Tè kukicha | Proprietà benefiche e come utilizzarlo

Il tè kukicha è una tipologia di tè verde giapponese, poco nota ma possiede diverse proprietà per il nostro organismo. Scopriamo come consumarlo.

Tè kukicha (iStockPhotos)
Conoscete il tè kukicha? E’ una tipologia di tè verde giapponese, che viene consumato tanto per le sue diverse proprietà benefiche. Non è solo un antiossidante che apporta molti benefici al nostro organismo, ma stimola anche le difese immunitarie. E’ tè adatto a tutti perchè è quasi privo di teina.

Noi di CheDonna.it vi diamo qualche informazione in più sulle proprietà del tè kukicha, quando si può consumare e come preparalo.

Tè di kukicha: che cosa è

Il tè kukicha è una tipologia di tè verde giapponese, molto consumato nella provincia di Shizuoka, il nome del tè deriva da kuki, che significa “rametto”. Infatti questo tè si ricava infatti dalla potatura di rametti e steli della pianta, è un tè molto consumato, in quanto è quasi privo di teina, anche se i giapponesi non lo considerano un tè pregiato.  E’ conosciuto come “tè dei tre anni”, perchè è il tempo che si attende prima di raccogliere i rametti della pianta. Dopo averli tolti, vengono poi tostati ben 4 volte, le foglie essendo di dimensioni ridotte, dopo la tostatura, somigliano tanto agli aghi di pino.

 

Potrebbe interessarti anche: Tè matcha: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

Proprietà benefiche

Sistema immunitario Fonte: Istock-Photos

E’ un tè che possiede diverse proprietà benefiche per il nostro organismo, ma scopriamo meglio quali sono. Innanzitutto questo tè contiene polifenoli, quindi possiede proprietà antiossidanti e depurative, in quanto va a contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi, così va a rallentare l’invecchiamento cellulare. Non contiene la caffeina, ma una piccolissima percentuale di teina, per questo può essere consumato da grandi e bambini.

Il tè kukicha esplica i seguenti benefici per il nostro corpo:

  • regolano il metabolismo
  • aiuta a bruciare i grassi: quindi a perdere peso;
  • stimolare la termogenesi: mantenendo sotto controllo peso corporeo;
  • favorisce la digestione: infatti è abitudine dei giapponesi berlo a tavola, come sostituto dell’acqua.
  • azione antiossidante: gli antiossidanti, contrastano i radicali liberi, che a loro volta favoriscono l’invecchiamento cellulare. Ha un’ azione anti-age per l’interno organismo.
  • alcalinizzante: il tè kukicha, aiuta a bilanciare il livello di acidità nell’organismo;
  • apporta benefici al funzionamento del sistema cardiovascolare;
  • riduce la pressione sanguigna;
  • abbassa i livelli di colesterolo cattivo;
  • migliora la densità delle ossa;
  • rafforzare le difese immunitarie.

E’ un tè che non subisce nessun processo di fermentazione, inoltre contiene diversi sali minerali, amminoacidi e vitamine importanti come:

  • calcio
  • ferro
  • selenio
  • zinco
  • vitamina A
  • vitamina C
  • vitamine del gruppo B.
  • amminoacidi come la teanina

Quando consumarlo e come prepararlo

Non ci sono particolari raccomandazioni sul consumo del tè kukicha, infatti può essere bevuto in ogni momento della giornata, sia durante i pasti che tra un pasto e l’altro.

E’ preferibile consumarlo a colazione, in quanto apporta l’energia giusta per affrontare la giornata con la giusta energia, ma molti giapponesi lo bevono a pranzo come sostituto dell’acqua. E’ consigliabile berlo tiepido, in quanto favorisce la digestione, infatti e durante i pasti più elaborati e calorici. E’ piacevole dissetarsi con il tè kukicha in quanto ha un sapore molto delicato, che ricorda un po’ quello della castagna, non necessita dolcificarlo, perchè potrebbe alterare il sapore.

Dove potete acquistarlo il tè kukicha?

I rametti essiccati per la preparazione del tè kukicha, li potete comprare direttamente in erboristeria nei negozi bio. Potete preparare il tè in due modi:

  1. per infusione
  2. per decozione

Utilizzate la classica teiera di terracotta giapponese, in mancanza potete tranquillamente utilizzare il bollitore. Iniziate a portare ad ebollizione un litro di acqua, poi aggiungete un cucchiaio raso di rametti secchi e lasciate bollire per 10 minuti. Trascorso il tempo, togliete dal fuoco, filtrate e lasciate riposare almeno per 15 minuti prima di gustarlo. Come ribadito più volte è preferibile berlo tiepido, magari anche la sera prima di andare a letto in quanto non contenendo sostanze eccitanti come gli altri tè riuscite a fare sonni tranquilli.

La particolarità del kukicha, è che i rametti si possono utilizzare fino a 3 volte, per nuove infusioni, basta farli asciugare per bene, prima di utilizzarli di nuovo.

Controindicazioni

Il tè kukicha non presenta particolari controindicazioni, grazie alle diverse proprietà benefiche e alla bassa presenza di teina. Anzi a differenza di atri tè può essere consumato anche dai più piccoli, chiedete sempre il consiglio al vostro medico, prima di berlo. Anche in caso di allattamento, gravidanza, se assumete particolari farmici o in presenza di malattie gravi.

In questo modo avrete la conferma se potete consumarlo in tutta tranquillità, usufruendo al massimo dei sui benefici.

 

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI