Home Salute e Benessere Fitness Come allenarsi all’aperto quando fa freddo

Come allenarsi all’aperto quando fa freddo

CONDIVIDI

Scopri come allenarti all’aperto quando arriva il freddo.

corsa in inverno Fonte Istock photo

Chi ama mantenersi in forma con l’aiuto dell’attività fisica, sa bene come l’arrivo dei primi freddi sia una minaccia per l’organismo che, sottoposto al calo di temperatura, tende a rispondere meno prontamente ai vari stimoli. Il rischio, in questi casi, oltre a quello di ammalarsi è quello di andare incontro a contratture, storte o altri problemi che si possono presentare più spesso del dovuto quando, nonostante il freddo, ci si continua ad allenare senza tenere in considerazione i rischi causati da temperature troppo basse. Cosa fare quindi? Inutile dire che anche d’inverno è bene continuare ad allenarsi e che se si va in palestra, il problema quasi non sussiste. Se ci si allena all’aperto, però, sia che si vada a correre o a camminare, è importante seguire alcune regole in modo da affrontare al meglio anche la stagione più fredda, ottenendo dall’attività fisica solo effetti positivi. Scopriamo quindi come allenarsi al meglio e all’aperto anche in inverno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Camminare in casa? Ecco come fare

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda lo sport e le strategie per mantenerti in forma CLICCA QUI!

Allenamento all’aperto, le regole da seguire in inverno

Fonte Thinkstock

Per prima cosa iniziamo col dire che allenarsi in inverno fa bene e se lo si fa nel modo corretto, non solo non porta a prendere malattie ma fortificando il sistema immunitario, aiuta ad evitare i malanni di stagione tipici del periodo. Ciò che conta è fare il tutto nel modo corretto, seguendo cioè dei semplici accorgimenti che, insieme, possono fare la differenza.

Scegliere l’abbinamento giusto. Se vai a correre o anche semplicemente a camminare, devi indossare un abbigliamento idoneo che ti consenta di stare al caldo senza sudare. Ciò si traduce in abiti che siano sia isolanti che traspiranti. In questo modo il corpo si manterrà caldo, favorendo la fuoriuscita del sudore e dando moto al tuo corpo di mantenersi in una condizione ideale. Ok ad abiti leggeri e caldi ma senza esagerare da nessuna delle due parti. Nel dubbio, meglio portare una felpa da poter annodare in vita se fa troppo caldo e da indossare soprattutto all’inizio, quando cioè, ci si deve ancora scaldare per bene.

Usare delle buone scarpe da running o da ginnastica. Se sei solita correre dovresti comprare delle scarpe da running. Altrimenti vanno bene anche le classiche scarpe da ginnastica purché siano calde e ben isolate. È importante che anche con la pioggia i piedi restino sempre all’asciutto e che, come per gli abiti, possano essere caldi ma respirando. Si parla di quindi di scarpe che siano leggere per non affaticare inutilmente i muscoli, impermeabili per resistere alla pioggia e, ovviamente, traspiranti. Inutile dire che sceglierne di adatte al tipo di attività fisica che si fa più spesso è preferibile.

Proteggere i punti più deboli. Quando si esce per allenarsi lo si fa di solito al mattino presto o alla sera. Questo significa andare incontro alle ore più fredde della giornata. Per evitare di raffreddarti e star male è quindi indispensabile proteggere le parti più a rischio che sono testa, collo, mani e piedi. Via libera quindi a capello, sciarpa, guanti e calze che, proprio come gli abiti e le scarpe, devono scaldare il corpo, lasciandolo però traspirare. È quindi sempre molto importante scegliere i materiali giusti.

Fare sempre il dovuto riscaldamento. Ora che abbiamo capito come vestirci per uscire, è bene passare al pre allenamento. Partire con i muscoli ancora freddi (specie se è mattino presto) è la mossa più sbagliata che ci possa essere. La parola d’ordine è quindi riscaldamento. Ciò eviterà di andare incontro a tendiniti, traumi e distorsioni. Via libera a stretching, ed esercizi base da fare per almeno una quindicina di minuti prima di iniziare a correre. In questo modo i muscoli (che in inverno ci mettono più tempo) saranno abbastanza caldi da reggere l’intero allenamento.

Mantenersi ben idratati. Sebbene molti non prendano in considerazione la cosa, anche in inverno è importante idratarsi per bene quando ci si allena. Il freddo contro la pelle, infatti, porta a seccarla e a produrre uno stato di disidratazione che può essere evitato bevendo dell’acqua a temperatura ambiente sia prima che dopo l’allenamento. Se l’allenamento dura a lungo si può pensare di portare con se dell’acqua (sempre a temperatura ambiente) o un tè leggero tiepido abbastanza da scaldare quando si è fuori. In questo modo bere aiuterà anche a sopportare meglio le temperature più rigide.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Le attività sportive che aiutano a combattere l’ansia

Seguendo queste cinque semplici regole, allenarsi all’aperto non sarà più un problema e ti aiuterà a mantenerti in forma e a scaricare lo stress, rappresentando così una fonte di benessere sia per il corpo che per la mente.

Attenzione: Prima di intraprendere qualunque tipo di attività fisica è indispensabile che tu chieda il benestare del tuo medici curante, specie se non sei una sportiva che si allena quotidianamente. Molto meglio controllare prima il proprio stato di salute in modo da capire anche quanto esercitarsi e se ci sono degli accorgimenti da prendere prima.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Mindfull boxing: il giusto mix tra allenamento e meditazione
Leggi anche -> Body pump: per bruciare calorie e tonificarsi
Leggi anche -> Questi allenamenti ti faranno bruciare più calorie