Home Curiosita Lavatrice | come pulirla per eliminare residui di detersivi e non solo

Lavatrice | come pulirla per eliminare residui di detersivi e non solo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:14
CONDIVIDI

E’ importante pulire la lavatrice ed igienizzarla, in modo costante. Seguite i consigli utili, per evitare la formazione di residui di detersivi e di calcare.

Pulire la lavatrice
Pulire la lavatrice Fonte:Pixabay

E’ importante prendersi cura della lavatrice, si deve pulire come il resto degli elettrodomestici, in modo da evitare la formazione di calcare, di muffa e la propagazione di  cattivi odori.

La pulizia e l’igienizzazione della lavatrice garantisce un bucato pulito, profumato e igienizzato ad ogni ciclo di lavaggi, Quindi per garantire ciò, si deve iniziare a pulire l’interno del cestello, il filtro, gli scarichi e i tubi.

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più amati dalle donne, una vera e propria alleata, perchè velocizza il bucato e non solo, rende i capi più puliti rispetto al lavaggio a mano.

Si può pulire con prodotti naturali, che non solo igienizzano e puliscono la lavatrice, ma non sono aggressivi, sono poco costosi e sicuri per l’ambiente.

Scopriamo come pulire la lavatrice in modo facile e veloce, seguendo i nostri consigli, con solo prodotti naturali.

 

Come pulire ed igienizzare la lavatrice

Bicarbonato Fonte:Pixabay

 

La lavatrice deve essere pulita e igienizzata, si devono eliminare i residui di calcare, eventuale presenza di muffa o residui di detersivo.

Esaminiamo in dettaglio come fare con prodotti salutari.

1- Eliminare il calcare e i residui di detersivo

Il calcare e i residui di detersivi sono i peggiori nemici della lavatrice, perchè tendono a danneggiare le parti funzionali dell’elettrodomestico, che poi a lungo andare causano danni irreparabili.

Basti pensare che si depositano in diversi posti:

  • cestello
  • filtro
  • vaschette del detersivo

Purtroppo queste zone, possono diventare ricettacoli di germi e batteri, di conseguenza si accumula lo sporco incrostato e il bucato non profumerà, non sarà igienizzato e il colore sarà spento.

Ecco i prodotti di cui avete bisogno, che sono presenti in tutte le dispense:

Sono 3 ingredienti semplici, che:

  • puliscono in profondità;
  • non lasciano odori forti sul bucato;
  • non rilasciano odori sgradevoli nell’ambiente,
  • non sono dannosi per la salute;
  • evitano i depositi di calcare e di detersivo.

L’aceto è molto utile, in quanto aiuta a mantenere i capi che laviamo, puliti durante il lavaggio, li protegge dal calcare o da altri agenti esterni. Il vantaggio che è economico e lo abbiamo sempre in casa.

Per pulire la lavatrice, basta una bacinella di acqua calda, in cui versate l’aceto e l’olio essenziale, imbevete una spugna, nell’acqua e procedete con la pulizia accurata.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Bucato |11 errori del lavaggio in lavatrice che tutti commettono

Non eccedete con l’utilizzo dell’aceto perché potrebbe rovinare alcune parti in ferro e in plastica della lavatrice, quindi si consiglia di eseguire questa pulizia una volta al mese.
Se nella vaschetta e nel cestello, notate dei residui di calcare potete aggiungere il bicarbonato di sodio.

2- Eliminare la puzza

Quante volte avete aperto la lavatrice e ha un odore sgradevole?

Si può rimediare, effettuando un ciclo di lavaggio a vuoto, con aceto bianco una volta al mese, vediamo come.

Prendete 2 litri di aceto e li diluite con un pò di acqua, versate direttamente nel cestello, poi aggiungete 10 gocce di olio essenziale di lavanda e un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Procedete con un lavaggio a vuoto con una temperatura a 60°, il bicarbonato va a  potenziare l’effetto igienizzante e sgrassante dell’aceto.

 

3- Pulire la vaschetta

E’ importante prendersi cura anche della vaschetta del detersivo, perchè dopo ogni lavaggio, si accumulano i residui più ostinati di calcare, ma non solo anche del detersivo e e ammorbidente. Ogni qual volta che termina un lavaggio, si dovrebbe asciugare l’interno della vaschetta e della guarnizione, perchè  la muffa, si può formare a causa del ristagno dell’acqua.

Il consiglio per rimuovere i residui è di lasciare in ammollo la vaschetta per qualche ora in una bacinella con acqua calda e aceto in parti uguali. Poi rimuovete i residui con una spugnetta e asciugate accuratamente.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Limone aceto e bicarbonato, impieghi per una casa pulita ed igienizzata

 

4- Pulire il cestello e tubature

Anche la pulizia interna della lavatrice è importante, ci si riferisce al :

  • cestello
  • tubature

Si procede in questo modo:

  • riempire il cestello, senza bucato con dell’acqua calda
  • versare nella vaschetta del detersivo un litro di aceto bianco e un cucchiaio di bicarbonato di sodio: quest’ultimo serve per rendere l’effetto igienizzante e sgrassante più efficace;
  • aggiungere qualche goccia di olio essenziale di lavanda: per lasciare un pò di profumazione;
  • effettuare un lavaggio a 60°: dopo la partenza, mettete in pausa la lavatrice e lasciate riposare la soluzione a base di aceto e acqua calda per circa un’ora.
  • completare il ciclo di lavaggio, eliminando l’acqua al suo interno.

L’odore di aceto svanirà completamente durante il lavaggio, questo è garantito, solo se aggiungete l’olio essenziale. Noterete subito i tubi liberi dal calcare e un si sentirà nell’ambiente un gradevole profumo di lavanda.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

5- Pulire il filtro e la guarnizione

Il filtro è un altro elemento della lavatrice, che spesso si dimentica, ma necessita però di una manutenzione periodica, almeno una volta al mese.

Ecco come pulirlo: sciacquate il filtro, sotto un getto d’acqua corrente, pulite con uno spazzolino da denti, imbevuto in acqua e aceto, così andrete ad eliminare i residui di sporco più ostinato.

Utilizzando sempre la miscela di acqua calda e aceto, pulite le parti esterne della lavatrice, soprattutto negli angoli e nelle guarnizioni di gomma nell’oblò. Queste sono zone in cui è sono difficili da raggiungere e pulire, ma si depositano comunque i residui di detersivi.

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pulire la cucina in modo facile e veloce | scopri come

 

Basta bagnare una spugna o uno straccio nella miscela di acqua e aceto e passarlo sulle parti interessate.

Anche lo spazzolino da denti può essere utile, soprattutto negli angoli difficile da raggiungere.

Se dovesse permanere la puzza di aceto, sciacquate con abbondante acqua calda.

Evitare i cattivi odori della lavatrice

Si può evitare la formazione di cattivi odori, seguendo qualche consiglio, ecco come.

  • Eliminare l’acqua residua dalla vaschetta e dalla guarnizione, dopo ogni lavaggio.
  • Lasciare sempre aperto lo sportello dopo ogni lavaggio: in questo modo il passaggio dell’aria faciliterà la fase di asciugatura del cestello.

 

lavatrice
Igienizzare la lavatrice Fonte: Istock-Photos
  • Non eccedere con l’uso di detersivo.
  • Utilizzare prodotti specifici per la pulizia della lavatrice.