Home Salute e Benessere Fitness Corsa: come praticarla al meglio per perdere peso

Corsa: come praticarla al meglio per perdere peso

CONDIVIDI

Scopri come correre per perdere peso e sentirti più energica.

corsa in inverno Fonte Istock photo

La corsa è uno degli sport più praticati al mondo e questo per ben più di un motivo. Se da un lato correre è indubbiamente più economico che andare in palestra, dall’altro dona infatti una certa autonomia che si sposa benissimo con il senso di libertà dato dal poter scegliere quando andare a fare esercizio e quanto far durare ogni singola sessione. A ciò si unisce anche il piacere dato alle endorfine che entrano in circolo e dalla possibilità di scaricare stress, ansia e nervi semplicemente correndo. Uno sport che non si può non amare, quindi, e che è reso ancor più prezioso dalla possibilità di perdere peso. Correre, infatti, implica anche un certo dispendio energetico che porta di conseguenza a smaltire i chili in eccesso, purché le calorie perse non vengano ripristinate da un’alimentazione troppo carica di zuccheri e grassi.
Ma come fare a rendere il dimagrimento da corsa più ottimale? Se correre aiuta a perdere peso, in pochi sanno che lavorando sul modo in cui si corre e su altri fattori che determinano l’allenamento si possono avere benefici maggiori, come un corpo più tonico ed una prestanza fisica da misurare non solo attraverso la forma ma anche su fattori come respirazione, potenza, vitalità, etc…
Scopriamo quindi quali sono i trucchi da apprendere per rendere la corsa più efficiente che mai.

Corsa: come praticarla nel modo corretto per perdere peso

corsaScegliere di andare a correre è sempre una buona idea perché fare attività fisica fa bene non solo alla linea ma anche all’organismo e, non ultima, alla mente. Attraverso il rilascio di endorfine ci si sente meglio quasi da subito e nonostante la fatica e lo sforzo fisico, dopo ogni sessione di corsa, ci si sente più carichi che mai. Per far si che la corsa dia i risultati desiderati, però, non ci si può limitare ad uscire ed eseguire lo stesso movimento ogni giorno. Anche questa disciplina ha infatti le sue regole che, seguite, possono portare esattamente agli obiettivi desiderati.

Come correre. Iniziamo da come è giusto correre. Se si desidera perdere peso, il movimento deve essere fluido, privo di scatti e di accelerazioni. Questi vanno invece inseriti se oltre al dimagrimento si vuole ottenere un modellamento al livello dei muscoli. A tal proposito è importante tenere a mente che maggiori sono gli scatti e più si andrà a sollecitare il lavoro dei muscoli che, oltre a modellarsi possono anche gonfiarsi. Anche la postura ha la sua importanza, è bene correre ben dritte e con l’addome leggermente contratto. Inoltre, anche le braccia andrebbero mosse in modo da sollecitare l’allenamento dei muscoli che vanno dalla vita in su. Il ritmo dovrebbe essere costante e per mantenerlo tale ci si può aiutare con della musica. Alla fine si otterrà un dimagrimento ed un modellamento dell’intera silhouette.

Quanto correre. Per avere dei risultati già nel giro di 15 giorni la durata di ogni sessione di corsa dovrebbe essere di almeno 30 minuti ai quali è bene anticipare sempre un minimo di riscaldamento (magari un cinque minuti di camminata veloce) e dello stretching (da fare dopo) per i muscoli. In questo modo si eviteranno distorsioni o incidenti di percorso che potrebbero portare a doversi fermare e a perdere i risultati ottenuti. Quanto ai giorni, meglio non strafare e dare all’organismo i suoi giorni di riposo. L’ideale? Andare a correre tre volte a settimana può essere più che sufficiente, specie se con il tempo dai 30 minuti si riesce ad arrivare ad un’ora.

Quando correre. Altra cosa importante è la scelta del momento in cui andare a correre. Il migliore è senza alcun dubbio quello della mattina presto e ciò perché correndo si va a solleticare il metabolismo che rimarrà poi attivo per tutto il giorno. Anticipare la sveglia di mezz’ora circa può essere pesante ma dopo un po’ ci si fa l’abitudine. Se ci si alza già troppo presto, l’alternativa è quella di andare a correre prima di cena. L’importante è farlo sempre a pancia non piena, in un momento nel quale ci si può concentrare solo sulla corsa e che si pensa sia idoneo tutti i giorni. Allenarsi sempre alla stessa ora è infatti una buona abitudine da non sottovalutare.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Seguendo queste regole, andare a correre sarà prima di tutto un piacere e solo dopo un buon metodo per dimagrire, modellarsi e mantenersi in forma sia fisica che mentale.
Ciò che conta, ovviamente, è che insieme alla corsa si controlli anche l’alimentazione che dovrà essere bilanciata e a base di alimenti sani, in grado di dare i giusti nutrienti all’organismo, sopratutto dopo aver sprecato tante calorie correndo.
Come sempre, prima di dedicarsi alla corsa, è bene chiedere un parere al proprio medico curante, in modo da essere sicuri che farlo non comprometta eventuali patologie in corso o problemi di salute pregressi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>
Bicicletta: amica di forma fisica e umore
Fitness: gli esercizi da scegliere per tornare in forma
Mindfull boxing: il giusto mix tra allenamento e meditazione