Allerta alimentare per semi di sesamo

Nuova allerta alimentare per dei semi di sesamo. Tutte le informazioni sui rischi e su come riconoscerli.

semi di sesamo
fonte: Adobe Stock

Ci sono alimenti che anche se spesso si tende a non farci caso, sono più consumati di altri perché presenti in diversi cibi della grande distribuzione. Tra i tanti potremmo citare lo zucchero, alcuni grassi e non ultimi i semi. Questi vengono spesso impiegati nella preparazione di vari prodotti per l’apporto che offrono sotto diversi punti di vista. Tra i tanti, alcuni dei più diffusi sono i semi di sesamo. Si possono trovare infatti come decorazione per panificati o dolci e spesso vengono inseriti anche all’interno degli impasti. Altre volte viene utilizzato l’olio che se ne ricava e il tutto per tutta una serie di prodotti che anche se a primo sguardo non sembra li contengono.

Un aspetto che in quest’ultimo periodo è spesso emerso per via dei tanti ritiri che stanno avvenendo a causa di una quantità di semi di sesamo provenienti dall’India e contenenti una concentrazione di ossido di etilene superiore a quella prevista per legge. Un problema che sta riguardando diverse aziende e che in questi giorni ha colpito anche la Trevisan.

Semi di sesamo Trevisan richiamati per presenza di ossido di etilene

semi di sesamo
semi di sesamo – Fonte: Adobe Stock

L’allerta arriva dal sito del Ministero della Salute e come già anticipato riguarda dei semi di sesamo della Trevisan. A seguire tutte le informazioni utili per i consumatori.

  • Nome del prodotto: Semi di sesamo bio
  • Marchio: Trevisan
  • Ragione sociale: Trevisan Srl
  • Lotto di produzione e data di scadenza: 14/01/22
  • Produttore: Stella Foods
  • Sede dello stabilimento: Via Massimo D’Antonia 5, 10040 Rivalta di Torino (To)
  • Confezione da 200 g
  • Motivo del richiamo: Presenza di ossido di etilene in concentrazione superiore al limite di legge nei semi di sesamo provenienti dall’India.

I consumatori sono pregati di non usufruire del prodotto e di riportarlo presso il punto vendita al fine da ottenere un rimborso o il cambio con un altro prodotto.

Qualora i semi di sesamo del lotto sopra indicato fossero già stati consumati, è possibile sentire il proprio medico curante esponendogli la situazione.

I rischi che si corrono con i semi di sesamo richiamati

piatto con divieto
Piatto con segnale di divieto – Fonte: Adobe Stock

L’ossido di etilene è un potente pesticida molto usato nel settore alimentare. La sua presenza sugli alimenti, infatti, evita la formazione di muffe tenendo al contempo lontani gli insetti. Purtroppo si tratta anche di una sostanza cancerogena e nociva per i reni. E, per questo motivo è stato stabilito un limite di legge oltre il quale non si può andare. Quando gli alimenti contengono una concentrazione superiore ai 0,05 mg/kg previsti per legge, questi vengono richiamati.

Un problema che ultimamente sta riguardando diversi lotti di semi nonché i tanti cibi che li contengono. A tal proposito, tra le ultime allerte ricordiamo:

cibi pericolosi
segnale di divieto con teschio – Fonte: Adobe Stock

Restare sempre informati sulle varie allerte alimentari, consente di prendersi cura della propria salute e di quella dei propri cari. In questo modo, infatti, si evita di acquistare e consumare cibi potenzialmente dannosi.