Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Noce moscata: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

Noce moscata: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

CONDIVIDI

La noce moscata è una spezia molto apprezzata per il suo gusto particolare. Scopriamo insieme le sue proprietà, le eventuali controindicazioni e le curiosità che la riguardano.

noce moscata Fonte: Istock

La noce moscata è una spezia da cucina ricca di proprietà benefiche. Proveniente dal frutto della Myristica fragrans è nota in modo particolare per il sapore e l’odore inconfondibili che la rendono un ingrediente prezioso per diverse preparazioni. Ricca di vitamine e minerali è un alimento che come altri può avere delle controindicazioni. Scopriamo quindi tutto ciò che la riguarda, iniziando dai valori nutrizionali e continuando con i benefici che apporta e i vari modi di usarla in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Paprika: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le proprietà degli alimenti e come possono contribuire nel migliorare la salute CLICCA QUI!

Tutto sulla noce moscata: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

La noce moscata è più precisamente il seme della Myristica fragans, un albero sempreverde che ha origine in Indonesia. Nota fin dall’antichità per il suo particolare aroma, in passato era considerata anche per le sue proprietà curative. Ricca di antiossidanti, la noce moscata è considerata infatti come un rimedio per curare e prevenire diverse malattie, tanto da essere impiegata sia dalla medicina tradizionale indiana che da quella cinese. Utile per fegato e reni e per l’apparato digerente, la si può considerare a tutti gli effetti una spezia della salute.

Calorie e valori nutrizionali
La noce moscata apporta circa 525 calorie ogni 100 grammi. Ricca di minerali, conta tra i più presenti il rame, il potassio, il magnesio, il ferro, il manganese e lo zinco. È ricca anche di vitamine come la C, la A e quelle del gruppo B. Contiene inoltre acido folico, betacarotene e flavonoidi, noti per le loro proprietà antiossidanti. Infine, si rivela preziosa per il contenuto di elemicina e miristicina, sostanze che hanno un effetto positivo sul cervello.

Proprietà e benefici

La noce moscata vanta diverse proprietà benefiche. Tra queste ci sono:

  • Stimola la digestione
  • È un valido antisettico
  • Allevia i dolori muscolari e dentali grazie al suo olio ricco di proprietà
  • È utile per contrastare la diarrea
  • Sembra partecipare attivamente nella prevenzione all’Alzheimer
  • Aiuta a mantenere sotto controllo i battiti del cuore
  • Grazie agli antiossidanti che contiene svolge un’importante azione anti age
  • Aiuta ad alleviare il senso di nausea
  • È efficace per alleviare i dolori di tipo reumatico
  • Contribuisce nel diminuire la presenza di gas intestinale
  • Secondo alcuni studi funge anche da afrodisiaco

Controindicazioni
La noce moscata, ad alte dosi (in genere dai cinque grammi in su) può portare palpitazioni, mancanza di concentrazione, sudorazione eccessiva e in casi estremi, alterazioni di coscienza e allucinazioni dovute ad una sorta di intossicazione.
Come curativo va pertanto usata solo ed esclusivamente sotto stretto controllo medico mentre come spezia non va usata in dosi eccessive. Oltre i 20 grammi si stima infatti che possa risultare addirittura fatale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Curry: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina

Come assumere la noce moscata e curiosità

noce moscata Fonte: Istock

La noce moscata, grazie al suo aroma inconfondibile e al sapore che riesce a dare ai vari alimenti, viene impiegata sia nelle preparazioni dolci che salate. In ogni parte del mondo ha un suo uso specifico che va di pari passo con le tradizioni. Basti pensare che in Italia è l’ingrediente chiave dei tortelli con zucca e di altre preparazioni che hanno la zucca come protagonista. Ovviamente va anche bene nel purè di patate, nelle vellutate o su primi e secondi piatti. Spolverizzata sui dolci dona loro un tocco in più e c’è chi la usa anche per arricchire i cocktail. Il suo uso è dunque poliedrico, rendendola a tutti gli effetti una delle spezie che non dovrebbero mancare mai dalla dispensa.

Andando alle curiosità

  • Anticamente la noce moscata era considerata un afrodisiaco al punto da essere portata in tasca. Per altri era invece considerata l’allucinante dei poveri per via dei suoi effetti che, ricordiamo, non sono affatto piacevoli e possono essere letali.
  • Quando giunse in Occidente divenne così apprezzata che era uso portarne una noce in tasca insieme ad una piccola grattugia in modo da poterla aggiungere al vino.
  • Per poterne apprezzare l’aroma è importante sceglierla fresca e grattugiarla al momento.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Curcuma: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla
Leggi anche -> Ravanello: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Leggi anche -> Pepe nero: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarlo in cucina