Home Curiosita Bucato fresco e profumato a lungo | Segui i consigli

Bucato fresco e profumato a lungo | Segui i consigli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:55
CONDIVIDI

Avere un bucato fresco e profumato a lungo, non è difficile, basta seguire dei semplici ma fondamentali consigli. Scopri quali.

Bucato
Bucato profumato Fonte:Adobe Stock

E’ importante prestare attenzione alla corretta detersione del bucato, per preservare non solo i tessuti, ma per garantire u n profumo intenso e a lungo. I capi umidi o bagnati lasciati nel porta biancheria a lungo tendono ad emanare un cattivo odore, in particolar modo le asciugamani. Questi ultimi devono essere lavati subito, qualora non fosse possibile, lasciateli prima asciugare all’aria, e poi li rimettete nella cesta, evitate così la formazione di muffa.

Per avere un bucato sempre profumato, la fase di lavaggio deve essere eseguita in modo corretto. Infatti se si utilizza un detersivo non adatto o se ne mette troppo o si sbaglia programma di lavaggio, si ottiene un bucato non deterso e non igienizzato bene e soprattutto poco profumato.

Noi di CheDonna.it vi diamo alcuni consigli su come lavare il bucato e come farlo profumare a lungo.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Lavare il bucato in lavatrice in modo perfetto, segui i consigli

Come lavare il bucato in lavatrice

lavatrice
Lavare i capi in lavatrice Fonte: Istock-Photos

Il bucato lavato in lavatrice va lavato seguendo le indicazioni riportate in etichetta, e selezionare la temperatura adatta. Però prima di mettere il bucato nel cestello della lavatrice ci sono una serie di operazioni da fare per salvaguardare i nostri capi.

-Dividete i capi da lavare: i capi vanno selezionati secondo i tessuti, i colori e soprattutto in base a quanto sono sporchi gli indumenti da lavare. Sicuramente delle asciugamani bianche con le lenzuola e l’intimo va benissimo, ma capi d’abbigliamento molto sporchi come i jeans, gli abiti da lavoro colorati non le mettereste mai con gli accappatoi dello stesso colore.

-Leggere le etichette dei capi:che trovate all’interno dei capi, così da scegliere il lavaggio adatto ai capi.

-Non sovraccaricare la lavatrice: se il cestello si riempe troppo, i capi non vengono lavati bene, rischiando di fare danni ai capi ma anche alla lavatrice stessa.

-Mettere nella vaschetta il detersivo adatto: in commercio si possono acquistare diversi detersivi per bucato, in base al colore e ai tessuto.

-Seguire le indicazioni sulla confezione del detersivo: vi indica la quantità di detersivo in base alla durezza dell’acqua e quanto metterne in base allo sporco.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Consigli per non stirare i capi di abbigliamento

Bucato profumato a lungo: scopri come

come lavare le lenzuola in lavatrice in modo perfetto
Bucato profumato Fonte foto: Pixabay

Non è difficile avere un bucato fresco e profumato a lungo, basta seguire dei piccoli accorgimenti, evitando qualche errore comune. Spesso le cause di un bucato poco profumato dipendono dalla cattiva manutenzione della lavatrice fino al lavaggio del bucato. Esaminiamo in dettaglio come fare prolungare il profumo del bucato dopo il lavaggio.

1- Lavare il cestello della lavatrice

La pulizia poco frequente e attenta del cestello e dei filtri, può avere delle ripercussioni negative sul corretto lavaggio del bucato. Quest’ultimo può profumare a lungo se ogni tanto pulite il cestello della lavatrice in questo modo: riempitelo di acqua calda, aggiungete 500 ml di aceto bianco e lasciatelo per circa 30 minuti. Poi avviate un lavaggio normale a vuoto, poi lasciate aperto lo sportello della lavatrice, così da far arieggiare il cestello dopo ogni lavaggio.

2- Lasciare aperta la vaschetta e lo sportello

Dopo che è terminato il lavaggio, asciugate nella guarnizione del cestello e nella vaschetta, poi lasciate entrambi aperti per far arieggiare. Inoltre si evita la formazione di muffa e cattivi odori.

