Segui una dieta dimagrante e hai voglia di cibo? Come resistere?

Rispettare una dieta dimagrante non riscuote sempre successo, perchè si cade spesso nella tentazione. Come imparare a resistere al cibo.

Dieta dimagrante: resistere al cibo (iStock Photos)

Sono tante le persone che seguono una dieta dimagrante, ma spesso accade di dimagrire e poi di riprendere peso, oppure si inizia e poi non si porta a termine lasciandola a metà. Sicuramente se si esegue in modo attento la dieta, i sforzi eseguiti non saranno inutili. Una dieta ha successo se avete costanza e pazienza di rispettare le indicazioni del nutrizionista e accompagnando con l’attività fisica.

La mente gioca infatti un ruolo determinante nei confronti del cibo, questo lo afferma  la dottoressa Floriana Ventura, psicologa e psicoterapeuta cognitivo comportamentale.

La dottoressa afferma che i meccanismi psicologici e comportamentali  possono concorrere al fallimento della dieta quindi scopriamo come saper resistere al cibo anche se abbiamo fame.

Pensare da magri

Quando si segue una dieta dimagrante, se l’obiettivo è perdere peso, il consiglio è pensare da magri. Secondo la dottoressa Floriana Ventura, in questo modo si aiuta il dimagrimento attraverso un modo di pensare che risulterà più produttivo. Per fare un esempio, le persone che sono magre non considerano la fame un’emergenza, motivo per cui non sopperiscono subito al desiderio di ingerire qualcosa appena sentono un minimo segnale di fame. Inoltre le persone magre non mangiano tanto oltre al senso di sazietà, cosa che invece accade nelle persone meno magre.

Vedere il cibo da un’altra prospettiva

Fonte: iStock Photo

Le persone che non hanno problemi di peso, vedono il cibo come un nutrimento fisiologico, quindi un modo per nutrirsi per far stare bene l’organismo. Questo non vuol dire che le persone che non hanno problemi di peso non traggono piacere dal cibo, ma riescono a controllarsi quando lo assumono.

Le persone che sono in sovrappeso che visione hanno del cibo?

  • Il cibo è un qualcosa di appagante
  • Quando si mangia si risolvono i problemi che li affliggono
  • Il cibo è in grado di modificare gli stati d’animo spiacevoli
  • Si assume cibo quando si vuole qualcosa festeggiare
  • Quando si è un pò giù di umore e ci si vuole consolare, la tentazione di mangiare qualcosa che ci soddisfa e ci appaga come la cioccolata, dolci e biscotti è importante.

Questi sono i diversi motivi  per cui le diete dimagranti non vengono sempre rispettate e quindi si fallisce e non si dimagrisce.

Quando si inizia una dieta dimagrante spesso non si fa altro che attivare ancora di più i pensieri disfunzionali come :

  • si associa la dieta alla totale privazione di cibo
  • la dieta viene vista come una vera e propria sofferenza
  • seguire la dieta causa una limitazione nell’assunzione del cibo

Questi pensieri a volta provocano degli ulteriori pensieri come:

  • è ingiusto che gli altri possano mangiare tutto quello che desiderano e io no;
  • non è giusto rinunciare al cioccolato, ai dolci perchè non posso farne al meno.

A lungo andare questi modi di pensare, possono portare a degli insuccessi delle diete dimagranti e inoltre ci convinciamo di essere:

  • incapaci
  • inoltre si abbassa l’autostima e il senso di autoefficacia percepita.

Guardare al cibo nel modo giusto

È molto importante vedere il cibo come fonte di nutrimento fisiologico, e convincerci che possiamo appagarci con altre cose ma non con il cibo. Ecco alcuni consigli da seguire:

  • Parlare con qualcuno se si hanno problemi e non sfogarsi nel cibo.
  • Evitare di assumere alimenti “proibiti”come il cibo spazzatura .
  • E’ sconsigliabile saltare la dose quotidiana di attività fisica.
  • Non comprare cibi dannosi per la salute in modo da non averli a portata di mano. Se non si hanno nel mobile della cucina, non si cade nella tentazione.
  • Eliminare i cibi nocivi dalla lista della spesa: in questo modo ci aiuta non solo a risparmiare un bel po’ di denaro e a non cedere alle voglie nei momenti di debolezza.
  • Distrazione: se siete ossessionati al cibo, cercate distrazioni, come seguire un telefilm, leggere un libro oppure lasciatevi coinvolgere dalla trama di un programma televisivo.

Chi segue una dieta dimagrante lo sa che è un percorso lungo e faticoso, portarlo avanti con successo necessita impegno, costanza e molta pazienza.

Si sa che i momenti di difficoltà e demotivazione, arrivano a tutti soprattutto quando rimangono pochi chili da perdere. Se si combatte quotidianamente con lo specchio, cioè se vi specchiate e vi rendete conto il vostro corpo non vi piace, potrebbe aiutarvi.

E’una dimostrazione di coraggio, il più delle volte ci lasciamo convincere che chi è in  sovrappeso risulta più simpatico ed accogliente. Questo sicuramente causa delle difficoltà importanti a rispettare la dieta.

 

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: