Home Curiosità Igienizzare il bucato in lavatrice | Scopri la temperatura ideale

Igienizzare il bucato in lavatrice | Scopri la temperatura ideale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:46
CONDIVIDI

Il bucato si può igienizzare eliminando germi e batteri, è importante scegliere la temperatura ideale e seguire alcuni consigli, scopriamoli.

lavare bucato
Foto: Adobe Stock

Il bucato va lavato regolarmente, è opportuno prestare attenzione, esistono delle regole da seguire sia se il lavaggio viene effettuato con la lavatrice che a mano. Non basta solo lavare il bucato, ma si deve anche igienizzare. Talvolta bastano piccoli gesti e buone abitudini che garantiscono non solo un bucato perfetto ma senza germi e batteri.

Il bucato deve essere ben lavato e disinfettato, per preservare la salute di noi stessi e delle persone che vi circondano. Il bucato va igienizzato sempre anche senza prodotti aggressivi, che purtroppo possono causare dermatiti, irritazioni sulla pelle.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche consiglio su come disinfettare il bucato e soprattutto a che temperatura.

SULLO STESSO ARGOMENTO:  Lavatrice, 5 verità che forse non sai sul tuo bucato

Igienizzare il bucato: ecco a che temperatura

Lavare bucato
Bucato splendente e igienizzato Foto:Adobe Stock

Il bucato si deve disinfettare, così da eliminare germi e batteri, non è necessario ricorrere a prodotti aggressivi che si trovano in commercio. Non solo possono essere dannosi per la nostra salute, ma anche per l’ambiente.

In caso di capi particolarmente sporchi li potete lasciare in ammollo in una bacinella con acqua tiepida con olio tea tree. Un’olio essenziale che ha diverse proprietà tra cui quelle antibatteriche, che va a detergere in profondità i capi. Aggiungete circa 5 gocce al detersivo che utilizzate di solito, poi procedete con il lavaggio.

Una valida alternativa è il bicarbonato di sodio, un detergente naturale, si può aggiungere al bucato, non solo va ad eliminare i cattivi odori, ma anche le macchie più ostinate. Inoltre il bicarbonato di sodio riesce ad annientare batteri e germi, dovete aggiungere due cucchiai al bucato per ottenere risultati soddisfacenti.

E’importante anche la temperatura dell’acqua, molte lavatrici hanno la possibilità di programmare il lavaggio scegliendo la durata la temperatura. Non è consigliabile scegliere il programma a 30° che non solo sarà rapido, infatti si risparmia energia, ma non andrà a disinfettare il bucato. Infatti la temperatura a 30° è consigliata per i capi poco sporchi, delicati o sintetici. La temperatura dell’acqua per eliminare germi e batteri deve essere di circa 60°, anche se alcuni germi possono sopravvivere. Ma c’è un modo per contrastarli, temperatura e detersivo igienizzante.

Poi per un igiene più efficace la temperatura perfetta e sicura per eliminare germi e batteri è di 90°, ma non adatta a tutti i tessuti.  Alcune aziende produttrici di lavatrici, hanno tra le impostazioni un ciclo “Sanitary”, che mantiene la temperatura dell’acqua a 80° per 10 minuti. In questo modo si riduce la carica batterica presente sul bucato. Sicuramente queste temperature non sono per niente consigliate in caso di capi come seta, lana e capi scuri. Purtroppo la temperatura alta a lungo andare può scolorire i tessuti, quindi leggere sempre l’etichetta che trovate nei capi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lavatrice | come pulirla per eliminare residui di detersivi e non solo

Non solo lavare i capi alla giusta temperatura dell’acqua può eliminare germi e batteri, ma farli asciugare nell’asciugatrice, aiuta tanto. L’asciugatrice non fa altro che asciugare in poco tempo i capi, ma il calore generato può garantire un ulteriore lotta a germi e batteri.

Consigli per igienizzare

Bucato
Pulire la lavatrice con bicarbonato Fonte: Istock photo

Il bucato si può igienizzare e detergere in profondità, così da rimuovere tutto lo anche quello più ostinato. Solo un buon lavaggio può dire bye bye a batteri e germi. Un lavaggio errato non fa altro che far persistere i batteri anche dopo il lavaggio.

Non va mai trascurato, perchè si rischia di mettere a rischio la propria salute, favorendo l’insorgenza di infezioni. Ma se seguite alcuni consigli tutto ciò si può limitare.

– Non accumulare i capi per molti giorni: non è buona abitudine lasciare molti capi nella cesta, anzi in un’unica cesta. Vanno sempre separati i capi molto sporchi da quelli puliti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lavatrice | come pulirla per eliminare residui di detersivi e non solo

– Temperature da rispettare: lavare il bucato ad una temperatura non inferiore a 60°,  perfetta per disinfettare i tessuti.

– Stendere subito il bucato lavato: l’errore comune di molte persone, è lasciare il bucato in lavatrice dopo averlo lavato. Purtroppo tutto ciò non fa altro che causare la proliferazione di germi e batteri, che prediligono l’ambiente umido. Se non si ha possibilità di asciugarlo nell’asciugatrice, si consiglia di toglierli subito dal cestello della lavatrice e stenderli all’aria.

-Non asciugare l’acqua residua: dopo ogni lavaggio, bisogna asciugare l’acqua residua che si trova sia nella guarnizione che nel cassetto. Il consiglio è di asciugare lo sportello con un panno pulito e asciutto e lasciarlo poi aperto. In questo modo passerà aria e si eviterà la formazione di muffe o cattivi odori.

Asciugare l’acqua residua Foto: AdobeStock

-Igienizzare la lavatrice: il bucato e non solo, anche la lavatrice va igienizzata. Provate a fare un ciclo a vuoto, basta versare 100 ml di aceto bianco e un pò di bicarbonato, poi eseguite un lavaggio a vuoto a 60°.