Persiane | Come pulire quelle di alluminio, ferro, pvc e legno

0
1

Ecco una guida per imparare a pulire tutte le tipologie di persiane. Da quelle in ferro a quelle legno, dall’alluminio al pvc. Conosciamo tutti i segreti per farle tornare come nuove. 

come pulire persiane
Adobe Stock

Con l’arrivo dell’estate giunge anche il momento di pulire gli elementi esterni alla casa. Un operazione che spesso d’inverno ci pesa fare, vuoi per il freddo, vuoi perché ci godiamo molto di più gli ambienti interni delle nostre case.

Spesso infatti ci dimentichiamo di pulire le persiane ma per avere una casa ordinata anche esteriormente non dovremo trascurare questi elementi che oltre rendere più sicura la nostra casa servono a rifinirla e abbellirla.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pulizie d’estate | Ecco le 15 cose su cui porre attenzione

Ecco una guida facile per pulire tutte le tipologie di persiane, da quelle in ferro a quelle in legno, da quelle in alluminio a quelle in pvc.

Ecco come pulire le persiane in alluminio, ferro, legno e pvc

come pulire persiane
Adobe Stock

Stando a contatto con l’esterno le persiane sono soggette ad accumulare una gran quantità di polvere e sporco che annidandosi tra le fessure spesso non è così semplice da rimuovere.

Per averle sempre pulite bisognerebbe dedicargli del tempo almeno una volta al mese, ma visto che siamo sempre di fretta andrà benissimo pulirle anche due o tre volte all’anno, naturalmente valutando caso per caso.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lavastoviglie | Ecco 10 oggetti da non mettere nella lavapiatti

Se le persiane sono bianche probabilmente avranno bisogno di maggior attenzione visto che tendono a mostrare prima lo sporco.

Inoltre, se abitiamo in campagna non avremo il problema dello smog, cosa che invece avremo in città dove tenderà ad annerire di più le nostre persiane.

Per pulire le persiane sia che siano di legno, che in alluminio, pvc o ferro prima di tutto bisognerà provvedere a eliminare tutta la polvere depositata, facendo attenzione soprattutto alle fessure.

Per compiere questa operazione potremo utilizzare o una scopa o un panno morbido con cui passeremo tutta la superficie delle nostre persiane, sia interne che esterne.

Se la polvere si è incrostata però occorrerà agire con un metodo più drastico. Utilizzando un panno bagnato con acqua e sapone o ancora meglio dello sgrassatore. Oppure molto utile può essere il vapore che va ad agire direttamente sullo sporco sciogliendolo.

Scopriamo però a seconda del materiale delle persiane qual è il metodo migliore per pulirle.

1) Alluminio. Con questa tipologia di persiane si comincerà dal passare tra le fessure la scopa, ma va bene anche un panno morbido. Potrebbe tornare utile un piumino che si infila bene negli anfratti. A questo punto passiamo al lavaggio. Prendiamo un secchio con acqua calda e mettiamo del detersivo sgrassante come quello per i piatti. Ora con una spugna non troppo ruvida passiamo tutte le fessure, ma anche gli angoli e le guarnizioni. Quindi con un panno, può andare bene uno in microfibra asciughiamo per bene. Scopri anche Lavatrice, una pallina di alluminio nel bucato dà risultati incredibili

2) Pvc. Le persiane di questo materiale sono indubbiamente le più resistenti. Quindi possono essere soggette a trattamenti anche più aggressivi come l’utilizzo di uno sgrassatore o il vapore. Si inizia però sempre dallo spolverarle. Quindi possiamo provare con acqua calda e un sapone neutro. Ma se vediamo che non funziona perché lo sporco e particolarmente ostinato nebulizziamo un prodotto sgrassatore, lasciamolo agire, quindi risciacquiamo. Asciughiamo poi con un panno morbido. Se invece abbiamo uno strumento a vapore possiamo saltare tutti i passaggi e passarlo direttamente. Quindi una volta che il vapore avrà sciolto tutto lo sporco andiamo a toglierlo con un panno di cotone.

3) Ferro. Quelle di ferro zincato, specie nelle zone di mare sono maggiormente soggette all’ossidazione rispetto a quelle in ferro normale. Anche se sono di un materiale inossidabile sono comunque soggette a deteriorarsi nel tempo. Il ferro zincato infatti ha bisogno di un’accurata manutenzione. Per pulirle si potrà utilizzare un composto formato da bicarbonato e limone. Andrà lasciato agire per qualche minuto e poi si luciderà con un panno di cuoio o di pelle di daino. Rimosso l’ impasto naturale si risciacqua con acqua fredda e una volta asciugate si passa la cera d’api.

Se le persiane sono invece in ferro normale, si procederà a rimuovere la polvere con un piumino e poi si passerà con una spazzola a setole morbide acqua e sapone. Si asciugherà quindi con un panno morbido in microfibra o in pelle di daino. Volendo si possono utilizzare anche appositi prodotti per il ferro che proteggono la persiana dalle intemperie e dallo smog.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lavatrice | Ecco tutto quello che puoi lavare oltre ai vestiti

come pulire persiane
Adobe Stock

4) Legno. Pur conferendo un aspetto elegante alla nostra abitazione le persiane di legno sono sicuramente le più delicate e avranno bisogno di un’accurata manutenzione per risultare sempre in ordine. Per togliere la polvere possiamo passare un pennello a setole morbide. Tolto tutto lo sporco superficiale passiamo a stendere un prodotto specifico per il legno con un panno in microfibra. Inoltre, per farle durare nel tempo le persiane di legno avranno bisogno di essere trattate almeno una volta all’anno. Come? Carteggiando la superficie e poi passando una vernice lucidante. In questo modo torneranno come nuove. Leggi anche Ecco alcuni rimedi naturali per pulire e rendere lucido il parquet