7 modi per svegliarsi senza caffè: Ecco come fare!

7 modi per svegliarsi senza il caffè: Ecco come fare! Consigli naturali e suggerimenti pratici per partire con una marcia in più la mattina

7 modi di svegliarsi senza il caffè (Istock)

Il primo pensiero alla mattina quando ci si sveglia è il caffè! La maggior parte delle persone non riesce a farne a meno e, la tazzina di caffè rappresenta un vero e proprio rituale mattiniero: svegliarsi senza appare impossibile! Almeno per quelle persone che non sanno come fare senza. Ma se per alcune persone una tazzina di caffè bollente è quello che gli serve per darsi la carica al mattino, altre persone, invece, costrette a non poterne farne uso per motivi di salute, sono obbligate a rinunciarci. Ma per queste ultime non vi è nulla da temere perché esistono dei modi alternativi – ben 7 per la precisione – per svegliarsi senza bere il caffè. Ecco, allora, i trucchi per sentirsi attivi e affrontare la giornata con forza ed energia, senza caffè!

7 modi per svegliarsi senza il caffè: Consigli naturali

7 modi di svegliarsi senza il caffè (Istock Photos)

Svegliarsi al mattino è per alcuni molto semplice, per altri una vera e propria impresa quotidiana. Che si tratti della difficoltà a partire o in un generale senso di stanchezza che accompagna le prime ore della mattinata, spesso ci si trova costretti a un consumo anche ripetuto di caffè. Alcuni rimedi naturali possono contribuire a migliorare la situazione e rendere più piacevole l’inizio di giornata, evitando l’uso del caffè o comunque diminuendone le quantità nell’arco della giornata.

Ciò che spesso complica la vita di coloro che non amano svegliarsi presto è uno stile di vita frenetico, a cui si aggiungono in certi casi un’alimentazione scorretta e periodi di forte stress. La stanchezza rischia di portare come detto a un consumo eccessivo di caffè, non contando però che esistono soluzioni naturali in alcuni casi anche più efficaci.

1. Sfruttare la luce naturale

7 modi di svegliarsi senza caffè (Istock)

In estate è più facile essere già desti prima del suono della sveglia. Questo perché la luce del sole agisce sui ritmi circadiani attraverso la regolazione dell’assetto ormonale: favorisce il calo della melatonina, l’ormone che accusa sonnolenza e aumenta i livello di seratonina e di dopamina, sostanze connesse con il buon umore e lo stato di veglia. Ma anche se si è in autunno o in inverno, comunque alzarsi con la luce naturale e sfruttare le ore del giorno aiuta a svegliarsi bene. Quando i raggi solari colpiscono la retina la produzione di questo sedativo naturale  (melatonina) calano in maniera drastica favorendo una maggiore attività cerebrale.

Quindi, quando andiamo a dormire è utile lasciare le tapparelle della camera da letto alzate a metà, in modo che al mattino, sia la luce del giorno, quindi quella naturale, a svegliarci. Un consiglio: in commercio esistono vari modelli di lampade e visiere che simulano la luce del sole: una valida alternativa quando il tempo è brutto, oppure per l’inverno.

2. Bere un bicchiere di acqua appena svegli

7 modi di svegliarsi senza caffè (Istock)

Appena alzati, aiuta molto bere a piccoli sorsi un bicchiere  d’acqua naturale.

Essa idrata rapidamente le cellule di tutto il corpo, in modo particolare quelle del cervello. Si attivano le sinapsi, ossia i punti di collegamento tra le cellule nervose, e circolano meglio i neurotrasmettitori cerebrali, che regolano il senso della veglia. Inoltre, il liquido stimola la diuresi e quindi l’eliminazione delle tossine accumulate durante la notte, che “intasano” l’organismo dando un senso di sonnolenza. Un consiglio è aggiungere al bicchiere di acqua una spruzzata di succo di limone, arancia o pompelmo: le vitamine e gli antiossidanti presenti aiutano a ripulire meglio l’organismo e a sentirsi subito più attivi.

3. Annusare olio essenziale di menta

Cosa cucino oggi? Menu completo per pranzo e cena con la menta 7 modi si svegliarsi senza caffè Fonte foto: Istock

Versate sul polso o nell’incavo del braccio due gocce di olio essenziale di menta piperita, oppure metterne 4-5 gocce in un diffusore, aiuta a sentirsi più svegli nel giro di pochi minuti. La menta piperita possiede sostanze come alfa e beta-pinene, limonene e terpeni che raggiungono facilmente le aree cerebrali attraverso le vie olfattive e stimolano zone del cervello collegate con lo stato di veglia. Utile anche per gli studenti e ai lavoratori. Questo fu dimostrato anche da uno studio americano di alcuni anni fa. L’olio essenziale di menta piperita è ottimo per risvegliare l’energia assopita. Puoi trovarlo in commercio nelle erboristerie a prezzi davvero bassi.  Un consiglio: dopo una notte in cui non si è dormito bene, mettere due gocce su un fazzoletto, da annusare al bisogno per riattivare la mente e ritrovare il buonumore.

4. Mangiare due quadretti di cioccolato

7 cattive abitudini che possono effettivamente migliorare la tua salute 7 modi di svegliarsi senza caffè (Istock Photos)

Il cioccolato, soprattutto quello fondente, contiene teobromina, una sostanza che aumenta leggermente la pressione arteriosa e accelera il battito cardiaco.

