Home Curiosità Pulire i vetri | Ecco come procedere con quelli interni ed esterni

Pulire i vetri | Ecco come procedere con quelli interni ed esterni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:10
CONDIVIDI

Con l’arrivo dell’estate avere vetri puliti è fondamentale per donare luminosità alla casa. Scopriamo come procedere per quelli interni ed esterni.

pulire vetri esterni e interni
Pulizia dei vetri (Adobe Stock)

In casa oltre alle finestre abbiamo diverse superfici in vetro. Per evitare la formazione di antipatici aloni dovremo porre particolare attenzione quando procediamo alla loro pulizia.

Oltre alle finestre, che nel periodo estivo dovranno essere pulite accuratamente così da permettere alla luce di penetrare meglio nella nostra casa, tra i vetri da pulire ad esempio ci sono anche quelli del box doccia o del fornello a induzione.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pulizie d’estate | Ecco le 15 cose su cui porre attenzione

Essendo quindi diverse le superficie in vetro che dovremo detergere scopriamo come fare e quali prodotti utilizzare per far sì che i nostri vetri risplendano.

Ecco come pulire al meglio i vetri interni ed esterni

pulizia vetri interni e esterni
Adobe Stock

Partiamo dalle finestre. Se nel corso dell’inverno le abbiamo trascurate, tra pioggia e freddo è ormai arrivato il momento di prenderle in considerazione.

Nelle giornate di sole infatti i vetri delle finestre permetteranno alla luce di entrare in casa. Se però questi sono pieni di aloni o sporchi anche l’illuminazione nei nostri ambienti sarà ridotta.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lavastoviglie | 10 oggetti che mai avresti pensato di poterci mettere

Partiamo dunque togliendo la polvere dal vetro con un panno umido. Quindi applichiamo un prodotto spray igienizzante che non lascia aloni. In commercio ne esistono molti ma potrete affidarvi anche ai classici rimedi naturali. Leggi anche DIY: pulizia dei vetri senza la chimica

Un consiglio per evitare gli aloni è quello di non pulire i vetri quando il sole picchia sulle finestre perché asciugandosi in fretta rischierebbe di formare i temuti aloni.

Passiamo quindi il prodotto con un panno morbido meglio in microfibra per non lasciare i pelucchi. C’è anche chi utilizza anche la carta dei giornali.

Utile può rivelarsi anche un tergivetro, sopratutto per non lasciare aloni, purché facciamo movimenti rapidi e decisi. Da utilizzare specialmente su superfici di grandi dimensioni.

Se internamente i vetri delle nostre finestre sono sporchi, esternamente lo saranno ancora di più, soprattutto se viviamo in città dove polvere, smog e inquinamento contribuiscono allo sporco.

In questo caso è bene di togliere tutta la polvere che si è depositata nel corso dell’inverno e poi procedere con un panno bagnato con acqua tiepida.

Una volta eliminata la polvere procediamo con il prodotto, meglio se sgrassante, quindi procediamo come sopra.

Se vogliamo rendere il lavoro più agevole possiamo utilizzare anche un’asta telescopica che ci permetterà, grazie al bastone allungabile, di arrivare nei punti che altrimenti non riusciremmo a raggiungere.

In casa oltre ai vetri delle finestre possiamo avere ad esempio tavoli in cristallo o piani ad induzione.

In questo caso dovremmo procedere con la pulizia degli stessi per far sì che siano sempre belli e lucenti.

Soprattutto sul piano a induzione, visto che lo utilizziamo ogni giorno per cucinare, dovremmo porre attenzione e detergerlo quotidianamente. In commercio ci sono varie soluzioni che non lasciano aloni.

Possiamo utilizzare della semplice carta da cucina e un prodotto sgrassante, se il piano è particolarmente unto. Oppure va bene anche uno spray adatto alle superfici in vetro.

Assolutamente da evitare spugne abrasive e tutto ciò che potrebbe rigare il nostro piano che è estremamente delicato e suscettibile ai graffi.

pulire vetri interni esterni
Adobe Stock

Se abbiamo un tavolo in vetro o cristallo invece dovremo procedere togliendo la polvere con un panno elettrostatico, ad esempio uno in microfibra e poi passare un prodotto specifico. In alternativa possiamo utilizzare anche acqua e aceto o acqua e alcol denaturato. Passiamo poi un panno in daino o microfibra, purché non lasci pelucchi.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Persiane | Come pulire quelle di alluminio, ferro, pvc e legno

Altro vetro su cui porre attenzione in casa è quello del box doccia. Qui si potrà facilmente creare del calcare, per questo è bene ogni volta che si utilizza passare un tergivetro ad eliminare l’acqua in eccesso. Inoltre, almeno una volta alla settimana dovremo pulirlo con un prodotto specifico, va bene anche uno con ammoniaca, sia per igienizzare ma anche adatto a non lasciare fastidiosi aloni. Leggi anche Pulire il vetro della doccia non è mai stato così semplice | Rimedio fai-da-te