Rimedi naturali per gambe stanche e gonfie | Scopriamoli

0
41

Tante sono le donne che hanno le gambe stanche e gonfie, scopri come alleviarli con i rimedi naturali più efficaci, scopriamoli.

Rimedi naturali per alleviare le gambe stanche Fonte:Istock-Photos

 

Le gambe stanche pesanti è un problema che interessa tantissime donne, che può dipendere da diversi fattori, come un problema circolatorio o semplicemente il risultato di un allenamento fisico troppo intenso.

E’un problema che riguarda soprattutto le donne gravide, ma non è nulla da preoccuparsi, non bisogna subito allarmarsi. E’ opportuno rivolgersi ad un medico specialista, che potrà studiare il caso e capire se si tratta di un sintomo di malattie pre-esistenti, come insufficienza renale, ernia del disco, piede diabetico, tromboflebite. In questi casi il medico specialista risolverà il problema agendo direttamente sulla causa.

Le gambe stanche o pesanti, sono frequenti soprattutto nella stagione estiva, perchè l’aumento delle temperature, può causare pesantezza e gonfiore alle gambe.

 

Noi di CheDonna.it, vi diamo qualche consiglio su come alleviare la stanchezza alle gambe con rimedi naturali, scopriamo quali.

 

Gambe stanche: le cause e i sintomi più comuni

Postura sbagliata e gambe gonfie Fonte:iStock Photo

Le gambe stanche, riguarda tantissime donne, soprattutto quelle gravide, non riguarda solo quelle con patologie, ma un pò tutte.

Le cause sono tantissime ecco le più comuni:

  • postura sbagliata: se si ha l’abitudine ripetuta nel tempo;
  • troppe ore in piedi o sedute: questo riguarda soprattutto le donne che svolgono un lavoro che le costringe a stare troppe ore in piedi o sedute;
  • ciclo mestruale: può sembrare strano, ma durante questo periodo, c’è il rilascio di estrogeni e progesterone,che fanno dilatare le vene causando così il gonfiore non solo alle  gambe, ma anche alle caviglie;
  • sovrappeso;
  • dieta ricca di sale: purtroppo provoca la ritenzione idrica.

Quando le gambe sono stanche e gonfie, si percepiscono dei fastidi e sintomi come:

  • pesantezza: soprattutto a fine giornata;
  • dolore
  • gambe arrossate;
  • crampi: soprattutto di notte;
  • prurito.

Come già ribadito, è preferibile chiedere il parere di un medico specialista, che con un controllo più approfondito, vi darà tutte le informazioni utili a riguardo.

Il prurito è il sintomo più comune, in quanto, il sangue ristagna nelle vene che purtroppo, perdono di elasticità, causando un cattivo funzionamento delle valvole venose, responsabili del flusso del sangue verso il basso.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Gambe stanche al mattino: in che modo si può rimediare

Non solo, con l’arrivo della stagione estiva e con l’aumento della temperatura, i vasi capillari superficiali, tendono a dilatarsi, causando così un rallentamento della circolazione sanguigna.

Nel caso in cui, le gambe stanche e gonfie non dipendono da patologie specifiche, si possono alleviare con rimedi naturali efficaci, vediamo quali.

 

 

Rimedi naturali per alleviare le gambe stanche e gonfie

 

Pediluvio per gambe stanche Fonte:iStock Photo

Le gambe stanche e gonfie, si possono alleviare utilizzando dei rimedi naturali efficaci, solo quando il medico specialista ha confermato l’assenza di patologie.

1- Pediluvi

Il pediluvio, è il classico rimedio della nonna, ma sempre efficace e attuale, si preparar facilmente e donerà alle gambe una sensazione di benessere e leggerezza.

Ecco come prepararlo: mettete in una bacinella acqua tiepida, aggiungete erbe rinfrescanti come la lavanda, il timo o la menta, immergete i piedi e lasciateli riposare per almeno 15 minuti. Ripetete tutti i giorni.

In alternativa al pediluvio, potete mettere il getto di acqua direttamente sulle zone interessate.

 

2- Impacchi 

Preparate un impacco al tè verde, in questo modo: lasciate in infusione per tutta la notte le foglie di tè verde in acqua bollente. Il giorno seguente lo filtrate e l’applicate direttamente sulle caviglie gonfie, basta prendere delle garze di cotone e lasciatele in posa fino a quando non avvertirete un pò di sollievo.

