Home Salute e Benessere Fitness Quanto è giusto bere durante l’attività fisica

Quanto è giusto bere durante l’attività fisica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:07
CONDIVIDI

Scopri quanto è giusto bere durante l’attività fisica, specie nel periodo più caldo dell’anno.

dieta acqua Fonte: Istock

Mantenere la giusta idratazione è un dovere per l’organismo perché senza il giusto apporto di liquidi e sali minerali, tanti funzioni si svolgerebbero a rilento e con una certa fatica. Un aspetto che si fa ancora più importante durante l’attività fisica, specie se questa viene svolta in giornate particolarmente calde come quelle estive. Scopriamo quindi quanto e come è giusto bere durante un allenamento.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Scopri quanta acqua dovresti bere in base al tuo peso corporeo

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda il mondo del fitness e le strategie per mantenersi sempre in forma CLICCA QUI!

Acqua: come introdurla durante l’allenamento

Si dice che in media, il quantitativo di acqua da bere giornalmente sia di circa due litri che compresa quella contenuta negli alimenti si aggira intorno al litro e mezzo di liquido da introdurre sin dal risveglio. L’acqua è indispensabile per far funzionare correttamente l’organismo e questo ruolo si fa ancora più importante quando ci si trova sotto sforzo. In giornate calde come queste è quindi indispensabile idratarsi in modo corretto, specialmente se si ha intenzione di fare attività fisica. Durante l’allenamento, infatti, si tende a sudare per via di un meccanismo complesso chiamato termoregolazione. Se molti pensano erroneamente che questo processo non vada modificato, la realtà è che perché si svolta in modo corretto è indispensabile introdurre dei liquidi al fine di reintegrare quanto perso con l’attività fisica. Come bere, quindi, quando si fa attività fisica?

Per prima cosa è bene bere un bicchiere d’acqua circa mezz’ora prima dell’allenamento.
Una volta iniziato, invece si dovrebbe bere qualche sorso d’acqua ben prima di sentire lo stimolo della sete. Se normalmente questo arriva quando si è ancora in tempo per aumentare l’idratazione, durante lo sport i ritmi sono molto più veloci e ci si potrebbe trovare a perdere più liquidi del previsto, arrivando così a stare male. Per evitare tutto ciò si dovrebbe bere circa un quarto di litro d’acqua ogni 20 minuti. Ovviamente poi si dovrà bere liquidi a temperatura ambiente ed il consiglio è quello di usare il più possibile acqua naturale, in modo da non appesantire l’organismo.
Anche dopo lo sport è bene continuare a bere, limitandosi a piccoli sforzi, all’incirca ogni 15 minuti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Bere due litri di acqua al giorno, un falso mito da sfatare

Attenzione. Molti commettono l’errore di bere tanta acqua tutta insieme per non doverci più pensare. In questo modo però non si risolve niente ma si rischia di appesantire l’organismo e di avere la nausea durante l’allenamento. Molto meglio portare con se una bottiglietta ed usare quella nei giusti tempi. Così anche fare attività fisica sarà più semplice.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Leggi anche -> Bere tanta acqua in estate? Un mito da sfatare
Leggi anche ->
Yoga: ecco perché è consigliato praticarlo
Leggi anche ->
Come allenarsi con il proprio cane