3- Pulire il filtro della lavatrice

Sciacquate il filtro, sotto un getto d’acqua corrente, poi eliminate eventuali residui di sporco con uno spazzolino da denti. Imbevete quest’ultimo in una soluzione con acqua e aceto.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Lavatrice | come pulirla per eliminare residui di detersivi e non solo

4- Utilizzare poco detersivo

Innanzitutto è importante ribadire che utilizzare detersivi aggressivi e in quantità eccessiva non garantisce una buona detersione e un profumo a lungo del bucato. Sono da prediligere detersivi ecologi e preparati con prodotti naturali, a volte alcuni detersivi non riescono a sciogliersi durante il lavaggio, lasciando residui che possono favorire la formazione di muffa. Il sapone di Marsiglia, il classico utilizzato dalle nostre nonne è il migliore in assoluto, aggiungetelo nella vaschetta della lavatrice, senza altri detersivi, per ottenere un bucato pulito e profumato.

Se il vostro bucato è particolarmente sporco, con macchie difficili da eliminare, potete fare il lavaggio, aggiungendo al normale detersivo, un cucchiaio di aceto e bicarbonato. In alternativa all’ammorbidente che contiene sostanze poco naturali, aggiungete un pò di aceto di mele nella vaschetta della lavatrice.

L’aceto di mele avrà una triplice funzione, in quanto ammorbidisce i capi, elimina i cattivi odori e manterrà pulita anche la lavatrice, perchè elimina il calcare.

5- Lavare separatamente gli indumenti molto sporchi

I capi particolarmente sporchi non vanno mai lavati con capi più puliti, perchè il programma di lavaggio sarà diverso.

Organizzate così il lavaggio: se avete troppi capi sporchi, dividete il lavaggio, in più step, in modo da garantire un lavaggio accurato e in profondità. Infatti un carico leggero permetterà di avere un bucato più pulito, potete anche provare a cospargere qualche goccia di olio essenziale panni sporchi, prima di inserirli in lavatrice.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

6- Mettere in ammollo i capi con macchie ostinate

In caso di macchie ostinate, provate a mettere il bucato in ammollo con una pasta di acqua e bicarbonato, ne basta un solo cucchiaio di bicarbonato, per poche macchie, ma in caso di sporco ostinato, aggiungete un pò in più. Dopo aver sciolto bene il bicarbonato in acqua l’applicate sulla zona da trattare, ma lasciatelo agire per almeno 10 minuti. Dopo potete proceder con il lavaggio in lavatrice, aggiungendo circa 250 ml di aceto bianco.

7- Asciugare il bucato all’aria aperta e non in casa

Se si desidera il bucato fresco e profumato, bisogna farlo asciugare all’aria aperta e non in casa, esponendolo alla luce del sole e all’aria aperta. Nel caso in cui avete a disposizione l’asciugatrice, potete utilizzarla, ma mettete dei fogli profumati, basta bagnarli sotto  acqua corrente, poi li strizzate e distribuite circa 10 gocce di olio essenziale che preferite. Adesso inserite il foglio nell’asciugabiancheria negli ultimi dieci minuti di ciclo, così dopo averli tolti i vostri capi profumeranno a lungo.

SULLO STESSO ARGOMENTO:Disinfettare il bucato con prodotti naturali

ammorbidente
Detersivo per bucato Fonte: Istock Photo

8- Aggiungere i sacchetti profumati nel guardaroba

Dopo aver asciugato per bene il bucato all’aria aperta, lo piegate e riponete nell’armadio o cassetti, poi preparate dei sacchetti con erbe aromatiche per prolungare il profumo. In questo modo, ogni qual volta che aprite i cassetti sentirete un profumo, in alternativa potete versare alcune gocce di olio essenziale su dei sacchetti contenenti i chicchi di riso. Questi li potete avvolgere in un canovaccio di cotone e riporlo tra i capi.