Home Maternità Pannolino | Ecco come toglierlo con il metodo Montessori

Pannolino | Ecco come toglierlo con il metodo Montessori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:30
CONDIVIDI

Arriva un momento in cui i genitori si pongono le domande: quando e come togliere il pannolino al bambino? A venirci in aiuto è il metodo Montessori. 

come togliere pannolino con metodo montessori
Adobe Stock

Togliere il pannolino è una delle tappe fondamentali della crescita del nostro bambino. È infatti un passaggio che segna la vita di un neonato.

Senza il pannolino il piccolo dovrà essere in grado di controllare lo sfintere e dovrà aver acquisito già una buona dose di autonomia.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Cameretta montessoriana | Le regole per arredarla al meglio

Di sicuro si tratta di un processo lungo e che richiede dedizione da parte dei genitori. Di metodi per ‘spannolinare’ un bambino ce ne sono diversi, più o meno veloci, ma in questo caso andremo ad analizzare quello proposto dalla Montessori.

Ecco come togliere il pannolino secondo Maria Montessori

togliere pannolino metodo montessori
Adobe Stock

Maria Montessori ci ha lasciato importanti insegnamenti per crescere ed educare i bambini. Educatrice, medico, pedagogista e tante altre cose, la Montessori ha proposto il suo metodo anche per togliere il pannolino ai neonati.

Spesso i genitori hanno fretta di anticipare le tappe dei propri figli anche se questi non sono ancora pronti. In genere l’età in cui si inizia a togliere il pannolino è intorno ai 2 anni.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bambini | Ecco le 10 cose che non bisogna mai proibire ai piccoli

Questo però non deve però essere un motivo per mettere ansia al nostro piccolo. Anche se noi pensiamo che questa sia l’età più giusta per levare il pannolino non è detto che nostro figlio sia pronto.

Per Maria Montessori il momento ideale per levare il pannolino al bambino è quando è in grado di controllare i suoi sfinteri. Questo tipo di maturità non è detto che coincida necessariamente con l’età del nostro piccolo, ma sicuramente le due cose possono essere relazionate.

L’essenziale è che il bambino sia pronto per togliere il pannolino e che il suo organismo lo consenta.

Molti pensano che una stagione sia più indicata di un’altra. Ad esempio in estate pensiamo che potrebbe essere più semplice perché il bambino è meno vestito e se quindi si sporca è più facile pulirlo. D’inverno ci mette più pensiero perché abbiamo paura che resti con l’umidità addosso.

La verità è che se il bambino è pronto ad essere ‘spannolinato’ non importa se è inverno o estate, bisogna approfittare del momento.

Gli adulti dovranno mettere a disposizione del bambino ciò di cui ha bisogno per essere autonomo. Creiamo un ambiente adatto in bagno, ad esempio arricchendolo con giochi o libri.

Inoltre, se utilizza un vasino, o un adattatore, o una scaletta per salire sul water, dovrà trovare l’oggetto a portata di mano. Questo è importante per non fargli sentire che deve dipendere dagli altri quando vuole fare qualcosa.

Inoltre, non dobbiamo far stare il bambino seduto sul water finché non ha fatto i suoi bisogni. Si sentirà come in punizione e l’ansia non lo aiuterà. Leggi anche Bambini e baci | Perché non bisogna mai forzare i figli a darli

Piuttosto, nell’arco della giornata cerchiamo di chiedere al piccolo se ha bisogno di andare in bagno. Naturalmente cercando di evitare di chiederglielo in continuazione.

come togliere pannolino con metodo montessori
Adobe Stock

Per far sì che ciò non avvenga cerchiamo di dar lui una routine. Come? Portandolo in bagno a degli orari stabiliti come al risveglio, prima e dopo i pasti, prima e dopo i riposini, prima di uscire e quando si rientra, ma anche prima di andare a letto.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Bambini e libri | Ecco 10 consigli per farli appassionare alla lettura

Se si fa la pipì o altro addosso cerchiamo di non rimproverarlo ma di insegnargli come deve fare. Ribadiamo che deve avvisarci quando sente lo stimolo ma non mortifichiamolo se talvolta gli capita di non fare in tempo.

Secondo il metodo Montessori, togliere il pannolino non è un processo che si può compiere in pochi giorni ma bisogna avere pazienza così da non generare ansia e stress nel piccolo. Così come smettere di allattare al seno. Leggi anche Allattamento prolungato al seno sì o no | Una scelta che divide