Home Salute e Benessere Fitness Bicicletta: amica di forma fisica e umore

Bicicletta: amica di forma fisica e umore

CONDIVIDI

Andare in bicicletta è un’abitudine che tutti dovrebbero prendere perché fa bene sia al fisico che alla mente.

donna in bici Fonte Istock photo

Quando si parla di attività sportiva si pensa sempre a delle sessioni da effettuare in palestra o in casa ma con attrezzi di vario tipo, tuta e scarpe da ginnastica. In realtà, ci sono molti modi per mantenersi in forma, alcuni dei quali meno pesanti di altri. Tra questi c’è la bicicletta che essendo anche un mezzo di trasporto, aiuta a sentire meno la fatica, consentendo di godere del panorama che si ha intorno e distraendo così la mente.
L’uso giornaliero della bicicletta è di grande aiuto sia per il fisico che per l’umore. Scopriamo insieme quali sono i benefici principali che si ottengono e perché scegliere di montare in sella può essere una buona idea a qualunque età.

Andare in bici fa bene, ecco perché

Da bambini, uno dei sogni più grandi dopo aver imparato a gattonare e a camminare è quello di andare in bici, sperimentando così un modo più rapido di muoversi per raggiungere i vari ambienti.
Da grandi non tutti sembrano conservare questa passione e spinti un po’ dal progresso e un po’ dalla pigrizia, tanti preferiscono spostarsi in macchina, in moto o con i mezzi pubblici.
Andare in bici, però, è una scelta che può rivelarsi utile sotto diversi punti di vista. Oltre ad essere un buon modo per aiutare l’ambiente, è infatti un’attività fisica che va a lavorare su diversi muscoli e che attraverso il rilascio di endorfine favorisce persino il buon umore. Ma vediamo in sintesi perché andare in bici fa bene a qualsiasi età.

Si fa attività fisica senza che questa pesi. Spesso, l’idea di andare in palestra o vestirsi per andare a correre è più pesante di un macigno, specie per chi non è allenato e all’attività fisica preferisce di gran lunga il divano. Montare in sella, però, può fare la differenza perché il più delle volte ci si concentra sul panorama piuttosto che sullo sforzo fisico. Si può quindi pensare di fare qualche gita all’aperto nei week end o addirittura inforcare la propria bici in settimana, sia per andare al lavoro che per fare piccoli acquisti. In questo modo si eviterà il traffico, non si dovrà dipendere dagli orari dei mezzi pubblici e si farà attività fisica semplicemente uscendo di casa per raggiungere le varie mete della giornata.

Si tonificano i muscoli e si perde peso. Andare in bici stimola diversi muscoli a lavorare sodo e questo anche quando non ci si rende conto della cosa. Ciò significa che nel giro di un paio di mesi (se si va in bici ogni giorno o quasi) si riscontreranno muscoli più tonici e, per chi sta seguendo una dieta, qualche chilo in meno. La bicicletta, dopotutto, è a tutti gli effetti uno sport e come tale apporta i suoi benefici visibili e non visibili come nel caso di un cuore più allenato, una respirazione migliore, una postura più eretta, e tutto ciò che di solito ne deriva.

Si ritrova il buon umore. In quanto sport, andare in bici mette in moto le endorfine che sono responsabili del buon umore. Pedalando ci si trova quindi ad essere più sereni e ottimisti e tutto coltivando anche una certa calma che nella vita fa sempre bene. Inoltre anche la voglia di prendersi cura di se tenderà ad aumentare, stimolata dal benessere che si avverte grazie al movimento costante. Questo si traduce in un’alimentazione solitamente più sana, in una maggiore idratazione e in una forma di attenzione verso se stessi sicuramente migliore rispetto a quando si stava semplicemente fermi ad oziare.

Per abituarsi ad andare in bicicletta si può iniziare appunto dai week end, magari condividendo un’oretta con qualcuno e andando a pedalare in un parco o in posti gradevoli alla vista. Dopo si potrà andar inserendo qualche spostamento utile come un giro in bici per un acquisto veloce e successivamente per andare al lavoro, prima una o due volte a settimana e successivamente anche ogni giorno. I benefici dati dall’evitare il traffico, i mezzi pubblici (con tanto di guadagno) e la necessità di fare sport, visto che lo si sta già facendo, ripagheranno sicuramente degli sforzi iniziali, portando ad apprezzare sempre più questo mezzo utile per spostarsi, per mantenersi in forma e per ritrovare un po’ di serenità.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Nota bene. Come per ogni attività fisica, prima di iniziare è sempre bene chiedere un parere del proprio medico curante, specie se si hanno patologie in atto. Chi parte da zero, oltre a dove imparare e farsi seguire per i primi tempi in modo da non rischiare incidenti, dovrà anche iniziare con sessioni brevi per evitare acido lattico o dolori muscolari successivi al troppo allenamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE ->>>
Fitness: gli esercizi da scegliere per tornare in forma
Tapis roulant: come funziona e come usarlo
Mindful boxing: il giusto mix tra sport e meditazione