Home Curiosità Pulizie d’estate | Ecco le 15 cose su cui porre attenzione

Pulizie d’estate | Ecco le 15 cose su cui porre attenzione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50
CONDIVIDI

La bella stagione è praticamente iniziata e per questo dovremo procedere alle pulizie d’estate. Ecco 15 cose su dobbiamo porre attenzione per avere una casa pulita e profumata nella stagione calda. 

pulizie d'estate
Adobe Stock

L’estate è ormai alle porte e la bella stagione è praticamente iniziata. Ecco perché è giunto il momento di dedicarci alle pulizie degli spazi esterni della nostra casa, quelli che viviamo più spesso durante questo periodo.

Le pulizie d’estate infatti serviranno proprio a sistemare tutti quelle zone che in inverno abbiamo trascurato ma che ora necessitano di una bella rinfrescata.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Coronavirus | Come disinfettare le scarpe prima di entrare in casa

Ecco le 15 cose su cui dovremo porre maggiore attenzione per avere una casa bella, pulita e profumata nella stagione più calda dell’anno.

Ecco 15 cose da non trascurare nelle pulizie d’estate

pulizie d'estate
Pulizia dei vetri (Adobe Stock)

Il caldo è ormai arrivato e con esso ricominciamo anche noi a vivere gli spazi esterni della nostra casa. Giardini e cortili, balconi e terrazzi.

Per questo è giunto il momento di dedicarci con maggiore attenzione alla pulizia di tutto quello che andremo a utilizzare di più in questo periodo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Lavastoviglie | 10 oggetti che mai avresti pensato di poterci mettere

Dopo un inverno e una primavera in cui la nostra attenzione verso l’igiene è aumentata, anche in relazione all’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, dedicarci ora alle pulizie d’estate non sarà di certo un problema.

Ecco allora 15 utili accorgimenti per pulire bene quello che finora abbiamo trascurato.

1) Pulire i vetri. Forse molti di voi lo avranno fatto ogni tanto anche d’inverno, ma a volte la pioggia e la brutta stagione ci hanno scoraggiato dal dedicare tempo ai vetri. Ora però è arrivato il momento di lucidarli a dovere così che il sole possa entrare nella nostra casa e illuminarla adeguatamente. Leggi anche Housekeeping: pulire i vetri senza detersivi e con metodi naturali

2) Zanzariere. Dedicandoci alle finestre non potremo trascurare questi oggetti molto utili a non far entrare le zanzare dentro casa. Tenerle pulite però è un’impresa non sempre facile visto che hanno una trama sottile dove si incastra facilmente la polvere. Non dimentichiamoci di spolverare anche le intercapedini.

3) Serrande e persiane. Qui si deposita una gran quantità di polvere che è bene togliere con una scopa. A questo punto procediamo con acqua e sapone e se vogliamo fare prima anziché utilizzare la spugna andiamo direttamente con il mocio.

4) Mobili in rattan. Chi ha un giardino, ma anche una terrazza, avrà dei mobili da esterno in rattan o altro materiale adatto a stare fuori. Con l’avvio della bella stagione sicuramente andremo ad utilizzarli spesso, magari anche per pranzare o cenare, ecco perché occorre detergerli al meglio.

5) Tende da sole. Dopo un inverno in cui sono state sempre chiuse è ora arrivato il momento di srotolarle ecco quindi che dovranno essere pulite per fare la loro figura nel nostro spazio esterno.

6) Vialetti e patio. Sistemiamo tutte le zone esterne spazzando così da togliere tutti i residui dell’inverno come foglie e altri rifiuti, infine possiamo disinfettare tutto con acqua e candeggina.

7) Eliminare i ristagni d’acqua ed eventuali residui di cibo. I primi infatti attirano le zanzare e le vespe mentre i secondi portano formiche e altri insetti.

8) Pulire i tappeti interni ed esterni. Con l’estate è arrivato il momento di rinfrescare tutti i tappeti di casa. Alcuni hanno bisogno di un lavaggio specifico in lavanderia, altri possono essere lavati a vapore o con acqua e sapone. Ognuno avrà le sue specificità. Per gli zerbini esterni sia che siano in gomma che in fibra di cocco dovremo sbatterli bene e poi lavarli con uno spazzolone e acqua e sapone.

9) Controllare gli anfratti dove possono essersi inseriti scarafaggi, ragni e altri insetti.

10) Rimettere a posto il garage. Dopo un inverno in cui, complice il freddo e l’umidità, siamo rimasti lontani dallo sbrigare le faccende fuori di casa è giunto il momento di dedicarci al riordino anche del nostro ‘magazzino’. Qui infatti andiamo a conservare tutto quello che in casa per motivi di spazio o di inutilizzo non entra. Passiamo in rassegna tutto quello che abbiamo e buttiamo le cose inutili e al limite vendiamo quelle ancora in buono stato. Poi procediamo alla pulizia.

11) Prevenire i cattivi odori dell’immondizia. D’estate con il caldo è ovvio che anche la spazzatura tenderà a emanare un odore molto più forte che d’inverno. Ecco perché diventa fondamentale stare attenti agli scoli delle buste e a pulire spesso i bidoni.

12) Pulire i condizionatori. Se ne è parlato tanto in questo periodo, specie perché considerati da alcuni pericolosi per la trasmissione del Covid-19. Leggi anche Condizionatori e Coronavirus | Tutti i consigli per un uso corretto. A tal proposito è bene fare una manutenzione almeno una o due volte all’anno, rimuovendo e pulendo i filtri, per essere sicuri di non respirare aria poco pulita.

13) Pulire le ventole. Sembra strano ma avere una ventola funzionante e ben pulita ci aiuterà a tenere lontano formazioni di muffe e cattivi odori ad esempio in quelle stanze senza finestra come i bagni di servizio.

pulizie d'estate
Adobe Stock

14) Lampadari. Sono oggetti che spesso ci dimentichiamo di pulire ma che invece proprio per questo tendono ad accumulare un grande strato di polvere che poi con una ventata possono rilasciare nell’aria. Pulire i lampadari almeno un paio di volte all’anno è d’obbligo. E farlo a inizio estate è ancora meglio.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pulizia della Casa | Igienizzare superfici e tappezzerie con il vapore

15) Pulire il materasso. Dopo un lungo inverno è arrivato il momento di rinfrescarlo. Possiamo procedere con l’aspirapolvere così da togliere acari e pelli morte e poi cospargiamolo di bicarbonato lasciandocelo sopra per una mezza giornata. Quindi andremo a toglierlo con l’aspirapolvere di nuovo.