In alternativa al tè verde, va bene anche l‘aceto, basta diluire un cucchiaino di aceto in abbondante acqua, poi immergete le garze di cotone, che dovranno essere lunghe, in modo da poter avvolgere la caviglia. E’ efficace soprattutto la sera, lasciate le garze per 15 minuti circa e rilassatevi.

 

3- Massaggi con oli essenziali

L’idea di fare dei massaggi alle gambe e caviglie è un’idea fantastica, in erboristeria potete acquistare gli oli essenziali, perfetti per sgonfiare le gambe.

Massaggiate delicatamente le gambe e le caviglie, con olio di mandorle o di girasole al quale potete aggiungere qualche goccia di olio essenziale di rosmarino o lavanda.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Oli essenziali pratici per combattere la cellulite | Quali sono

E’ consigliabile farlo a fine giornata, basta tenere le gambe sollevate o  appoggiate su un cuscino per donare sollievo.

Gli oli essenziali di chiodi di garofano, svolgono un azione analgesica, indicato soprattutto per alleviare dolori muscolari e reumatici.

Basta sciogliere qualche goccia di olio essenziale in un cucchiaio di olio di mandorle o di oliva, poi applicate sulle gambe e caviglie e massaggiate.

 

Se vuoi restare sempre aggiornata sul tutto ciò che riguarda il mondo del fitness e le strategie per restare in forma CLICCA QUI!

 

4- Bere tisane 

In erboristeria, potete acquistare delle tisane che aiutano a sgonfiare le gambe in modo efficace, potete farvi consigliare al momento dell’acquisto, sia le dosi e il tempo di somministrazione.

Ecco alcune tisane che potete preparare:

  • fieno greco e timo: in caso di gonfiore, legato alla ritenzione idrica;
  • menta, foglie di mirtillo, finocchio e centella asiatica: nel caso dovete stimolare la circolazione sanguigna.

Preparate un infuso  con le foglie di nocciole, acquistate in erboristeria, le foglie essiccate di nocciolo, che potete bere 2 volte al giorno, la mattina e la sera, soprattutto nei periodi in cui il gonfiore a piedi e gambe è più intenso. Basta aggiungere un cucchiaino di foglie essiccate di nocciolo, in una tazza con acqua calda, lasciate in infusione per 15 minuti.

Oppure bevete una bevanda a base di melassa e semi d’anice, un rimedio davvero efficace, perfetto quando fa molto caldo. Basta far bollire mezzo litro di acqua, poi aggiungete un cucchiaino di melassa e uno di semi di anice, lasciate in infusione per 15 minuti, assumere la bevanda tiepida anche 3 volte al giorno.

5- Alimentazione da seguire

Innanzitutto, bisogna bere almeno due litri di acqua al giorno, è davvero importante non solo per il benessere del nostro organismo, ma anche per combattere la ritenzione idrica, una della cause di gambe gonfie e stanche.

Limitare drasticamente l’assunzione di:

  • alimenti eccessivamente salati
  • cibi confezionati o scatolati;
  • salumi
  • formaggi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Solleva le gambe ogni giorno per 20 minuti e scoprirai i benefici

Gli alimenti da integrare frequentemente nella dieta sono:

  • mirtilli
  • ribes
  • fragole,
  • kiwi
  • agrumi

Consigli per la prevenzione

Non accavallare le gambe Fonte:iStock Photo

Se le gambe gonfie non sono dovute a patologie, si può limitare il gonfiore e la stanchezza, seguendo dei semplici consigli, ecco quali:

  • evitare il sovrappeso: purtroppo, il peso eccessivo va ad aumentare il lavoro delle vene, causando così il gonfiore non solo alle gambe, ma anche alle caviglie;
  • non indossare scarpe scomode o con tacchi troppo alti;
  • praticare un’attività sportiva: sicuramente mettersi in movimento, aiuta la circolazione, favorendo il ritorno venoso;

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:  Ritenzione idrica: cause e come sgonfiare piedi e gambe in modo naturale

  • indossare le calze elastiche a compressione graduata: così si evita la dilatazione delle vene;
  • evitare di indossare capi di abbigliamento molto stretti: questi vanno a stringere le vene e non permettono un giusto ritorno venoso;
  • non inserire nella dieta alimenti salati e affettati;
  • non fumare: perchè fa diminuire l’elasticità delle vene;

 

Gambe stanche Fonte: iStock Photo
  • evitare di stare troppo tempo fermi o in piedi;
  • non accavallare le gambe per troppo tempo.