Pelle acneica: tutto quello che c’è da sapere per combattere i brufoli

0
82

Ti capita ancora di svegliarti con un brufolo sul viso quando meno te lo aspetti? Non ti preoccupare, non sei solo! Scopriamo insieme come trattare la pelle acneica.

Non importa se li chiami brufoli, pedicelli o acne: eri sicuro che, passata l’adolescenza, si sarebbero finalmente dileguati dal tuo viso, senza lasciare traccia.

Eppure, nonostante gli anni che passano, ogni tanto te ne spunta ancora qualcuno.
Magari sul mento, poco prima di un appuntamento galante, oppure sulle guance subito dopo aver trasgredito un po’ a tavola.

E a volte non si tratta neanche di un’occasione isolata: continui ad avere i brufoli, nonostante tu sia ormai un adulto.
Cerchiamo di capire come trattare e come liberarci di questi fastidiosi… puntini!

Pelle acneica: che cos’è e…

pelle acneica
brufoli visibili anche da adulti (fonte: Pexels)

Nonostante l’acne sia la trave nell’occhio dell’80% degli adolescenti, ad esserne interessati sono anche tantissimi adulti!

Il vero nemico delle pelli acneiche, infatti, è uno e uno solo: il sebo.
Proprio lui è il responsabile della comparsa dei brufoli e di tutte le altre imperfezioni che rendono la vita difficile a tutti coloro che hanno la pelle mista o grassa.

Ma che cos’è il sebo?

Semplicemente una patina di grasso che il nostro corpo e le nostre ghiandole producono per proteggere la pelle; quando è troppo favorisce la formazione di comedoni e pedicelli.
Anche chi ha la pelle secca rischia di produrre nella famosa zona a T un eccesso di sebo, con conseguente untuosità, foruncoli, punti neri e chi più ne ha più ne metta.

Prodotto dalle ghiandole ormonali (e quindi soggetto agli scompensi a cui sono sottoposte), il sebo, quando si manifesta in quantità eccessive, rischia di “tappare” i pori della pelle provocando i brufoli.
Rossi ed infiammati quando abbiamo a che fare con i batteri veri e propri oppure bianchi e granulosi quando il sebo rimane sottopelle.

come si cura!

Curarlo, soprattutto quando siamo adulti, può diventare estremamente complicato.
Bisogna cambiare routine di bellezza, controllare tutti i nostri trucchi (magari dando un’occhiata al codice INCI), mangiare meglio e bere di più.

Di certo per trattare i sintomi come i brufoli e le imperfezioni della pelle ci sono alcuni suggerimenti che, non importa quante volte li abbiamo sentiti ripetere, è bene non scordare mai:

  • non toccare i brufoli: lo sappiamo, la tentazione è fortissima. Scoppiare i brufoli, però, serve solo a peggiorare la situazione. Non fatelo mai!
  • lavare il viso: in questo caso non è il tre ad essere il numero perfetto ma un suo stretto vicino: due! Ricordatevi di lavare il viso con un prodotto adeguato non più e non meno di due volte al giorno. Fondamentale per permettere alla pelle di rimanere pulita senza… aggredirla.
  • prendere il sole: soprattutto ora che l’estate sta finendo, non commettete l’errore di esporre i brufoli e le imperfezioni della pelle acneica al sole. Sbagliatissimo e controproducente!
  • basta rimedi della nonna: come mettere il dentifricio sui brufoli oppure fare la pulizia del viso con due fazzoletti a casa da sole. I rimedi, anche naturali, esistono ma vanno valutati con attenzione. Ed il dentifricio va usato solo sui denti!

Fondotinta e prodotti per le pelle acneiche: quali sono i migliori?

pelle acneica
ancora brufoli? (fonte: Pexels)

Se soffrite di pelle acneica, è importantissimo avere estrema cura dei prodotti che andrete ad usare sul volto.
Infatti la maggior parte dei saponi in commercio serve a seccare e disidratare la pelle, onde evitare quella brutta patina di unto.

Niente di più sbagliato: esattamente come per la dermatite seborroica sui capelli, più andate a trattare la pelle con prodotti aggressivi e più questa reagirà producendo ancora più sebo, il nostro nemico.

Fatevi consigliare da un professionista e scegliete prodotti detergenti senza sapone (se vi lavate il viso usando il sapone normale, smettete immediatamente!) e con un pH acido.

Il fondotinta, invece, dovrà avere la protezione waterproof e quella solare integrata.
Scegliete una tinta coprente (in modo da evitare di doverlo applicare più e più volte) e prodotti che siano non comedogeni.
Questa parola vuol dire solo che, nella descrizione degli ingredienti, dovete cercare se ci sono elementi che andranno ad occludere i pori (e, ovviamente, evitarli come la peste!).
Rimarrete stupiti da quanti prodotti, senza che voi lo sappiate, prevedano l’utilizzo di anti-traspiranti.

Maschera per la pelle acneica: qual è la migliore?

pelle acneica
cosa possiamo fare per combattere la pelle acneica? (fonte: Pexels)

Un altro alleato della lotta ai punti neri ed ai brufoli è la maschera per il viso.

Potete provarne diverse e scegliere quella perfetta per il vostro tipo di pelle, che sia rinfrescante o rimpolpante.
Prediligete sempre l’utilizzo di maschere che vadano ad idratare la pelle, piuttosto che seccarla e basta.
L’unica raccomandazione è quella di non esagerare con le applicazioni: una volta a settimana va più che bene! Quando si fanno troppe maschere, una dopo l’altra, rischiamo di stressare ed affaticare la pelle del viso con la conseguente comparsa del maledetto sebo in eccesso, a tormentarci.

Assicuratevi di eseguire uno scrub al viso e provare una di queste maschere tenendo a mente di non superare il limite di una volta a settimana:

pelle del viso stanca
relax e cura della pelle per scordarsi dei brufoli! (fonte: Pexels)

La skincare per pelli acneiche, grasse, miste e secche non è uno scherzo.
Ma non preoccupatevi: insieme riusciremo a risolvere questo problema di acneadulta!