Balsamo per capelli | come sceglierlo e utilizzarlo

0
27

Il balsamo per capelli deve essere scelto in base al tipo di capello, ma non tutte le donne lo sanno. Ecco la guida pratica da seguire per non sbagliare.

Balsamo per capelli
Balsamo per capelli Fonte:iStock Photo

Non tutte le donne, sono a conoscenza, che il balsamo per capelli si sceglie in base al proprio capello, in commercio ci sono diversi prodotti, specifici per ogni tipologia. Quindi la scelta andrebbe fatta con criterio, visto che non tutte le donne hanno lo stesso tipo di capello, perchè può essere grasso, secco con forfora, capelli fini e crespi.

Il balsamo è importantissimo per la cura completa dei capelli, soprattutto nella stagione estiva, perchè i capelli sono più esposti al sole e ai raggi ultravioletti, che tendono a sfibrarli. Di conseguenza, le punte appaiono secche, che tendono a spezzarsi e sfibrarsi.

Noi di CheDonna.it vi diamo tutte le informazioni per scegliere il balsamo adatto ai vostri capelli.

 

 

Balsamo: perchè è importante utilizzarlo

 

Capelli idratati Fonte: iStock Photo

Il balsamo, va scelto in base alla natura del capello, e soprattutto dal risultato che si vuole ottenere, inoltre non tutte le donne hanno le stesse chiome.

I capelli possono essere:

  • secchi e spenti
  • grassi
  • sfibrati
  • fini
  • crespi
  • colorati
  • ricci
  • lisci

 

Per questo motivo ogni capello ha bisogno del balsamo specifico, che possa essere leggero per capelli fini, idratante per capelli secchi o addirittura per capelli ricci per donare volume e definizione.

Inoltre le donne che hanno i capelli colorati, o che vengono trattati con permanente o altro, sono più sensibili e danneggiati, quindi c’è bisogno in questo caso di un balsamo specifico. Innanzitutto è importante precisare questa cosa: sapete a cosa serve il balsamo? E perchè è importante applicarlo?

Il balsamo per capelli, a differenza delle maschere non è un trattamento che va a migliorare l’aspetto dei capelli, ma serve a districare i capelli, in modo da poterli pettinare o spazzolare facilmente. Inoltre i capelli risulteranno più brillanti e maggiormente preparati alla successiva piega.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Il balsamo inoltre va a disciplinare i ricci naturali, perchè li proteggono durante l’asciugatura, inoltre conferisce brillantezza e luminosità. I capelli trattati con il balsamo,  risulteranno più morbidi i capelli e saranno più domabili durante l’asciugatura.

Il balsamo, va utilizzato dopo lo shampoo, si applica direttamente sulle punte, i capelli risulteranno:

  • più morbidi
  • facili da pettinare e spazzolare
  • più brillanti
  • con meno doppie punte
  • meno “elettrici”: quindi si eliminerà l’effetto crespo
  • protetti da danni dovuti ad agenti esterni: ci riferiamo a smog, vento, pioggia e raggi solari. Non solo, il balsamo, protegge i capelli dal calore del phon e della piastra.

Come applicarlo

Applicare il balsamo Fonte:iStock Photos

Non è un’impresa ardua applicare il balsamo, vediamo come farlo in modo facile e veloce:

  • fare lo shampoo: utilizzate quello specifico per capelli;
  • massaggiate bene la cute;
  • procedete con il risciacquo con acqua tiepida: dovete eliminare ogni traccia di schiuma;
  • applicate il balsamo sui capelli leggermente tamponati: non lasciateli molto bagnati: ne basta una noce di prodotto ripartita adeguatamente su tutta la chioma. Se avete i capelli lunghi, applicate il prodotto dalle punte fino a metà del capello, lasciando tre o quattro centimetri di distanza dalle radici. In caso di capelli corti, applicate solo sulle punte;

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Olio di argan | dona luminosità e morbidezza alla chioma

 

  • pettinate i capelli in modo da non appesantirli; .
  • lasciate agire per 3 minuti circa;
  • risciacquare per eliminarne il residuo di balsamo;
  • tamponare con un asciugamano;
  • procedete con la messa piega che desiderate.

