Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Colesterolo alto? Mangia le mele renette

Colesterolo alto? Mangia le mele renette

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:35
CONDIVIDI

Scopri come ridurre i livelli di colesterolo mangiando semplicemente una mela… renette.

mele renette
Mele renette – Fonte: Adobe Stock

Che la mela sia in grado di togliere il medico di torno è un detto ormai risaputo. Ma chi avrebbe mai detto che una mela renette è in grado di toglierci di torno il colesterolo cattivo?

SULLO STESSO ARGOMENTO: Frappè di mela e avena per sgonfiare lo stomaco e perdere peso

A rivelarlo è stato uno studio che ha analizzato i livelli di colesterolo in soggetti che durante il periodo di analisi hanno consumato due mele renette al giorno.
Grazie ai polifenoli e alle fibre, nonché alle proprietà, di queste mele, è emerso quindi che consumarle tutti i giorni aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo.

Due mele renette al giorno tolgono il colesterolo di torno

due mele renette
due mele renette – Fonte: Adobe Stock

Da oggi gli amanti dei detti popolari potranno imprimersi questa variante nella mente.
La notizia ha infatti delle basi scientifiche che renderanno il consumo di mele (specialmente di quelle renette) ancor più piacevole.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Combattere il colesterolo cattivo con cioccolato fondente

La fondazoone Edmund Mach di San Michele dell’Adige, in collaborazione con l’università di Trento e con quella di Reading (nel regno unito) ha infatti studiato gli effetti della mela renette sui grassi solitamente associati ai più importanti disturbi cardiovascolari.

Secondo lo studio, condotto su alcuni volontari con il colesterolo leggermente alto, sembra che basti mangiare due mele renette al giorno per abbassarne i livelli. In sole otto settimane, infatti, i livelli di colesterolo cattivo sono scesi del 4%. Una riduzione sicuramente più leggera rispetto a quella che si può avere con i farmaci appositi ma che considerato che proviene dal consumo di un alimento naturale e ricco di proprietà benefiche, assume un valore davvero importante.

Basti pensare che grazie alla presenza di vitamine, minerali, polifenoli e fibre, le mele renette vantano tutta una serie di benefici che le rendono un alleato prezioso, non solo contro la lotta al colesterolo ma anche per il benessere psicofisico generale.

I benefici delle mele renette

mele renette su albero
mele renette su albero – Fonte: Adobe Stock

Come già detto le mele renette sono ricche di proprietà che forse non tutti conoscono. Ecco quindi alcune tra le più importanti.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Questi cinque cibi ridurranno il tuo colesterolo

  • Aiutano a mantenere bassi i valori di zucchero nel sangue
  • Sono ricche di antiossidanti
  • Contrastano i radicali liberi
  • Aiutano a prevenire le malattie cardiovascolari
  • Prevengono alcune forme di tumori
  • Aiutano a smaltire il grasso in eccesso
  • Fanno bene al cervello
  • Stimolano la digestione
  • Hanno proprietà sbiancanti per i denti
  • Regolano naturalmente l’intestino
  • Aiutano ad abbassare il colesterolo

Le mele renette andrebbero mangiate con la buccia, motivo per cui vanno scelte sempre di tipo biologico. È inoltre importante ricordare che come ogni alimento possono avere degli effetti collaterali, risultando nocive a chi soffre di colon irritabile creando problemi a chi non digerisce bene i cibi così detti FODMAPs, ovvero con glucidi a catena corta.

Spuntino post workout
Donna che mangia una mela – Fonte: Istock photo

Per questi motivi, in caso di dubbi o se si soffre di patologie particolari è meglio chiedere un parere al proprio medico curante.