Cellulite, dieta agrumi è perfetta per sconfiggerla

0
25

Dieta agrumi, arancia, mandarino, mandarancio e pompelmo rosa hanno tutti delle proprietà che sono essenziali per le donne per sconfiggere la cellulite

i cibi anticellulite, la frutta detox, gli agrumi (Thinkstock)

Uno dei nemici peggiori per le donne è la cellulite. Non è subdolo, perché i segni sono belli evidenti, ma non esiste nemmeno una regola precisa di età. Ci sono però accorgimenti quotidiani da adottare e una dieta con gli agrumi è certamente consigliata.

Uno dei primo consigli che danno i nutrizionisti e i dietologi è quello di puntare sulla frutta di stagioni. Quindi in autunno e in inverno, cosa c’è meglio degli agrumi? Possiamo consumarli tutto il giorno e non semplicemente negli spuntini o a fine pasto spuntini quotidiani. E l’utilizzo di due o tre agrumi al giorno, anche diversi tra di loro, nei nostri piatti o sotto forma di spremuta aiuta ad alleviare gli effetti della cellulite oltre che a perdere almeno tre chili al mese. Ovviamente deve essere sempre associato ad un’alimentazione equilibrata.

Partiamo dall’arancia che è probabilmente anche l’agrume più consumato dalle donne italiane. Grazie alle molecole che la compongono è efficacissima per bruciare le cellule di grasso che sono così antiestetiche e dannose per il nostro fisico. Vi suggeriamo un paio di ricette velocissime per utilizzarla al di là del semplice succo. Le arance ad esempio possono essere consumate in insalata con un gambo di sedano fresco e due cipollotti affettati finemente, conditi con un cucchiaino d’olio extravergine.

Oppure un paio di fette di fesa di tacchino nelle quali, al posto del solito limone in cottura, mettere del succo d’arancia e fare evaporare. Daranno gusto e aiuteranno il fisico.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Mandarino e pompelmo rosa, come brucia grassi

Il mandarino invece serve a controllare il peso corporeo poiché nella sua buccia bianca è contenuta la nobiletina, sostanza con una spiccata capacità di aumentare la produzione di adiponectina, molto importante per la protezione cardiovascolare e il controllo del peso corporeo. Un utilizzo diverso del mandarino si può fare per insaporire una bella insalata mista con radicchio, valeriana, insalata belga e finocchi.

Ottimo anche il mandarancio, perché riduce la ritenzione idrica. Un frutto ricco di magnesio e potassio, aiuta anche a controllare la fame nervosa e stabilizza la nostra diuresi. Oltre al suo uso normale possiamo utilizzarlo come accompagnamento a certi formaggi a pasta dura. Come ad esempio fontina o toma, accompagnato da un cucchiaino di miele.

potrebbe interessarti:  Dieta ‘fai-da-te’? I sei errori da non commettere

Fonte: Istock-Photos

Infine il pompelmo rosa ha un doppio effetto, quello di bruciare i grassi e di fermare il peso dell’età. Possiamo ad esempio consumarlo con una bella insalata di carciofi crudi condita con un cucchiaino d’olio.