Meghan Markle | Il film sull’altra duchessa americana sarà per lei?

0
37

Meghan Markle sarà raccontata in un film che, in realtà, non parlerà di lei ma di Wallis Simpson, la donna che strappò Re al suo trono.

Meghan Markle film
Meghan Markle (Fonte: Instagram)

La storia di Meghan Markle è stata unica sotto molti punti di vista. La prima donna di origini afro americane a sposare un membro della famiglia reale britannica. La prima donna ad arrivare all’altare da sola, la prima donna in grado di mettersi tra William e Harry e a separare quest’ultimo da tutto quello in cui aveva sempre creduto.

L’enorme scandalo della Megxit comunque non desterebbe molto scalpore se fosse paragonato (come sicuramente avverrà) allo scandalo che sconvolse la monarchia britannica all’epoca della morte di Giorgio V, nonno della Regina Elisabetta.

Erede al trono, all’epoca, era Edward, figlio primogenito del Re e conosciuto in famiglia con il nome di David. Edward fu Re solo per un anno, dal 20 Gennaio all’11 Dicembre 1936. Quel giorno annunciò ufficialmente la sua abdicazione in favore del fratello minore, che sarebbe salito al trono con il nome di Giorgio VI.

Il motivo per cui Edward Windsor rinunciò alla Corona aveva un nome e un cognome: Wallis Simpson, un nome che la Regina Elisabetta (così come il resto della famiglia reale britannica) non dimenticherà mai.

Proprio alla figura affascinante e chiacchieratissima della prima Duchessa Americana sarà probabilmente dedicato un film di prossima uscita, anche se il Coronavirus ha imposto un costosissimo stop all’industria cinematografica americana e mondiale.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Al tempo del Coronavirus il cinema si fa digitale

Non si sa ancora molto sulla pellicola che qualcuno a Hollywood sta progettando di girare, ma una cosa è certa: se oggi si parla (di nuovo) di Wallis Simpson è soltanto perché Meghan Markle sembra essere la sua reincarnazione.

Meghan Markle: il film che racconterà la sua storia con il nome di un’altra

Wallis Simpson con Edward David Windsor
Wallis Simpson con Edward David Windsor (Fonte: Instagram)

Quando Wallis Simpson conobbe il futuro Re Eduardo VIII, aveva 34 anni, era già stata sposata due volte e aveva divorziato altrettante.

I due si incontrarono nel primo dopoguerra: il futuro Re aveva preso la pesima abitudine di frequentare donne sposate. Una di queste, americana, gli presentò Wallis Simpson: dopo poco i due erano diventati amanti anche se la Simpson era ancora legata al suo secondo marito, di cui portava ancora il cognome.

A destare un vero e proprio putiferio fu l’annuncio del Re che Wallis l’avrebbe accompagnato al trono nel giorno dell’incoronazione, in veste ufficiale di compagna del sovrano.

Il problema nasceva dal fatto che il Re d’Inghilterra è anche il capo della Chiesa Anglicana, che non riconosce il divorzio. O meglio, lo riconosce a livello legale ma non lo ritiene sufficiente ad annullare il legame religioso tra due coniugi, che può essere spezzato soltanto dalla morte di uno dei due. Dal momento che Ernest Simpson era ancora vivo e vegeto, la chiesa d’Inghilterra considerò il Re Edoardo VIII solo come il “reale concubino” di Wallis Simpson e gli proibì tassativamente di sposare la donna che amava.

Questo scatenò una crisi istituzionale fortissima che portò il Re a rinunciare al trono per amore di Wallis. Sei mesi dopo l’abdicazione, i due diventavano marito e moglie in Francia.

Da quel momento vissero in un esilio doratolontano da Buckingham Palace e dall’Inghilterra: all’ex Re venne categoricamente proibito di ritornare in patria se non espressamente invitato dal monarca regnante.

Da allora Edward David Windsor tentò in tutti i modi di adeguarsi alla vita di Wallis Simpson, rinunciando a tutte le sue abitudini e trasformandosi in un eccelso intrattenitore e organizzatore di eventi mondani.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Harry sta facendo fatica ad abituarsi agli States?

Nonostante l’amore della sua donna e una vita trascorsa nell’agio, priva di impegni e di obblighi, il Re che che aveva rinunciato al trono ebbe sempre l’enorme rimpianto di non aver saputo servire adeguatamente il proprio Paese.

Quanto è simile questa storia a quella di Harry e Meghan? Moltissimo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Tutto su Meghan Markle

Oltre ad essere accomunate dal destino di aver amato e sposato un membro della famiglia reale, Wallis Simpson e Meghan Markle sono accomunate anche dall’amore per la mondanità e dalla capacità di intrigare la stampa, incuriosire l’opinione pubblica e sopratutto dividere il popolo britannico.

Se forse, quasi settant’anni fa, qualcuno in America o in Francia aveva approvato la scelta d’amore del Re Eduardo VIII, moltissimi sudditi del Re odiarono la donna che aveva portato a una terribile divisione nella famiglia reale britannica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hakiki Muhabbet (@hakikimuhabbet) in data:

Nel 2019 la scrittrice Anna Pasternak decise di scrivere una biografia di Wallis Simpson sapendo che la prima Duchessa Americana avrebbe attirato moltissimo la curiosità dei lettori nel momento in cui un’altra americana stava risvegliando gli antichi incubi della famiglia reale di Windsor. Il titolo del libro è: “La Duchessa Americana: La Reale Wallis Simpson”.

Si tratta di un gioco di parole molto intelligente, dal momento che la Duchessa Wallis Simpson non fu mai insignita del titolo di “Altezza Reale“, titolo che suo marito aveva perso abdicando. Esattamente come oggi Meghan Markle non può più utilizzare quello stesso titolo.

SULLO STESSO ARGOMENTO: La fine del marchio Sussex Royal

La casa di produzione che sembra interessata a trasformare in un film la biografia della Duchessa è la Gotham Group, che sembra interessatissima a portare sul grande schermo quello che a tutti gli effetti sarà percepito come un film su Meghan Markle più che un film sulla Wallis.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Harry Meghan Archie🤴🏼👸🏽👶🏻❤️/18 (@harry.meghan.archie.news) in data:

Qualcuno si spinge a ipotizzare che proprio la Markle sarà chiamata a sostenere il ruolo, ma si tratta di voci completamente infondate: dal punto di vista fisico Meghan non ha assolutamente nulla in comune con Wallis Simpson e, soprattutto, la Duchessa di Sussex non accetterà mai di calarsi nei panni di una donna che da ogni parte venne vista come una delle più terribili arrampicatrici sociali della storia.