Harry e Meghan | Chiuso Sussex Royal, apre la fondazione Archewell

Harry e Meghan tornano in campo con il progetto Archewell, la nuova fondazione attraverso cui i duchi lavoreranno in futuro. Ecco cosa significa il nome e di cosa si occuperanno i Duchi di Sussex.

Harry e meghan archewell
Harry e Meghan (Fonte: Instagram)

La prima idea di Harry e Meghan per tragettare se stessi dal dorato mondo dell’aristocrazia britannica a quello reale è naufragato molto male. I due, che probabilmente erano certi di aver avuto un’idea geniale registrando il marchio Sussex Royals, si sono visti negare il diritto di utilizzarlo dopo il 31 Marzo, dal momento che da quella data in poi non sarebbero più stati dei “reali” nel senso letterale del termine.

Oltre al sonoro no da parte della Regina nell’utilizzo del marchio, i Sussex avevano dovuto anche assistere alla registrazione dello stesso brand da parte di altri “furbetti” sparsi in giro per il mondo, che intendevano utilizzare il nome dei Sussex per prodotti di bassa qualità nell’ambito della produzione di abbigliamento, accessori e molto altro. Tra coloro che hanno cercato di soffiare l’idea ai Duchi c’era anche un italiano.

Oggi, nel progettare la ripartenza verso un nuovo successo, i Sussex si stanno muovendo con molta più prudenza, cercando di imparare dagli errori commessi nel passato.

Harry e Meghan ripartono da Archewell

Harry e Meghan Markle
Harry e Meghan Markle (Fonte: Instagram)

Una fondazione, a livello giuridico, è un ente costituito da uno o più fondatori che stabiliscono di utilizzare un certo patrimonio per raggiungere determinati obiettivi.

Le fondazioni sono uno strumento di beneficenza potentissimo nel mondo anglosassone: i Reali Inglesi sono fondatori e ambasciatore di un impressionante numero di fondazione e di enti benefici che si occupano dei più diversi settori.

La fondazione Archewell, quindi, sarà lo strumento giuridico attraverso cui Harry e Meghan impiegheranno il proprio patrimonio sovvenzionando iniziative benefiche di vario tipo e producendo libri, film, musica e molto altro.

Il nome della fondazione deriva dall’accoppiata di due parole, una greca e una inglese. La parola greca Arché può essere tradotta come “origine, inizio”, mentre la parola inglese Well significa “bene”.

Con un po’ di fantasia, quindi, l’intero nome della fondazione dei Sussex potrebbe essere tradotto come “l’origine del bene”.

Non può sfuggire a un occhio e a un orecchio attenti che “Arché” sia molto simile al nome del figlio di Harry e Meghan: Archie Harrison Mountbatten – Windsor, conosciuto molto più semplicemente con il nome di Archie. Probabilmente anche per questo motivo la scelta del nome per la nuova fondazione è caduta su “Archewell”.

I Duchi hanno dichiarato al Telegraph di voler utilizzare tutti i mezzi a loro disposizione per “fare qualcosa di significativo, qualcosa che conti” e che, in linea generale, sia in grado di rendere il mondo un posto migliore, lavorando su temi importanti come il volontariato, la corretta alimentazione, la salute mentale e molto altro.

Piccola precisazione, a beneficio dei soliti “furbetti”: questa volta il Duca e la Duchessa di Sussex hanno provveduto a registrare il marchio in diversi settori, e non soltanto in quello che interesserà direttamente le loro attività di beneficenza. Stavolta non ci potranno essere borse e occhiali “griffati” Archewell.

PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO: Harry e Meghan: tutte le scelte dei duchi di Sussex

Harry e Meghan
Harry e Meghan (Fonte: Instagram)

Per quanto riguarda il momento in cui la fondazione no – profit di Harry e Meghan comincerà concretamente a operare, purtroppo non si hanno notizie certe. La pandemia di Coronavirus ha reso ancora più difficili le già complesse manovre per concretizzare a partire da zero un progetto così impegnativo.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.