Perdere peso | Mangiare riso al posto della pasta funziona veramente?

0
6

Per perdere peso è meglio preferire il riso alla pasta. E’ una teoria molto diffusa ma ha un fondamento nella realtà? Scopriamolo insieme.

dieta pasta e riso
Foto da AdobeStock

“Il riso fa perdere peso perché non contiene glutine”, “il grano fa ingrassare perché è contaminato”, “la pasta ha un indice glicemico alto e quindi fa ingrassare”.

Sono solo alcune delle frasi che più volte abbiamo sentito o letto quando si parla di dieta. Ma c’è un qualche fondamento di verità?

SULLO STESSO ARGOMENTO: 6 esempi di pasto equilibrato per perdere peso

Dell’argomento si è recentemente occupata via Instagram la dottoressa Fernanda Lisa Scala, biologa nutrizionista per professione e food blogger per passione.

La sua riflessione sull’argomento ha acceso il nostro interesse e ci ha spinto a chiederci: ma il riso è veramente migliore della pasta per perdere peso?

“Questi due alimenti hanno circa lo stesso valore calorico (come potete notare dal confronto), un profilo nutrizionale molto simile in termini di nutrienti, entrambi sono disponibili sul mercato anche nella versione integrale (e sia ben chiaro non che il prodotto integrale abbia proprietà miracolose sulla perdita di peso)… Eppure… Eppure il riso fa dimagrire e la pasta no nell’immaginario collettivo”

Riso al posto della pasta: è veramente indispensabile per perdere peso?

calorie pasta o riso
Foto da Instagram @non_chiamatela_dieta

Scegliere ingredienti sani è sempre importante per chi desidera un’alimentazione di qualità ma quando si vuole perdere peso la selezione dei singoli nutrienti è ancor più importante.

Una domanda molto comune a tal proposito è la seguente: meglio pasta o riso? Per scegliere, oltre a una questione di gusto personale, entra in campo anche la valutazione dell’apporto nutrizionale dei due ingredienti. Proviamo allora a compiere un veloce confronto.

E vero, il riso è leggermente meno calorico della pasta ma, a fronte di questa minima differenza, ha un apporto glicemico più elevato. Tra i pro del riso ci sono però una maggior digeribilità, una più rapida capacità di saziare e, nella variante integrale, un ottimo apporto di fibre.

I pro rispetto alla pasta però si fermano qui.

La pasta ha infatti dalla sua un contenuto calorico maggiore (anche se di poco) ma una maggior ricchezza di fibre, proteine e lipidi. Presenta però quantità inferiori di acqua e carboidrati.

A quanto apre dunque il quadro generale ritrae due fonti di carboidrati non poi così diverse.

SULLO STESSO ARGOMENTO: La pasta scotta fa ingrassare | Leggenda popolare o verità scientifica?

“Il riso non possiede proprietà miracolose – spiega sempre la dottoressa Scala – così come la pasta non è un alimento crudele che vi farà ingrassare… La differenza tra questi alimenti la possiamo ritrovare nel loro grado di digeribilità (nel riso le molecole di amido sono più piccole in dimensioni e quindi il prodotto risulta più digeribile) e sul senso di sazietà (la quantità di acqua assorbita dal riso sarà maggiore per un conseguente volume maggiore dopo la cottura)”

Sembra dunque che la scelta del riso, a meno di esigenze particolari, non sia poi così scontata rispetto a quella della pasta.

Il mito della supremazia del riso in caso di dieta sembra dunque di quelli da sfatare.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Riso | Quanto mangiarne per dimagrire

Che cosa fa allora veramente la differenza? La Dottoressa Scala ha le idee chiare anche su questo e con lei un po’ tutti gli esperti di nutrizione:

“La vera differenza sapete cosa lo farà in un regime alimentare volto alla perdita del peso corporeo?
Le quantità (se non adeguate al vostro fabbisogno energetico) ed i condimenti utilizzati… Tutto il resto è una grande bufala”

cibi dieta
Foto da Unsplash

La scelta tra riso e pasta è dunque, a quanto pare, più questione di gusto che di valori nutrizionali, a patto naturalmente che non si pongano altre particolari necessità oltre la perdita di peso.

Concediamoci dunque un risotto o un bel piatto di pasta in modo equivalente, semplicemente per soddisfare un nostro desiderio di gola ma badiamo bene a come intendiamo condirlo, lì sarà importante ponderare con cura la nostra scelta.