Prodotti che si trovano in commercio

balsamo
Balsamo in commercio Fonte:iStock Photo

In commercio, si possono trovare diversi tipi di balsamo per capelli, da quelli tradizionali che si applicano dopo aver fatto lo shampoo sui capelli umidi e dopo si risciacquano.

Poi ci sono balsami che si applicano, ma non necessitano di risciacquo, perfetti da utilizzare quando non si ha molto tempo a disposizione, si applica dopo lo shampoo e poi si provvede all’asciugatura. Questo tipo di balsamo, è perfetto per le donne che praticano sport o che hanno poco tempo da dedicare ai capelli. Quindi sostanzialmente il balsamo senza risciacquo viene utilizzato principalmente per la sua praticità.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Olio di cocco per capelli | scopriamo i benefici e come utilizzarlo

 

Inoltre è preferibile optare ad un balsamo con ingredienti naturali, senza siliconi, così da non risultare dannosi per la nostra salute. Sono da preferire balsami con oli essenziali. Esaminiamo in dettaglio il balsamo specifico per ogni tipo di capello.

1- Balsamo per capelli normali

Per capelli normali, il balsamo idoneo è quello che contiene aloe vera e olio di semi di lino, entrambi ammorbidiscono i capelli e li disciplinano. e’ consigliato per chi ha i capelli sottili e che tendono facilmente ad appesantirsi.

 

2- Balsamo per capelli spenti o grassi

Le donne che hanno i capelli grassi, purtroppo tendono ad essere oleosi e pesanti, quindi vanno sconsigliati i prodotti che aumentano la formazione di sebo.

Non si devono utilizzare balsami idratanti che contengono:

  • semi di lino
  • proteine

Questi balsami tendono ad idratare i capelli che li faranno sporcare più facilmente facilmente.

I prodotti più idonei in questo caso sono:

  • balsamo leggero ad azione volumizzante
  • balsamo rafforzante
  • balsamo per riequilibrare il sebo

 

3- Balsamo per capelli secchi, sfibrati e trattati

I capelli che sono esposti a trattamenti come permanente, colori, decolorazioni, colpi di sole, risultano più secchi e  sfibrati. Inoltre si formano più doppie punte e talvolta diventano “stoppose”. In questi casi, è opportuno scegliere un balsamo per capelli che contenga oli o burri nutrienti come:

  • argan
  • cocco
  • karité

Questi balsami va a nutrire il capello, lo fortificano e lo rendono più morbido al tatto e decisamente più disciplinato, in modo da facilitare la messa in piega. Oltre al balsamo in questi casi è consigliabile utilizzare una maschera idratante almeno una volta a settimana.

4- Balsamo per capelli colorati

I capelli colorati, che sono esposti a trattamenti frequenti di decolorazione e colorazione, devono essere trattati con balsami che ravvivano il colore e i riflessi della colorazione, così da garantire il colore inalterato più a lungo, nonostante i lavaggi frequenti.

 

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Capelli colorati: tutti i consigli per farli durare a lungo

I balsami specifici per i capelli colorati, tendono a proteggere il colore chiudendo  le cuticole, così la tintura di durare più a lungo. Questi balsami contengono antiossidanti, che ci proteggono la colorazione dalle aggressioni esterne, così il colore sarà più lucido e brillante. Inoltre la chioma sarà ben districata.

 

Balsamo per capelli lunghi Fonte:iStock Photo

 

5- Balsamo per capelli fini

Per i capelli fini, occorre un balsamo che dona volume, così la chioma risulterà liscia e senza crespo. Il balsamo in questo caso evita che i capelli restino “incollati” alla testa, ma fate attenzione a non utilizzare il balsamo lisciante che tende ad appesantirli, rendendoli ancora più piatti.