Pelle vegana: ecco gli accessori ecosostenibili in pelle di Fico d’India

0
1
pelle di cactus
una collezione ispirata ai colori del deserto! (fonte: Instagram)

Per tutti gli appassionati di moda cruelty free arrivano buone notizie dal Messico: articoli in pelle vegana prodotti grazie alle piante di fico d’india.

cactus
arrivano i capi in pelle di cactus ma… senza spine! (fonte: Pexels)

La pelle è un materiale usato tantissimo dalle case di moda.

Ci sono brand che hanno costruito il loro marchio e la loro identità proprio sulla capacità di trattarla in maniera superba, realizzando indumenti ed accessori di altissima qualità.

Sfortunatamente questo materiale non è tra i più sostenibili dell’industria.
Il processo con il quale si ottimizza la pelle di animale si chiama “concia” ed impiega numerose sostanze chimiche, dannose per l’ambiente.

Non disperate, però: arrivano buone notizie dal Messico!

Pelle vegana: non è un controsenso. Arrivano le borse in pelle di Fico d’India

pelle di cactus
una collezione ispirata ai colori del deserto! (fonte: Instagram)

Se siete vegani o vegetariani (e se state pensando di diventarlo qui ci sono tutti i nostri suggerimenti) allora sapete quanto è difficile comprare vestiti nuovi.

La pelle animale, infatti, è in moltissimi capi che indossiamo ogni giorno e, spesso, non possiamo farne a meno.
Scarpe, borse e cinture sono tutti realizzate con inserti (se non totalmente) in pelle.
Per scegliere un’alternativa etica e consapevole c’è l’ecopelle: un prodotto che però non è mai allo stesso livello della pelle vera.
Si sfalda con facilità ed è meno resistente dell’originale.
Inoltre quella di qualità costa veramente molto!

Ad aiutarci nella scelta ci hanno pensato due imprenditori Adrián López Velarde e Marte Cázarez che, dal Messico, hanno trovato una soluzione.

I due, infatti, producono capi ed accessori con una pelle eccezionalmente morbida e di qualità, a base di… cactus!
L’idea è venuta loro mentre si avvicinavano al mondo del lavoro.
Hanno notato quanto fosse grave il problema dell’inquinamento nei campi a loro congeniali (moda ed automobilismo) e si sono chiesti cosa fosse possibile fare al riguardo.

Il loro paese, il Messico, ha una grande materia prima poco sfruttata: i cactus!
Questa specie ha tantissime varietà (alcune veramente incredibili, come le Echinopsis) che vengono usate per gli usi più disparati.

Ad attirare i due è stato soprattutto il Fico d’India: questa pianta famosa per le sue mille proprietà ed utilizzi, in Messico viene impiegata soprattutto nella produzione di creme e prodotti di bellezza (se sapete leggere il codice INCI forse vi capiterà di vederlo!).
Dopo due anni di sperimentazione (e molto scetticismo) Marte e Adrián hanno potuto lanciare sul mercato una loro linea di prodotti interamente realizzati con pelle di Fico d’India, fondando una loro compagnia dal nome evocativo: “Desserto“.

L’obiettivo, però, non è diventare una casa di moda: i due vogliono produrre il materiale e lasciare agli altri il compito di integrarlo ed impiegarlo nelle loro produzioni.

Ma come si creano i capi in pelle di Fico d’India?

pelle vegana
alcuni esempi di pelle di Fico d’India (fonte: Instagram)

Il Fico d’India, a dispetto del nome, è una pianta che cresce veramente dappertutto in Messico: richiede pochissima acqua per metro quadro ed il suo impiego nel mondo della moda rappresenta un grande aiuto per i suoi coltivatori.
Le piantagioni di cactus sono parte integrante dell’economia messicana: oltre ad essere un’alternativa cruelty free, questo materiale rappresenta un aiuto concreto per le realtà locali.

La pelle di Fico d’India è traspirante, igienica e resistente e può sostituire egregiamente tutto il pellame sintetico o di origine animale: dal cinturino di un orologio ad una poltrona, dalle borse ai sedili delle automobili.

Non ci sono limiti!

La lavorazione segue processi etici e non invasivi per l’ambiente. La piantagione, che si trova a Zacatecas, non ha un sistema di irrigazione (che “sprecherebbe” l’acqua) ma si affida ai minerali del terreno ed alle piogge naturali.
I cactus non vengono tagliati in maniera sconsiderata e ripiantati, con conseguente impoverimento del terreno.
Una sola pianta può durare fino ad otto anni e le foglie che andranno ad essere tagliate vengono accuratamente selezionate.
Tutto il processo non impiega pesticidi o elementi chimici ma si fonda su procedimenti naturali e non inquinanti.

Il costo finale della pelle si aggira intorno ai venticinque dollari al metro: un buon compresso per evitare di inquinare!

Il ritorno al naturale sembra essere il trend dei prossimi mesi.

I capi in pelle di Fico d’India si inseriscono alla perfezione tra gli oggetti in bamboo che non potete non avere e l’arredamento in cristalli e pietre per dare un tocco di magia alla vostra casa.

Ci siamo, infatti, scordati di dirvi un’ultima cosa: le borse di pelle vegana sono bellissime!