Tofu: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo

0
73

Il tofu è un alimento vegetale sempre più conosciuto e apprezzato. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che lo riguardano.

Fonte: Istock Photos

Il tofu è un alimento realizzato a partire dai fagioli di soia. Di origine cinese è molto usato in Oriente e negli anni si è fatto conoscere e apprezzare anche nel resto del mondo, diventando sempre più un alimento di uso comune, specie da chi ha bisogno di fonti proteiche di tipo vegetale.
Per ottenerlo basta ricavare del latte dai fagioli di soia e lavorarlo con il nigari (Cloruro di mangnesio) in modo da ottenere quello che in gergo viene chiamato anche formaggio di soia.
Ricco di proprietà benefiche, è un alimento che ben si presta a diverse preparazioni. Ovviamente, come ogni alimento, può avere delle controindicazioni. Scopriamo quindi tutto quello che c’è da sapere sul tofu, partendo dai valori nutrizionali e proseguendo con i benefici e i vari modi di mangiarlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Alga wakame: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

Se vuoi restare sempre aggiornata su tutto ciò che riguarda le proprietà degli alimenti e cosa è meglio mangiare per stare in buona salute CLICCA QUI!

Tutto sul tofu: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Originario del Giappone, il tofu è un alimento che è ormai conosciuto e diffuso in tutto il mondo. In quanto alimento a base di soia, ne apporta molti dei benefici ai quali si sommano una concentrazione di proteine tali da renderlo l’alimento perfetto per chi segue una dieta vegetariana o vegana. Privo di glutine e di lattosio, si presta anche a chi ha problemi in tal senso. In media non c’è una dose giornaliera consigliata e in alcune zone del Giappone lo si mangia praticamente ogni giorno per via delle sue tante proprietà. Volendo seguire gli stessi criteri usati per la soia, ci si può attenere a due o tre porzioni a settimana.

Calorie e valori nutrizionali
In media, 100 grammi di tofu al naturale apportano 90 calorie per 100 grammi. Questi valori sono però da considerarsi come indicativi in quanto possono variare in base al tipo di preparazione, alla qualità del tofu e agli ingredienti presenti. In commercio esistono anche versioni di tofu arricchiti con spezie o già cotti e contenennti condimenti, cosa che ovviamente fa salire il valore calorico.
Ricco di vitamina C e K il tofu contiene anche, manganese, selenio, fosforo, calcio, ferro, magnesio, fibre e, ovviamente, isoflavoni di soia. È inoltre molto scarso di grassi e del tutto privo di colesterolo.

Proprietà e benefici

Fonte: Istock

Il tofu apporta diverse proprietà benefiche. Tra queste le più note sono:

  • È una fonte di proteine vegetali
  • Aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo
  • Grazie ai flavonoidi che contiene è un antiossidante naturale
  • Aiuta a combattere i radicali liberi
  • Grazie alle poche calorie e al sapore saziante è un valido aiuto per chi è a dieta
  • Il basso indice glicemico lo rende un alimento adatto a chi soffre di diabete
  • Aiuta a ridurre i trigliceridi
  • Fa bene al cuore
  • Dona sollievo in menopausa
  • Consumarlo allontana il rischio di osteoporosi

Controindicazioni
Il consumo di tofu è sconsigliato a chi è allergico alla soia.
In quanto fonte di nichel, chi è allergico a questo metallo dovrà consultare il proprio allergologo prima di consumarlo, specie se si trova a dieta.
Anche chi ha problemi di tiroide dovrebbe chiedere al proprio medico prima di mangiarlo, infatti il consumo di tofu può ridurre l’assorbimento di alcuni farmaci.
In quanto alimento a base di soia, il consiglio è quello di consumarlo con moderazione attenendosi alle due o tre porzioni settimanali normalmente consigliate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Prugne umeboshi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle

Come assumere il tofu e curiosità

Per prima cosa va detto che in quanto alimento a base di soia, il tofu andrebbe scelto sempre di tipo biologico, in modo da evitare eventuali prodotti OGM.
Detto ciò, in giro lo si può trovare in versione morbida o dura. La prima è ottima per alcune preparazioni come l’agedashi tofu o per spalmarlo come fosse un formaggio o aggiungerlo a creme e dolci. La seconda, invece, si presta ad essere usata come secondo o se cotta e a dadini, per completare piatti di pasta o insalate.
Per via del suo sapore neutro, molti lo preferiscono cotto con spezie e contorni che sono in grado di donargli sapore. Per questo motivo, in cucina, si presta a diverse preparazioni, sia dolci che salate.
Se si acquista già condito (anche se è preferibile e più sana la versione al naturale) lo si può piastrare e consumare insieme ad un contorno.

Andando alle curiosità

  • Ad Okinawa, isola del Giappone famosa per la presenza di tanti ultra centenari, il tofu viene mangiato ogni giorno poiché considerato un elisir di lunga vita.
  • Pur essendo originario dalla cina, il suo nome è giapponese e il Giappone è il paese dove si consuma maggiormente.
  • In commercio lo si trova per lo più nella versione realizzata con nigari, esistono però altri tipi di caglio vegetale che vengono utilizzati. È quindi sempre importante leggere le etichette.
  • Il tofu si può realizzare anche in casa partendo dal latte di soia (senza zucchero) e aggiungendo un caglio come, appunto, il nigari.
  • Il tofu è spesso sotto studio per via delle tante proprietà benefiche che lo rendono un alimento sano.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Bacche di goji: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarle
Leggi anche -> Fichi: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli
Leggi anche -> Ghee: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli