Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Vuoi perdere peso? Prova con lo zafferano

Vuoi perdere peso? Prova con lo zafferano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:00
CONDIVIDI

Scopri come perdere peso con l’aiuto dello zafferano. Una spezia ricca di proprietà e utile anche per l’intestino.

zafferano
Zafferano su sfondo di legno – Fonte: Adobe Stock

È ormai risaputo che l’uso delle spezie in cucina è utile non solo per dare sapore al cibo ma anche per via di tutta una serie di proprietà benefiche che ci aiutano nella vita di tutti i giorni. Dalla paprika al curry, passando per la curcuma, i benefici che si hanno dalla loro assunzione sono davvero numerosi e spesso anche utili alla linea.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Zafferano, non è solo una semplice spezia | Scopri il perché

Parlando di metabolismo, ad esempio, non si può non citare lo zafferano. Spezia spesso presa in considerazione solo per il famoso risotto a cui presta il nome, lo zafferano andrebbe consumato più spesso perché ricco di benefici e in grado di aiutare chi sta cercando di perdere peso. Scopriamo quindi com’è utile in tal senso e come inserirlo nella nostra alimentazione.

Zafferano: come agisce sul metabolismo

benefici zafferano
Zafferano su cucchiaio e in barattolo – Foto:Adobe Stock

Lo zafferano è una spezia tra le più pregiate e, di conseguenza, meno usate in cucina. Inserirlo nella dieta è invece un dono che si fa all’organismo, specie se si sta cercando di dimagrire.
Questa spezia è infatti in grado di accelerare il metabolismo basale, portando a bruciare più calorie.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lo zafferano: spezia amica dell’umore e nemica dello stress

Ricco di vitamine del gruppo B (indispensabili per i processi metabolici), lo zafferano è naturalmente ricco di fibre, cosa che apporta svariati benefici all’intestino che, come sappiamo, se è sano aiuta l’intero organismo a lavorare meglio. Un altro elemento importante, presente nello zafferano è il potassio, utile per eliminare i liquidi in eccesso.

Lo zafferano, come già anticipato, è anche utile per velocizzare il metabolismo in quanto è da considerare come uno stimolatore naturale. Tra le altre cose promuove il consumo dei grassi in eccesso e grazie all’effetto leggermente diuretico aiuta a smaltire i liquidi in caso di ritenzione. Un vero aiuto per chi desidera perdere peso senza troppe rinunce ma aiutandosi semplicemente con una sana alimentazione che per funzionare deve essere bilanciata nei macro nutrienti.

Come usare lo zafferano in cucina

zafferano in pistilli e in polvere
zafferano in pistilli e in polvere – Fonte: Adobe Stock

Come già detto, non tutti sanno come impiegare al meglio lo zafferano. Questa spezia spesso considerata difficile da abbinare è invece in grado di esaltare il sapore di diversi cibi. Oltre ad usarla per il classico risotto alla milanese o per il riso allo zafferano, la si può quindi utilizzare per condire paste di ogni tipo e per dare più corpo alle vellutate.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Curry: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

Ottimo se abbinato al pollo o al pesce si può usare anche per dare un aroma diverso al classico riso bianco, perfetto da gustare semplice con aggiunta di olio e parmigiano. Per chi ama sperimentare può essere aggiunto anche all’impasto del pane in modo da colorarlo e dargli un sapore diverso.
I modi per farne uso sono decisamente infiniti e, come spesso accade, si limitano alla fantasia personale di ognuno di noi.

Cosa cucino oggi? Il menu completo per pranzo e cena con lo zafferano
Zafferano che esce da barattolo – Fonte foto: Istock

Attenzione: Come ogni alimento, anche lo zafferano ha ovviamente le sue controindicazioni. Ad esempio, eccedere nel consumo può interferire con l’assunzione di anticoagulanti e di farmaci per la pressione. L’uso continuo può portare anche a contrazioni uterine, risultando pericoloso in alcune fasi della gravidanza. Per andare sul sicuro è sempre bene inserirlo all’interno di un’alimentazione varia e priva di eccessi. E, in caso di subbi, è consigliabile chiedere sempre il parere del proprio medico curante.