Home Gossip Eva Henger | “Mercedesz è caduta in basso” | “Riccardo Schicchi sapeva...

Eva Henger | “Mercedesz è caduta in basso” | “Riccardo Schicchi sapeva tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:07
CONDIVIDI

Eva Henger si sfoga su Instagram dopo l’intervista della figlia Mercedesz a Non è la D’Urso: “è caduta in basso. Riccardo Schicchi sapeva tutto”.

eva henger contro mercedesz

Eva Henger si lascia andare ad un duro sfogo su Instagram dopo le dichiarazioni rilasciate dalla figlia Mercedesz a Non è la D’Urso. Ai microfoni di Barbara D’Urso, Mercedesz Henger ha svelato di aver scoperto la verità sul padre quando aveva 17 anni ribadendo di aver sempre considerato Riccardo Schicchi come il suo unico e vero padre. Le parole di Mercedesz e ciò che è accaduto a Non è la D’Urso, però, non è piaciuto ad Eva che, questa mattina, ha espresso la propria opinione attraverso una serie di storie pubblicate su Instagram.

Mercedesz Henger:  “Riccardo Schicchi sarà sempre mio padre. Hanno voluto sminuire la sua memoria”

Barbara d'Urso sul divano con Mercedesz
D’Urso e Henger (Mediasetplay)

 

Non è vero che Riccardo non è mio padre, è mio padre e lo sarà sempreNon è il mio padre biologico. Questa cosa, la so da quando ho 17 anni. Non è trapelata da me. Mi sono ritrovata costretta ad essere qui”, sono queste le prime dichiarazioni che Mercedesz Henger ha fatto a Non è la D’Urso. 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

“Ho scoperto questa cosa a 17 anni, se lo dico oggi è perché sono costretta. Sono stata chiamata da un giornalista di un famoso giornale che mi ha detto che aveva ricevuto questa notizia. Era una cosa che sapevano pochissime persone strettamente della famiglia. Non ho prove ma immagino che sia stato qualcuno che voleva ferirmi. E’ un colpo basso schifoso, per sminuire il rapporto con mio padre, che mi ha amato e ho amato più di ogni altra cosa. Questo non fa che onore alla memoria di mio padre”, ha poi aggiunto.

Eva Henger: “Mercedesz è caduta in basso prestandosi ad un gioco. Riccardo Schicchi ha sempre chiesto che la cosa non fosse resa pubblica”

Eva Henger

Eva Henger difende la memoria di Riccardo Schicchi criticando la scelta della figlia Mercedesz di parlare di tale argomento in tv. “Io mi dissocio da ciò che è successo ieri, l’ho trovato di cattivo gusto. Riccardo (Schicchi ndr) è stato una persona meravigliosa e un padre esemplare, un padre che ha dato la sua vita ai figli. Non ha mai alzato le mani, mai alzato la voce e non ha mia preteso o chiesto niente in cambio” – comincia così lo sfogo di Eva Henger in una serie di storie pubblicate su Instagram.

Leggi anche—>Eva Henger sbotta dopo la confessione di Mercedesz: “Faccio fatica”

L’attrice, poi, spiega che Riccardo Schicchi e le rispettive famiglie hanno sempre saputo la verità sul padre naturale di Mercedesz.

“Riccardo (Schicchi ndr) ha sempre fatto una sola richiesta ovvero che del fatto che lui non fosse il padre biologico di Mercedesz non si parlasse pubblicamente. Questa cosa era risaputa da tutti, non da quattro persone come è stato detto ieri”.

La Henger, poi, aggiunge che, sin dalla nascita, Mercedesz porta il cognome del padre biologico e che tutti i collaboratori, gli amici di Riccardo e la famiglia di Schicchi hanno sempre saputo la verità sin dalla nascita di Mercedesz però “Riccardo ha sempre chiesto che se ne parlasse pubblicamente perchè lui era orgoglioso e felice di essere il padre di Mercedesz e non avrebbe mai voluto essere derubato del suo ruolo di padre di Mercedesz che è stato fatto ieri perchè adesso Riccardo, pubblicamente, nel pensiero collettivo non sarà mai più il padre di Mercedesz e questo lui non l’avrebbe mai voluto”, aggiunge Eva trattenendo a stento le lacrime.

Leggi anche—>Mercedesz Henger | Chi è il vero padre? | Video

“Lui (Riccardo Schicchi ndr) sarebbe morto una seconda volta ieri sera”, sottolinea Eva che poi svela che la verità era conosciuta anche dalla classe e dalle autorità scolastiche degli istituti frequentati da Mercedesz. “Questo solo per spiegarvi che la favola che la verità era conosciuta da quattro persone non è vera” – sottolinea la Henger ribadendo come tutti gli amici e collaboratori di Schicchi abbiano sempre saputo come stavano le cose.

“Gli amici, la famiglia di Riccardo, la mia famiglia, mio fratello, mia sorella, mio marito ed io abbiamo sempre rispettato questa volontà (di non parlare pubblicamente del padre naturale di Mercedesz ndr) unica ed ultima di una persona defunta”, aggiunge ancora Eva.

La Henger, poi, fa riferimento alla scelta della figlia Mercedesz di parlare in tv di un argomento così intimo e privato. “Ho insegnato una cosa a mia figlia: se non vuoi parlare di una cosa non parlarne. Se ti ha chiamato un fantomatico giornalista e ti ha chiesto se è vero che Riccardo Schicchi non è tuo padre bastava dire ‘come ti permetti? Io di questa cosa non ne parlo e non avrebbero potuto dire niente. Nessuno ha messo una pistola in testa per rispondere o per andare in televisione a parlarne. Perciò, come diceva Riccardo, se tu non vuoi che scrivano di una cosa, non parlarne tu per primo e Mercedesz questa cosa la sapeva perfettamente“, dice con un pizzico di amarezza.

Leggi anche—>Lucas Peracchi e Mercedesz Henger: “ecco quante volte lo facciamo”

“Io credo che quello che è successo ieri sera si poteva evitare. Non è stato un gesto bello nei confronti di Riccardo. Gli è stata negata l’unica richiesta che ha fatto nella sua vita. Questo mi fa molto male perchè Riccardo non se lo meritava. Purtroppo, la persona di Riccardo è stata strumentalizzata per uno scopo personale. Non ho parole”, aggiunge ancora Eva.

Eva, poi, conclude il suo sfogo parlando della figlia e della sua scelta di prestarsi ad un gioco che ha fatto del male a Riccardo Schicchi:

“Mercedesz non avrebbe dovuto prestarsi a questo gioco perchè il rispetto che ormai è una parola poco conosciuta, però, almeno verso i defunti, verso le persone che ti hanno amato incondizionatamente, che ti hanno dedicato la propria vita, si dovrebbe dare. Io ho sempre rispettato Riccardo e lo rispetterò sempre”.

“Io mi sono sfogata qua, ho detto la mia opinione, ma io di questa cosa non ne voglio più parlare. Non andrò da nessuna parte a parlarne e questa cosa deve finire qui. E’ stata una cosa bruttissima. Mercedesz mi dispiace, ma sei caduta proprio in basso. Io le avevo mandato un messaggio quando ho letto tutto prima della trasmissione. Le ho detto che sarebbe stato un boomerang, le ho detto di non farlo ma naturalmente non sono stata ascoltata e non ho ricevuto neanche una risposta. Va bene così“, conclusa con amarezza.

Eva Henger