Home Curiosita “Ho paura ma non andare via”: la paura di amare spiegata in...

“Ho paura ma non andare via”: la paura di amare spiegata in una lettera

CONDIVIDI

Una lettera per spiegare la paura di amare. L’innamorato spaventato illustra al partner respinto che cosa lo frena dal gettarsi in un sentimento che in realtà desidera.

Foto da iStock

Innamorarsi. Tutte lo desideriamo, sogniamo il principe azzurro, l’altra metà della mela, la persona con cui realizzare il nostro “e vissero per sempre felici e contenti”.

Il problema è che non sempre desiderare qualche caso implica poi essere nella possibilità di realizzarlo. Non ci riferiamo solo alla difficoltà di trovare la persona giusta, a quella penuria di alternative che il XXI secolo ci fornisce in fatto di amore di cui parlavamo in Non riesci a trovare l’uomo giusto? Ecco alcuni motivi per cui sei ancora single, ma alla predisposizione personale, all’essere pronte per l’amore.

Mi sentita la frase “ho paura di innamorarmi”? Ecco, non è certamente il classico modo di dire. Non ci troviamo di fronte all’ennesimo “ti lascio perché di amo troppo”: la paura di amare è reale, un timore figlio di tante delusioni passate o di qualche cosa che dentro di noi non si è mai stabilizzato e che ci impedisce di coronare un sogno che da sempre abbiamo nel cuore.

Come tutte le paure vale il “se non la provi non puoi capire”. Ecco perché abbiamo deciso di condividere con voi una sorta di lettera aperta pubblicata su HuffPost Italia, in cui proprio una donna “affetta” dalla paura di amare spiega il suo sentimento al partner che al momento allontana da sé pur sperando in realtà che resti lì accanto a lei.

Un meccanismo quasi incomprensibile da fuori ma molto significativo per chi lo mette in atto quasi senza potervi resistere.

La paura di amare spiegata in una lettera

Foto da iStock

Ecco allora la paura di amare spiegata proprio da chi, anche se innamorato, continua a respingere l’oggetto del proprio amore, quello che tutti i segnali configurano come l’uomo giusto.

“So che ho fatto tutto il possibile per allontanarti. L’unico motivo per cui lo faccio è la paura.

Ho paura che mi feriscano ancora. Ho paura d’innamorarmi di te e di non essere ricambiata. Ho paura di amare di nuovo qualcuno.

So che non è colpa tua se ho attraversato esperienze terribili. Non è colpa tua se sono stata abusata e ho subito il ghosting. E sono qui per dirti che non permetterò al passato di far parte del mio presente o del mio futuro.

Ad essere sincera, forse ti sto allontanando perché la serenità e la sicurezza che sento con te sono sensazioni nuove che non ho mai provato. Tu sei rassicurante. E questo nella mia testa è spaventoso.

Questa sensazione di sollievo è un luogo sconosciuto. Non so se è quel tuo modo di accertarti sempre che io stia bene o se sono le parole non dette mentre ce ne stiamo sdraiati a guardare un film o un programma in tv.

Eppure, anche se fa paura, è esattamente quello che voglio.

Con te non sento di dover far colpo fingendo di essere un’altra. Posso essere me stessa e tu lo accetti e lo accogli in tutto e per tutto.

So che probabilmente hai preso una decisione su di me e stai andando via. Ma ti supplico di non farlo. Non andare via prima di avermi dato l’occasione di mostrare davvero chi sono senza il mio passato che s’insinua e rovina ogni cosa.

Posso starmene seduta qui e scrivere migliaia di parole che spieghino perché ti sto allontanando ma, se non riesco a tradurle in azione, non avranno alcun significato.

In questo momento, dovrai credermi sulla parola fino a quando non sarò capace di mostrarti che vale la pena combattere per me.

Tutti coloro che hanno incrociato la mia strada hanno rinunciato a me, per un motivo o per un altro. Ti prego di non essere uno di loro finché non avrai visto tutto di me. Poi potrai andare via, se penserai ancora che ti sto allontanando.

Onestamente, tu tiri fuori il meglio di me. Mi fai desiderare di essere una persona migliore di quella che ero ieri. Al mattino mi sveglio più felice e motivata. Grazie a te, voglio fare di più nella vita.

Tu mi spingi a raggiungere i miei obiettivi. Quando cerco di accampare scuse, non vuoi sentire ragioni. E sei lì a tendermi la mano. Anche io voglio l’opportunità di essere tutto questo per te.

Ho sepolto il mio passato e perdonato chi mi ha fatto del male per raggiungere la mia pace mentale. Non voglio covare alcun rancore o disprezzo verso chi mi ha ferito. Non ho più bisogno di restare attaccata a quelle persone perché quel capitolo del mio libro è concluso.

Spero che tu riesca a vedere del buono in me e che mi permetta di mostrarti chi sono davvero, senza fingere e senza nascondermi. Altrimenti continuerò a rimpiangere le occasioni che avevo perché sono stata così stupida da darle per scontate.

Dal profondo del cuore, mi dispiace di averti mandato via quando tutto quello che volevo era averti accanto.

Ti prometto che sarai per me molto di più, se mi dai questa possibilità. Voglio solo dimostrarti che sono coinvolta pienamente e che non c’è più nessuna situazione o persona del passato a trattenermi.

Spero cha cambierai idea e mi permetterai di tornare. Ti prometto che non te ne pentirai. Ti prego non rinunciare a me proprio adesso.”

Fonte: huffingtonpost.it

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

LEGGI ANCHE…

Intimità programmata, la risposta quando la passione abbandona il rapporto

5 domande che ci si dovrebbe porre prima di porre fine a una relazione

Paura di amare: come affrontarla e superarla