Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Dieta: ecco come smaltire gli eccessi di Ferragosto

Dieta: ecco come smaltire gli eccessi di Ferragosto

CONDIVIDI

Scopri come perdere senza sforzi il peso di Ferragosto.

bilancia Fonte: Istock

Ferragosto è ormai passato lasciando strascichi alcolici e ore di sonno da recuperare ma soprattutto la spiacevole sensazione di aver preso del peso che ora andrà smaltito il più in fretta possibile. Perché se per alcuni, questo giro di boa corrisponde alla fine delle vacanze, per altri le giornate di mare sono ancora lontane dal finire e questo implica il doversi mettere in costume, anche con qualche chilo in più. Per fortuna, ci sono diverse strategie che si possono mettere in atto dopo una giornata di eccessi, soprattuto se si pensa che la maggior parte del peso accumulatosi è dovuto alla ritenzione di liquidi, un problema che rientrerà da solo in poco tempo e che consentirà di tornare a vedersi in ottima forma nel giro di massimo due o tre giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Gli errori da non fare mai prima di pesarsi

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le diete e le strategie per dimagrire o restare in forma CLICCA QUI!

Come smaltire gli eccessi di Ferragosto

Fonte: Istock

I festeggiamenti di Ferragosto ti hanno portata a scoprirti gonfia e con uno o due (o magari anche di più) kg di troppo? Niente paura, non sei la prima nell’ultima a trovarsi in questa situazione e la bella notizia è che come sono arrivati, questi chili se ne andranno, forse non con la stessa rapidità ma in modo comunque rapido e soprattuto indolore. Si, perché per smaltire il peso dovuto ad una giornata di eccessi non è necessario lanciarsi in digiuni o in ore di palestra sfiancanti. Basta prendere un bel respiro e tornare a mangiare in modo normale. L’organismo coglierà la differenza riprendendo al meglio le sue funzioni, si inizierà a drenare e già dal giorno dopo parte del peso sarà scomparso. Ma come fare per rendere più rapido tutto il processo? Scopriamo le mosse giuste da compiere, ricordando che mai e poi mai andrebbe limitato il cibo né tantomeno saltata la colazione.

Non andare nel panico. La prima regola è quella di prendere le cose con la dovuta calma. Il peso in più che si registra sulla bilancia, così come l’eventuale gonfiore che si ha addosso sono il frutto della ritenzione di liquidi, un problema dovuto ad un’alimentazione diversa e probabilmente ricca di sale, grassi e altri alimenti che non giovano alla salute. Basterà riprendere a mangiare come sempre, per eliminare il tutto con la minzione, sentendosi rapidamente meglio e tornando a riconoscersi davanti allo specchio. Ricordiamoci sempre che una dose eccessiva di stress porta ad un aumento del cortisolo che porta ad accumulare peso. Una bella tisana rilassante per iniziare la giornata in modo più rilassato e la capacità di mantenere la calma anche davanti ad un peso che non è neppure reale sono ottimi strumenti per uscire dal problema rapidamente.

Fare una colazione leggera ma sostanziosa. La cosa più importante è quella di ascoltare il proprio organismo. Se si viene da una notte brava e ci si sente male al solo pensiero di mangiare qualcosa, si può optare per un bicchiere di acqua con limone ed un frutto. Se invece si riesce a mandar giù qualcosa, non farlo sarebbe sbagliato. Iniziare quindi la giornata con la prima colazione è il modo migliore per spingere il metabolismo a lavorare. Tra le scelte più indicate c’è quella di uno yogurt greco (o di soya) senza zucchero e con aggiunta di frutta o di un pancake fatto in casa con farina d’avena e uova al quale accompagnare un bicchiere di spremuta d’arancia. Se non si ha proprio fame, una centrifuga di frutta e verdure può essere una soluzione alternativa ma valida.

Bere tanta acqua. Oggi più che mai, bere è di vitale importanza. In questo modo si stimolerà la diuresi, eliminando in fretta i liquidi accumulati. Ovviamente quando si parla di bere si intende acqua naturale e possibilmente con poco sodio. Nei prossimi tre giorni meglio bandire gli alcolici e, al massimo, concedersi dell’acqua aromatizzata con frutta (meglio quella fresca, preparata in casa) e qualche succo di frutta.

Fare tanti pasti ma leggeri. Oggi l’obiettivo è quello di tenere allenato il metabolismo. Per questo motivo il consiglio è quello di fare dei pasti leggeri ma ravvicinati. Dopo la colazione, a meno di non essersi alzati molto tardi, si può optare per uno spuntino a base di frutta. A pranzo si può stare leggere con un’insalata alla quale aggiungere del pollo. La merenda può essere a base di yogurt magro o ancora una volta di frutta, mentre per cena andrà benissimo del pesce arrostito con un contorno leggero. In questo modo l’organismo non sarà appesantito e potrà svolgere al meglio il suo lavoro, carico anche dell’energia che continua ad arrivargli attraverso il cibo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Cosa mangiare per ridurre il senso di fame

Fare attività fisica. Se vuoi contribuire allo smaltimento del peso puoi fare un po’ di esercizio fisico ma senza esagerare. Se sei solita correre puoi concederti una corsetta mattutina o da fare nel pomeriggio. In alternativa andrà benissimo una camminata veloce di circa mezz’ora, ottima per sentirti meglio con te stessa e fare il carico di buon umore trovando anche il modo di rilassarti.

Andare a letto presto. Anche dormire è indispensabile per dimagrire. Se negli ultimi giorni sei rimasta sveglia troppo a lungo, per una sera concediti un momento tutto per te e approfittane per andare a dormire prima. In alternativa opta per un pisolino pomeridiano. Oltre a caricarti in modo indescrivibile ti aiuterà a dimagrire.

Con queste mosse, nel giro di due o tre giorni al massimo, il peso accumulato andrà via e ci si sentirà più cariche e rilassate che mai, pronte per proseguire al meglio le proprie vacanze o per salutare l’estate proiettandosi già verso la nuova stagione.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Estate: i cibi da scegliere per far bene all’umore
Leggi anche -> Colazione estiva: cosa è meglio mangiare
Leggi anche -> Hai fame? Impara a riconoscere quella emotiva