Home Gossip Harry e Meghan “fregati” da un italiano: ha registrato Sussex Royal

Harry e Meghan “fregati” da un italiano: ha registrato Sussex Royal

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44
CONDIVIDI

Harry e Meghan registrarono Sussex Royal come brand, in Inghilterra, diverso tempo fa. Oggi, a seguito dal divorzio dalla Royal Family, i Duchi avrebbero intenzione di utilizzare il proprio brand per lavorare da “privati cittadini”. Pare però che il marchio sia stato “rubato” da diverse persone, tra cui un italiano.

Harry e Meghan inghilterra
Harry e Meghan (Foto: Instagram)

Sussex Royal sarà utilizzato come brand di famiglia dai Duchi di Sussex? L’intenzione, almeno all’apparenza, era quella.

Diversi mesi fa, infatti, Harry e Meghan registrarono il marchio in Inghilterra legandolo all’utilizzo nell’ambito della beneficenza e del sociale.

Proprio su questo dettaglio hanno fatto leva tutti i “furbacchioni” che hanno deciso di registrare Sussex Royal fuori dall’Inghilterra legando il brand ai più disparati settori commerciali.

Proprio questa strana situazione, che coinvolge anche un imprenditore italiano, potrebbe di fatto impedire a Harry e Meghan di utilizzare il proprio brand. Oltre a questo c’è anche da gestire il permesso della Regina, che potrebbe non essere disposta a concederlo facilmente.

L’intera situazione è stata analizzata da David Haigh, un esperto di finanza che in passato ha lavorato a strettissimo contatto con la monarchia britannica: Harry e Meghan potrebbero avere vita difficilissima.

Harry e Meghan perderanno il brand Sussex Royal?

Harry e Meghan staff
Harry d’Inghilterra e Meghan Markle durante un evento ufficiale (Foto: Instagram)

Harry e Meghan hanno ufficialmente rinunciato al titolo di altezze reali per dedicarsi a una sorta di vita privata che in realtà tanto “privata” non sarà mai.

Per realizzare i propri progetti e cominciare a lavorare in proprio hanno deciso di crearsi uno strumento ad hoc che avrebbe dovuto essere – almeno nelle loro intenzioni – una sorta di brand di famiglia, ovvero il marchio Sussex Royal.

Tra i vari problemi nell’utilizzo del marchio in questione c’è proprio la parola “Royal”, che viene utilizzata per indicare, com’è ovvio, solo i membri della famiglia reale. Harry e Meghan per loro precisa volontà, hanno scelto di non esserlo più in maniera attiva.

Oltre a questo, il Lord Ciambellano, che gestisce le attività finanziarie della Corona Britannica come se fosse il CEO a capo di un’enorme azienda, potrebbe non concedere il permesso di utilizzare il marchio al di fuori di determinati ambiti. E Harry e Meghan hanno firmato degli accordi in cui si afferma esplicitamente che il permesso del Lord Ciambellano è strettamente necessario per l’utilizzo del loro brand.

Se sono “accettabili” i settori della beneficenza e del sociale, nei quali la monarchia britannica si è sempre impegnata, saranno assolutamente da scartare altre attività di stampo prettamente commerciale.

A complicare le cose ulteriormente arriva la notizia che molte persone in giro per il mondo hanno avuto la brillante idea di registrare il marchio Sussex Royal a scopo commerciale: è stato fatto negli States, nel Nord Italia e in Australia.

Il Corriere della Sera ha aggiunto che il marchio italiano Sussex Royal sarebbe stato registrato da un “designer di seconda fila” legato alla produzione di cosmetici e articoli in pelle. Si tratterebbe quindi di una pratica legale, ma ai limiti della moralità, dal momento che l’imprenditore in questione ha messo in atto un vero e proprio furto ai danni di Harry e Meghan.

Il futuro di Harry e Meghan

Senza il marchio Sussex Royal Harry e Meghan quali alternative avranno? Secondo l’esperto potrebbero essere costretti a creare un nuovo marchio (a patto che i furbetti di tutto il mondo non riescano a rubare anche quello) oppure potrebbero decidere di non utilizzare marchi dedicandosi esclusivamente a lavorare per brand già sul mercato.

In realtà i Duchi pare che abbiano già intrapreso decisamente quest’ultima strada: i due hanno tenuto un discorso in occasione di un evento organizzato da importanti istituti bancari americani i quali, pare, abbiano pagato loro un compenso da capogiro, e Meghan ha già collaborato con Disney.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.