Mamma lascia sola la figlia: la bambina finisce in ospedale per overdose

La mamma lascia sola la figlia e sfiora la tragedia; succede in provincia di Vicenza agli inizi di Agosto. Ecco il terribile accaduto.

mamma lascia la figlia da sola
la bambina, lasciata da sola, ha rischiato la vita (fonte: Pexels)

Una storia che avrebbe potuto finire mille volte peggio quella della mamma con problemi di tossicodipendenza di Vicenza.

La donna, infatti, ha lasciato che la figlia girasse incontrollata per l’appartamento e l’ha messa, così, in un grave pericolo.

Adesso è indagata per lesioni personali ed abuso di minore. Tutti i dettagli.

Mamma lascia sola la figlia: la bambina inghiotte cocaina e finisce in ospedale

mamma lascia sola la figlia
mai lasciare bambini da soli senza supervisione (fonte: Adobe Stock)

Non è la prima volta, purtroppo, che leggiamo di terribili casi di cronaca legati alla droga.

Il caso della donna trovata morta in casa a Bari aveva, infatti, svelato un retroscena di abuso di sostanze stupefacenti.
Anche il caso della giovanissima Maria Chiara Previtali evidenziava i rischi legati all’utilizzo di droghe pesanti.

In questa vicenda, accaduta i primi di Agosto ma resa nota ai media solo ora, i militari locali hanno denunciato una giovane mamma tossicodipendente.
A riportare la notizia è FanPage.
Quanto è accaduto, seppur grave, avrebbe potuto finire in una maniera decisamente peggiore per la piccola che ha poco più di un anno e mezzo.

La mamma, infatti, aveva lasciato incustodite alcune delle sostanze dalle quali è dipendente sul tavolo della cucina.
La bambina, veramente molto piccola e lasciata libera in casa senza supervisione, ha accidentalmente ingurgitato della cocaina e dei cannabinoidi.

Per fortuna la madre ha subito realizzato che qualcosa non andava.
La bambina, infatti, ha iniziato a comportarsi in maniera anomala ed era in uno stato emotivo particolarmente alterato.

Dopo aver chiamato i soccorsi ed una disperata corsa all’ospedale i medici hanno potuto curare la bambina appena in tempo.
Sottoposta a lavanda gastrica e tenuta in osservazione per qualche giorno, la bambina è stata poi, successivamente, dimessa dall’ospedale.

Impossibile immaginare cosa sarebbe successo se alla piccola non fossero state prestate le cure al momento opportuno.

La polizia ha, successivamente, iniziato a raccogliere informazioni ed aperto un’indagine: la responsabilità della mamma è subito saltata agli occhi degli inquirenti.
La giovane mamma è purtroppo una tossicodipendente. La notizia è stata confermata da medici, familiari e conoscenti.
Ad aggravare la situazione, c’è il fatto che la mamma abbia lasciato la figlia da sola e in vicinanza di sostanze altamente dannose.

Il rischio di usare droghe, anche pesanti come la cocaina, è già abbastanza per una persona adulta e consapevole.
Lasciare, però, le sostanze a portata di mano quando c’è un bambino piccolo in casa mette veramente a repentaglio la sicurezza di tutti.

Avere un bambino vuol dire, anche, avere cento occhi in più: di certo la giovane mamma in questione ha un grave problema e non voleva assolutamente che la situazione degenerasse così.
Adesso, però, è importante che le vengano dati aiuto e supporto per uscire da questa situazione.

mamma lascia da sola figlia
un bambino molto piccolo (fonte: Istock)

Al momento la polizia ha deciso di affidare entrambe le protagoniste di questa terribile vicenda, mamma e figlia, ad una comunità di recupero.

La Procura di Vicenza sta seguendo assiduamente e con delicatezza il caso, in modo da trovare la soluzione migliore per tutti.

Nella città di Vicenza abbiamo già letto di casi veramente molto strani ed assurdi.
Ad esempio c’è quello dell’uomo che minacciava la mamma per avere soldi a causa di un motivo veramente tremendo.
Ma non è l’unico: anche l’incredibile caso della sposa bambina accaduto sempre a Vicenza aveva sconvolto l’opinione pubblica.

Le storie che coinvolgono bambini, poi, soprattutto di questi tempi stanno diventando sempre più cupe.
Si passa dal maestro che esercitava violenza sui piccoli alunni al bambino positivo al Covid-19 costretto a dormire in una macchina.

Speriamo solo che la bambina e la mamma protagoniste di questa spaventosa vicenda possano trovare la soluzione ai loro problemi e tornare a vivere insieme serenamente.

Da leggere