Inoltre, apporta piccole quantità di caffeina, inferiori al caffè ma quanto basta per sentirsi più reattivi. Per questo motivo è sconsigliato mangiare cioccolato prima di andare a letto. Mentre, consumato al mattino, il cioccolato agisce come tonico per il corpo e la mente, anche perché è ricco di zuccheri che danno energia subito disponibile. Un’ottima alternativa al cioccolato è una mela: oltre a essere una miniera di fruttosio (uno zucchero che dà rapidamente energia), contiene pectina, sostanza che attiva i sensi.

5. Andare a correre e allenarsi

cosa mangiare dopo la corsa 7 modi di svegliarsi senza caffè (Istock Photos)

Non occorre vestirsi di tutto punto: bastano un paio di pantaloncini e una maglietta, o una tuta, per uscire a correre, anche solo per 5-10 minuti, alla velocità che si desidera. Se non si è allenati, può bastare anche una camminata a passo veloce, come una marcia. Il movimento aiuta a svegliarsi perché aumenta le necessità energetiche dell’organismo, che si adegua aumentando il ritmo della respirazione, accelerando il ritmo del cuore e facendo salire leggermente la pressione sanguigna. Quindi, al cervello arrivano più sangue, più ossigeno e nutrimento. La seratonina e le endorfine, ormoni della veglia e del benessere, si diffondono nel corpo più in fretta. Allenarsi al mattino favorirebbe il miglioramento delle funzionalità cognitive del 12% (rispetto al 6% offerto dal caffè).

Anche se sei stanca, una piccola passeggiata di un quarto  d’ora avrà il potere di riattivare l’organismo grazie al benefico impatto con l’aria aperta, l’ossigeno e la luce: un potente energizzante, sia a livello fisico, sia mentalmente. Respira profondamente e cerca di privilegiare le zone verdi vicino a casa oppure le strade meno frequentate, in grado di calmare lo stress e farti sorridere. Un consiglio? Imposta il cellulare sulla modalità silenziosa oppure lascialo a casa.

Se non si vuole o non si può uscire di casa, si può ripiegare su pochi minuti di cyclette, oppure su qualche esercizio a corpo libero su un tappetino. Anche respirare bene aiuta a combattere la sonnolenza del risveglio. Ancora a letto, prova, con le mani sull’addome, si inspira ed espira con il naso, ritmicamente. Quindi, ci si rilassa e si lascia uscire l’aria, lentamente ed espirando a fondo.

6. Ascoltare musica “rock”

musica 7 modi di svegliarsi senza il caffè (Istock Photos)

I ritmi lenti predispongono al relax, quelli veloci attivano la mente. Per questo, mentre ci si prepara ad uscire, si può ascoltare musica rock o dance. Il volume non c’entra: è l’alternanza del ritmo che, giungendo al cervello, attraverso il sistema uditivo, stimola il sistema neurovegetativo a produrre sostanze come la dopamina, che rendono più vispi e attivi. La musica scelta deve piacere, altrimenti crea un senso di rifiuto che spinge a chiudersi. Al posto del rock, si può scegliere altro: pop, latino-americano, jazz, purché susciti emozioni positive.

7. Fai una doccia da calda a tiepida

Doccia: mattina o sera, quando è miglio per la pelle? 7 modi di svegliarsi senza il caffè (Istock)

Prima di colazione e dopo la breve attività fisica, bastano 3 minuti sotto il getto della doccia, partendo da una temperatura piuttosto calda (40 gradi) da ridurre a tiepida (26 gradi). Il cambiamento provoca una vasocostrizione periferica, a favore di una maggiore irrorazione delle aree cerebrali, così la mente esce più facilmente dal torpore. Se si ha tempo, l’effetto è maggiore riportando la temperatura sul caldo e poi sul tiepido.

Un consiglio: il getto dell’acqua va indirizzato sulla parte alta del corpo, ossia su spalle e collo, in modo che il cambio di temperatura attivi meglio l’ipotalamo a regolare i ritmi sonno-veglia. Utilizza prodotti con un profumo intenso e di tuo gradimento: come consiglia l’aromaterapia, gli odori svolgono un ruolo essenziale nel riattivare l’energia. Spegni il getto dell’acqua e utilizza qualche attimo per massaggiare un olio naturale sul corpo, partendo dalle caviglie fino al collo: manipolare con delicatezza e decisione gambe, addome e spalle ti aiuterà a riconquistare calma e vitalità.

Altri consigli senza caffè da usare a colazione

7 modi di svegliarsi senza caffè Fonte: Istock

Uno dei momenti più importanti della giornata, da vivere al meglio per affrontare meglio le impegnative ore successive è fare una buona colazione. Un bicchiere di succo d’arancia dovrebbe come è facile immaginare essere sempre presente, magari accompagnato da un frutto e qualche biscotto leggero e dei cibi energizzanti come il miele. Il succo d’arancia è fondamentale quasi più efficace del caffè al mattino non soltanto per svegliarsi, ma anche per migliorare la concentrazione e la reattività. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori della Reading University e pubblicato sulla rivista scientifica European Journal of Nutrition. Possibile anche scegliere come alternativa al caffè anche una tazza di tè, così da fornire un contributo anche all’idratazione dell’organismo. Ottime soluzioni per svegliarsi al mattino e fare il pieno di energie si rivelano bevande naturali come la Yerba Mate, il ginseng siberiano o, qualora la stagione lo permetta, un frullato di banana con l’aggiunta di qualche fragola.

Potrebbe interessarti anche: >>>>

 

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI