Base Trucco senza Fondotinta: è possibile? Tutti i segreti per un risultato perfetto

Si può davvero realizzare una buona base trucco senza fondotinta? Assolutamente sì: basta conoscere una serie di piccoli segreti di bellezza.

Base trucco perfetta come preparare la pelle al fondotinta
AdobeStock

I motivi per cui una donna vorrebbe fare a meno del fondotinta in una certa occasione o per un periodo di tempo possono essere diversi.

Si parte dalle condizioni atmosferiche (potrebbe fare troppo caldo e uno strato di trucco su tutto il viso potrebbe non risultare gradevole) e si continua con la possibilità che la pelle presenti un po’ di irritazione e che quindi debba “respirare” un po’. In alcuni casi si potrebbe essere semplicemente fortunate ed avere poche imperfezioni, che non richiederebbero un grande utilizzo di prodotto. Al contrario, si potrebbe essere particolarmente sfortunate e trovarsi senza fondotinta per una serie di improbabili vicende (com’è accaduto alla povera Selvaggia Lucarelli in un pomeriggio di totale panico).

In tutti questi casi è bene sapere come realizzare una base per il make up perfetta, leggera e duratura.

Base Trucco senza fondotinta? Si può fare!

ragazza sorriso
(Pexels)

Una base trucco ha l’obiettivo di rendere l’incarnato luminoso ed omogeneo, minimizzando le imperfezioni e rendendo uniforme il colore del viso.

Il correttore è un cosmetico nato appositamente con questi scopi, quindi formulato in maniera da fondersi con l’incarnato e al contempo coprire le imperfezioni.

Se si decide per un qualsiasi motivo di fare a meno di questo cosmetico specifico, sarà allora necessario ricorrere a una serie di accorgimenti per ottenere risultati simili utilizzando altre strategie.

L’importanza della skin care

Se il fondotinta copre le imperfezioni del viso e si decide di non utilizzarlo, bisognerà provvedere a eliminare quelle imperfezioni dalla pelle attraverso altre strategie.

La skin care, cioè la cura della pelle e di tutte le sue anomalie diventa allora assolutamente essenziale.

A parte i rimedi specifici per i vari tipi di pelle, da quella acneica a quella sensibile, è fondamentale procedere periodicamente a un’accurata pulizia del viso anche attraverso l’utilizzo di uno scrub che contribuisca a rimuovere le cellule morte della pelle donando all’incarnato nuova luminosità.

Utilizzare il tonico

Il tonico è uno dei cosmetici più sottovalutati dell’intero mercato del make up. Tra le sue molte funzioni positive, la principale è quella di rimpicciolire i pori della pelle, soprattutto nella zone delle gote, del naso e della fronte, facendola apparire immediatamente più giovane.

Provvedere a una buona idratazione

L’idratazione della pelle è assolutamente fondamentale quando si decide di fare a meno del fondotinta e in particolare d’inverno. La pelle tende infatti a seccarsi moltissimo per il freddo, poiché le basse temperature riducono in maniera considerevole la dimensione dei capillari superficiali, quindi il flusso di sangue che arriva alla pelle diminuisce in maniera drastica, velocizzando la morte delle cellule e la desquamazione della pelle.

Non bisogna dimenticare inoltre che anche una pelle grassa o asfittica ha bisogno di una grande idratazione, poiché su quel tipo di pelle è il sebo ad essere in eccesso, non i liquidi.

Un’idratazione corretta manterrà la pelle morbida, elastica e in salute, diminuendo drasticamente la comparsa di rughe.

Primer: uno strumento essenziale

Se si desidera fare a meno del correttore non si può rinunciare contemporaneamente anche al primer. Questo prodotto infatti serve a chiudere i pori della pelle, colmare le piccole cicatrici levigare la superficie del viso facendola apparire immediatamente più compatta e più soda.

Esistono in commercio anche primer colorati come il primer verdemolti utili per correggere discromie leggere conferendo al viso un colorito sano. Se si decide di utilizzare questo tipo di prodotto è necessario però utilizzarne pochissimo, dal momento che si potrebbe finire per dare all’incarnato un colorito sgradevole.

Correttore mon amour

In una base trucco senza fondotinta il correttore diventa il suo principale sostituto. Va utilizzato in quantità lievemente maggiori per coprire imperfezioni e discromie, tamponandolo con una spugnetta per evitare che si noti il contrasto tra le zone in cui è stato applicato e le zone in cui non è presente.

Per minimizzare le occhiaie si dovrà procedere scegliendo un colore appropriato “neutralizzare” il tono specifico di ogni occhiaia, prediligendo correttori colorati (arancio per le occhiaie marroni, giallo per quelle tendenti al nero, verdi per i rossori).

Essendo molto più denso di un fondotinta, un correttore contiene più pigmento colorato, quindi è in grado di coprire meglio le imperfezioni attraverso l’utilizzo di quantità molto minori di prodotto.

Terre, blush e illuminante

Una volta uniformato il colore del volto grazie al primer e al correttore è necessario restituire al volto la tridimensionalità e le ombre che il correttore tende ad annullare. Per farlo è necessario procedere a un leggero contouring del viso (meglio non esagerare, per non creare un effetto “mascherone” su un look che si è cercato di mantenere invece il più naturale possibile).

La scelta dei toni in questo caso è fondamentale: la terra dovrà essere al massimo due toni più scura dell’incarnato, mentre il blush dovrà essere scelto sui toni dell’arancio o del rosa per dare al colorito un aspetto sano e luminoso.

Per quanto riguarda l’illuminante, invece, la regola è sempre “non esagerare”, soprattutto se si sta preparando un trucco quotidiano e non per una grande occasione. Un altro passo falso sarebbe quello di usare troppo illuminante su una pelle non più giovanissima, finendo inevitabilmente per evidenziare pori dilatati e piccole rughe.

Vuoi saperne di più? Leggi l’approfondimento di Chedonna Base Trucco perfetta: come si fa e quali prodotti usare

L’alternativa al fondotinta: la BB cream per una base trucco leggerissima

base trucco come fare
(Pexels)

Una base trucco leggera può essere realizzata anche utilizzando una BB cream al posto del normale fondotinta. Si tratta di una crema idratante che presenta anche pigmenti colorati in grado di svolgere le stesse funzioni di un fondotinta, ma in maniera molto più leggera e meno coprente.

È un prodotto ideale per piccole discromie e per chi ha poche imperfezioni da coprire, inoltre è perfetto per le pelli ancora giovani e per chi vuol “velocizzare” le operazioni del make up utilizzando un solo prodotto come crema idratante e fondotinta.

Le CC cream, sviluppatesi dopo le BB cream, associano invece alle proprietà della crema idratante quella del primer. Un alleato di bellezza perfetto per le pelli mature, con piccole irregolarità da correggere.