Cetrioli | ortaggi poco calorici che arricchiscono diversi piatti

0
25

I cetrioli sono ortaggi molto ricchi in acqua e poco calorici, si possono preparare diversi piatti. Scopriamo come utilizzarli in cucina.

Cetrioli
Cetrioli Fonte: iStock Photo

I cetrioli sono ortaggi molto consumati in cucina per arricchire piatti come insalate, sono ricchi di acqua e molto leggeri, infatti adatti a chi segue una dieta dimagrante, in quanto hanno poche calorie.

Sono ortaggi che appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee, si presentano di forma allungata, ha una lunghezza massima di 30 cm, hanno la buccia verde, caratterizzata da delle piccolissime protuberanze.

Di cetriolo ne esistono di diverse varietà, anche con la buccia di colore bianca, mentre la polpa interna è acquosa e dal colore verde chiaro, con dei semini bianchi.

Sono degli ortaggi di origine egiziana, viene coltivata nei paesi che hanno un clima caldo-temperato. Scopriamo le proprietà e come cucinarli.

 

Cetrioli: proprietà

Colesterolo e cetrioli Fonte: iStock Photo

I cetrioli sono degli ortaggi che contengono:

  • molta acqua: quindi è molto dissetante e diuretico;
  • poco calorico: circa 13 per 100 grammi, infatti sono indicati per le diete ipocaloriche.;
  • vitamina C e la vitamina K;
  • potassio e il fosforo.;
  • acido organico
  • acido tartarico

Il consumo regolare dei cetrioli, comporta diversi benefici:

  • aiuta a dimagrire
  • abbassa i livelli di colesterolo cattivo nel sangue
  • stimolano la diuresi: in questo modo va a contrastare l’ipertensione;
  • ostacolano la formazione dei calcoli renali e vescicali;
  • stimolano la digestione;
  • alleviano i dolori articolari;
  • contrastano l’azione dei radicali liberi.

E’ un ortaggio che si può consumare in un determinato periodo dell’anno che va da giugno a settembre.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Cetrioli: ecco perché mangiarli aiuta a dimagrire velocemente

 

Come utilizzarli

Cetrioli crudi
Cetrioli crudi Fonte: iStock Photo

I cetrioli si possono utilizzare in modi diversi, esistono diverse varietà:

  • cubit
  • ashley
  • lungo della cina.
  • cetriolino verde: è il più piccolo è di origine francese;
  • cetriolino bianco.

Potete scegliere quello che volete per preparare i vostri piatti, l’importante è che siano di buona qualità, innanzitutto assicuratevi che abbiano una buccia di un colore verde brillante, senza la presenza di striature gialle.

Inoltre questi ortaggi devono essere duri in consistenza, non acquistate quelli mollicci ed avvizziti, prediligete quelli di misura medi, perchè a volte quelli più grossi presentano i  semi più grandi e sono troppi amari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Le 3 ricette vegane a base di cetrioli: per un antipasto di bontà

I cetrioli dopo averli acquistati necessitano di pulizia, eseguitela in questo modo:

  • lavarli sotto l’acqua corrente
  • eliminate la buccia: con l’aiuto di un coltello o della pela verdure

Si consumano crudi maggiormente, ma se li gradite cotti, potete utilizzare il metodo a vapore, il tempo stimato per la cottura va dai 5 ai 10 minuti, dipende molto dalla dimensione dei cetrioli.

Questi ortaggi si possono cuocere sulla piastra per fare dei chips di cetriolo, basta tagliarli a rondelle fini, li trasferite sulla piastra per pochi minuti, girando per non farli bruciare.

 

Possibili utilizzi in cucina

Salsa tzatziky
Salsa tzatziky Fonte: iStock Photo

Non tutti gradiscono il gusto deciso e amaro dei cetrioli, quindi per smorzarlo un pò, potete tagliare a rondelle i cetrioli, li trasferite in una ciotola e cospargete il sale, lasciate riposare per mezz’ora.

Poi li sciacquate bene sotto acqua corrente in modo che perderà il liquido amaro contenuto al suo interno, in questo modo risulteranno anche più digeribili.

L’amaro si può anche togliere con un altro metodo: tagliate le due estremità del cetriolo e strofinatele in modo concentrico sulla parte tagliata, si intende quella priva di buccia.

In  questo modo si creerà una schiuma che sarebbe responsabile del sapore amaro, poi risciacquate il cetriolo.

Ecco come preparare i cetrioli:

  1. Cetrioli crudi: per arricchire le insalate, aggiungete anche dei cipollotti e condite il tutto con dell’aceto, del sale e dell’origano o della menta.
  2. Cetriolini sott’aceto: perfetti per preparare delle salse leggere, come la salsa tzatziky, tipica della Grecia. E’ una salsa a base di cetrioli, yogurt greco, aglio, olio d’oliva e aneto.
  3. Cetrioli per zuppe e minestre: cuocete i cetrioli per 5 o 6 minuti a vapore, poi li condite con olio e sale, aggiungeteli a zuppe e minestre.
  4. Zuppa di gazpacho: famosissima in Spagna.
  5. Preparare i centrifugati o degli estratti depurativi: li aggiungete ad altri ortaggi o di frutta, in modo da smorzare il loro sapore.
  6. Tramezzini freschi e sfiziosi: magari dei sandwich con maionese salame e cetrioli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Insalata di cetrioli giapponese (sunomono) – video ricetta

Come abbinare i cetrioli ai diversi piatti

varietà lattuga

Insalata Fonte: iStock Photo

E’ un ortaggio versatile che si può abbinare a diverse verdure e ortaggi come:

  • lattuga
  • cipolla
  • rucola
  • pomodori

Preparate un’ insalata mista con pomodori, cipolle, melone e mango, magari con un pò di avocado.

Non solo sono ortaggi che si abbinano perfettamente a piatti di carne o di pesce, soprattutto quelli più grassi, come il salmone, il tonno e il pesce spada. Il cetriolo gioca un ruolo importante in quanto tende a “sgrassare” questi sapori più pesanti.

Questi ortaggi si accostano molto bene anche ai formaggi, soprattutto quelli spalmabili, magari anche quelli aromatizzati con erbe.

Le erbe aromatiche che più si abbinano perfettamente con i cetrioli come:

  • origano
  • aneto
  • coriandolo
  • basilico
  • prezzemolo

Quando acquistate i cetrioli, li dovete conservare in  frigo, nello scomparto più basso per 3 giorni al massimo, altrimenti possono avvizzirsi e rammollirsi, non congelateli mai.

Cetrioli in rosa, ricetta vegana Fonte: iStock Photo