Home Salute e Benessere Indigestione: quali sono le possibile cause e i rimedi

Indigestione: quali sono le possibile cause e i rimedi

CONDIVIDI

L’indigestione è un disturbo che colpisce molte donne, talvolta è di lieve entità altre volte no. Scopriamo come possiamo prevenirla

Indigestione Fonte: Istock-Photos

 

L’ indigestione indica una serie di  disturbi improvvisi e transitori che coinvolgono l’apparato digerente, possono essere di lieve o forte intensità.

E’ un disturbo che si può presentare in maniera occasionale oppure altre volte è cronica, cioè si manifesta frequentemente. Scopriamo  quali sono i sintomi e i possibili rimedi.

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda la salute e il benessere CLICCA QUI!

Indigestione: i sintomi

I sintomi dell’indigestione sono comuni e riconoscibili ecco quali sono:

  • bruciore di stomaco
  • alitosi
  • sensazione di pienezza
  • reflusso gastroesofageo
  • gonfiore addominale
  • dolore e tensione all’addome
  • mal di stomaco
  • eruttazione frequente
  • leggera nausea.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Rimedi naturali per il mal di gola

I sintomi più gravi sono essere:

  • eccessiva salivazione
  • eccessiva sudorazione con sudore freddo
  • mal di testa

Le possibili cause

Quando si mangia troppo e in fretta, soprattutto piatti molto elaborati in quantità eccessive, o si consuma abitualmente cibi piccanti e acidi, oppure si  fa un uso sconsiderato di bevande gassate, alcoliche o troppi caffè si manifesta l’ indigestione. A volte anche un forte stress, il fumo eccessivo o l’ assunzione abitualmente di farmaci che irritano lo stomaco, come antibiotici e antinfiammatori possono causarla.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Estate: i cibi da scegliere per far bene all’umore

Tutte questi fattori rendono la digestione più difficile, lo stomaco si dilata maggiormente, provocando una sensazione di gonfiore, produce più succhi gastrici che rimanendo a contatto per molto tempo con la mucosa gastrica, la irritano e provocano una sensazione di bruciore più o meno intensa. L’indigestione può essere a sua volta il sintomo di malattie dell’apparato digerente come la colecisti, la gastrite, la pancreatite o il colon irritabile.

I rimedi

Se l’indigestione è un evento occasionale i sintomi si possono alleviare con i farmaci antiacido, come il calcio carbonato e il magnesio carbonato, che neutralizzano l’eccesso di acidi gastrici o talvolta basta un bicchiere di acqua e bicarbonato di sodio, o del carbone vegetale, per eliminare il problema.

Nel caso dell’indigestione cronica sarà il medico che valuterà a seconda dei casi i farmaci giusti oppure vi sottoporrà a degli accertamenti specifici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Colazione estiva: cosa è meglio mangiare

Come prevenire

Scopriamo come prevenire l’indigestione quando si presenta frequentemente:

  • mangiare lentamente
  • masticando bene i bocconi
  • evitare piatti troppo elaborati e calorici
  • preferire cibi più leggeri
  • limitare il consumo di alcolici, caffeina, bibite gassate
  • evitare cibi piccanti
  • mangiare più spesso e poche quantità
  • smettere di fumare
  • evitare di andare a dormire subito dopo i pasti
  • se state facendo una terapia con farmaci che irritano l’intestino, assumete dei gastroprottetori

Quando consultare il medico

Il medico bisogna consultarlo quando i sintomi di cattiva digestione si ripetono frequentemente e durano a lungo. Anche quando ai sintomi generali si aggiungono il dolore addominale forte e presenza di sangue nel vomito oppure nelle feci.

L’indigestione quando si presenta in maniera cronica si possono verificare anche dolori alla alla mandibola, al torace e alla schiena, l’ansia e difficoltà a respirare.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche :