Harry e Meghan | Dal Canada a Los Angeles: Meghan è tornata a casa

0
27

Harry e Meghan si sono trasferiti a Los Angeles, approfittando degli ultimi voli disponibili prima che gli USA fermassero i voli per limitare il contagio da Coronavirus. La vittoria di Meghan oggi è completa, ma perché i Sussex non sono andati direttamente in California?

Harry e Meghan
Harry e Meghan (Foto: Instagram)

Los Angeles, città di celebrities, di glamour e di spettacolo sarà la nuova casa di Harry e Meghan. I Duchi di Sussex sono ormai lanciati nella conquista della loro nuova normalità, anche se il Coronavirus sta ostacolando enormemente il processo di trasformazione della loro vita.

I due attualmente stanno osservando la quarantena in una lussuosissima villa di Malibù, proprietà di Michael Hess, il ricchissimo marito di un’altrettanto ricca amica di Meghan la stilista Misha Nonoo.

Pare che Hess avesse già offerto una sistemazione su suolo americano ai Duchi di Sussex, ma che finora la sua generosa proposta non era stata accolta. Questo solleva una domanda interessante in merito alle decisioni strategiche di Harry e Meghan: perché non hanno raggiunto immediatamente gli Stati Uniti, senza passare prima per il Canada?

Harry e Meghan a Los Angeles: Meghan torna a casa

Nostalgia di casa per il Principe Harry
Nostalgia di casa per il Principe Harry (Instagram)

Quando Harry e Meghan hanno deciso di lasciare il Regno Unito, a seguito della loro separazione dalla Famiglia Reale, hanno scelto i Canada come residenza temporanea.

Lì si sono sistemati in una lussuosissima dimora a Vancouver Island, protetta in ogni modo possibile dai temutissimi attacchi dai paparazzi.

I Duchi, che nel frattempo erano ancora Altezze Reali (e lo saranno ufficialmente fino al 31 Marzo), godevano della scorta di sicurezza assicurata dal Governo del Canada, paese che fa parte del Commonwealth e che quindi è tenuto ad assicurare la massima sicurezza ai membri della famiglia reale britannica presenti sul suo territorio.

Lo stesso governo, che ufficialmente ha accolto Harry e Meghan a braccia aperte, ha però fatto sapere che non avrebbe più pagato per la scorta dei Duchi di Sussex appena i due avrebbero perso il titolo di Altezze Reali.

Dopo aver sfruttato i rapporti diplomatici tra il Canada e il Regno Unito a proprio vantaggio, risparmiando gli enormi costi di gestione della sicurezza personale dei tre componenti della famiglia, i Sussex hanno levato letteralmente le tende nel momento in cui non avevano più nulla da guadagnare dalla vita in Canada.

Tutti immaginavano, infatti, che Meghan aveva intenzione di stabilirsi a Los Angeles, dove vivono e lavorano moltissimi VIP dello star system internazionale.

Sembra chiaro che, dopo aver trascorso un periodo d’inferno in Inghilterra, Meghan abbia voluto rendere al marito pan per focaccia, sradicandolo completamente dalle sue abitudini e “costringendolo” a vivere nel mondo in cui lei è sempre stata a proprio agio.

C’è da dire però che circondarsi di celebrità è paradossalmente il modo migliore per proteggere Archie dall’attenzione dei media: a Los Angeles ci sono così tante persone famose che Harry e Meghan saranno soltanto una coppia tra tante e Archie vivrà in maniera non troppo differente dai tantissimi altri bambini figli di coppie celebri.

Nel frattempo, i media stanno continuando a malignare in merito al fatto che Meghan abbia proibito a Harry di tornare in Inghilterra per stare vicino al padre Carlo, recentemente trovato positivo al Coronavirus. La Duchessa di Cornovaglia, cioè Camilla, è invece risultata negativa al test ma sta osservando anche lei la quarantena imposta dal governo a tutti gli inglesi che hanno superato i 65 anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Clarence House (@clarencehouse) in data:

Con ogni probabilità la volontà di Meghan non c’entra nulla con la possibilità (o meglio con l’impossibilità) di Harry di raggiungere suo padre. Innanzitutto il traffico aereo è estremamente limitato tra il vecchio e il nuovo continente così come nel resto del mondo; in secondo luogo non avrebbe alcun senso che Harry entrasse direttamente in contatto con suo padre, dal momento che le misure di sicurezza impongono di rimanere almeno a un metro di distanza sia dalle persone contagiate sia dalle persone apparentemente sane. Tra le persone sane non può essere più compreso il Primo Ministro Britannico, Boris Johnson.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.