modo di pensare e affrontare le problematiche legate alla salute.

Ciò nonostante può fornirci spunti di riflessione interessanti, come la consapevolezza che i nostri organi hanno necessità particolari e, in qualche modo (a volte non di facile interpretazioni) ce lo comunicano.

Dare loro il tempo e gli strumenti per lavorare al meglio è nostro compito e, oltre a farlo con una dieta equilibrata e una vita sana, possiamo farlo anche grazie a un corretto ciclo del sonno.

Fonte: greenme.it