Arricciacapelli | come utilizzarlo senza danneggiare i capelli

I capelli ricci e mossi, si possono definire alla perfezione con l’arricciacapelli, scopri come sceglierlo e come proteggere i capelli seguendo i consigli.

Capelli
Capelli ricci Foto:Adobe Stock

Sfoggiare una chioma riccia e ben definita non è sempre facile, soprattutto perchè i capelli ricci e mossi rispetto a quelli lisci sono difficili da gestire. In particolar modo durante l’asciugatura si possono gonfiare, infatti si consiglia sempre di utilizzare prodotti specifici per definire la messa in piega.

Non tutte le donne sanno asciugare i capelli ricci, in modo perfetto, in questo caso non bisogna scoraggiarsi perchè c’è un alleato di bellezza che vi permetterà di avere una chioma mossa e ondulata alla perfezione.

L’arricciacapelli è lo strumento che fa il caso vostro, che non può mancare a casa. Non solo definirà i capelli ricci, ma potrà creare onde e boccoli anche a capelli lisci naturali.

In questo modo potrete sfoggiare una chioma voluminosa e riccia ben definita come se fosse andate dal vostro parrucchiere.

Noi di CheDonna.it vi diamo tutti i consigli da seguire per utilizzare al meglio l’arricciacapelli evitando di fare errori, compromettendo la salute dei vostri capelli.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Capelli sani e forti con i rimedi naturali | segui i consigli

Arricciacapelli: tutto quello che c’è da sapere

Asciugatura capelli ricci Fonte:Istock Photo

L’arricciacapelli è uno strumento per definire al meglio i capelli ricci e mossi, non solo permette di creare un look diverso dal solito. E’ consigliato averlo a casa, così da potere cambiare look ogni volta che si vuole, soprattutto quando si è impossibilitati a recarsi dal parrucchiere.

I ferri arricciacapelli consentono di ottenere risultati migliori, di quelli che si possono ottenere con le piastre per capelli, che molte donne utilizzano per definire o creare i ricci e le onde. Un innovazione rispetto ai classici strumenti per arricciare i capelli, che venivano utilizzati in passato, ma sempre ricorrenti.

Infatti i bigodini i becchi d’oca sono metodi classici, ma meno veloci dell’arricciacapelli, in commercio non esiste un solo tipo di arricciacapelli, ma diversi, scopriamo quali.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Maschere per capelli secchi e fragili da fare a casa| Scopri come

Tutti gli arricciacapelli sono dotati di un manico, che presenta un’estremità riscaldabile e rotante, si preferisce quella in ceramica, in quanto protegge la chioma durante l’utilizzo. Inoltre garantisce un’asciugatura omogenea.

Gli arricciacapelli con ioni negativi, sono quelli di ultima generazione, che vanno a proteggere il capello dall’alta temperatura e lo nutre in profondità. Gli arricciacapelli in commercio possono essere:

  • cilindrici: sono quelli più facili da usare e i più venduti;
  • conici: che permettono di avere delle onde naturali, è consigliato alle donne meno esperte;
  • automatici: semplici e facilissimi da utilizzare, una volta inserita la ciocca di capelli   all’interno del dispositivo, farà tutto da solo;
  • piastre arricciacapelli: sono come le piastre liscianti, ma consentono un andamento ondulato, così da poter sfoggiare delle onde perfette.

Dopo aver scelto quello più adatto a voi, i capelli si devono preparare all’asciugatura con arricciacapelli vediamo come. E’ importante in quanto bisogna proteggere i capelli per evitare che si possano rovinare.

Iniziate con lo shampoo, utilizzando prodotti naturali e specifici per il vostro capello, poi applicare il balsamo per ammorbidire e districare i capelli. Abbiamo dedicato un intero articolo su come prendersi cura dei capelli ricci, clicca qui per leggerlo.

Dopo aver lavato bene i capelli, tamponateli con un asciugamano e distribuite su tutta la chioma un termoprotettore che proteggerà i capelli dal calore. E’ un prodotto che permette di mantenere i capelli sani e idratati durante l’asciugatura.  Il termoprotettore si può applicare sia sui capelli asciutti che bagnati, non deve essere mai dimenticato.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Come asciugare con l’arricciacapelli

capelli ricci
capelli ricci sublimi Fonte: Istock Photo

Per asciugare i capelli con l’arricciacapelli, iniziate a riscaldare il ferro, regolate la temperatura in base al tipo di capello:

  • 160-180°C: in caso di capelli molto sottili;
  • 230°C : in caso di capelli spessi e voluminosi.

Dopo aver fatto lo shampoo, asciugate i capelli e poi definite la messa in piega, infatti l’arricciacapelli va utilizzato sui capelli asciutti. Il consiglio è di dividere i capelli in più sezioni, dipende dalla voluminosità. Poi con delle pinze, raccogliete le ciocche e avvolgete con l’arricciacapelli.

Ogni ciocca va avvolta intorno al ferro, senza schiacciare troppo i capelli quando chiudete con la pinza. Lasciate chiusa la pinza per 4 secondi circa e poi lasciatela andare delicatamente, si consiglia di avvolgere la ciocca in senso orario e poi la successiva in senso antiorario.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Plopping | una tecnica per asciugare i capelli ricci perfettamente

In questo modo garantite un effetto naturale, poi ogni ciocca la fissate con una pinzetta, dopo aver terminato tutto, vaporizzate un pò di lacca e poi togliete le pinzette. Passate tra la chioma le dita così da creare un effetto più naturale.

Errori da evitare e consigli da seguire

donna capelli ricci
Cappelli ricci Fonte:Istock Photo

Se si vuole garantire un effetto del tutto perfetto e naturale, proteggendo i capelli ci sono degli errori da evitare e soprattutto consigli da seguire.

Errori da evitare:

  • girare il ferro: quando infilate la ciocca nel ferro e lo ruotate otterrete dei capelli troppo ricci, se volete un effetto del tutto naturale, dovete evitare ciò. Basta tenere il ferro con la parte calda rivolta verso il basso, poi avvolgete la ciocca intorno ai capelli, partendo dalle radici. Terminate alle punte;
  • tenere troppo tempo le ciocche intorno al ferro: se superate i 3-4 secondi, rischiate di bruciare i capelli.

capelli mossi
Capelli come fare le onde con la piastra Fonte: Istock Photo

Consigli da seguire:

  • capelli ricci naturali: utilizzate l’arricciacapelli da 18 millimetri;
  • capelli con boccoli: avvolgete piccole ciocche di capelli;
  • onde più grandi: avvolgete ciocche più corpose intorno al ferro;
  • passare le mani tra i capelli, così da creare un effetto naturale.

 

Da leggere