Home Salute e Benessere Dieta e Alimentazione Barbabietola rossa: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

Barbabietola rossa: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla

CONDIVIDI

La barbabietola rossa è una verdura nota per il suo colore vermiglio. Scopriamone insieme le proprietà, le eventuali controindicazioni e tutte le curiosità che la riguardano.

Fonte: Istock

La barbabietola rossa, nota anche come barbabietola da orto è un ortaggio noto per il colore che va dal rosso al viola e che è anche simbolo delle sue proprietà antiossidanti. Ricca anche di vitamine e sali minerali, è un alimento che apporta diversi benefici. Come tutti gli alimenti può avere ovviamente degli effetti collaterali. Scopriamo quindi ciò che c’è da sapere sulla barbabietola rossa, partendo dai valori nutrizionali per proseguire con i benefici, le calorie ed il modo migliore di usarla in cucina.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Barbabietola rossa: un elisir di salute

Se vuoi restare aggiornata su tutto ciò che riguarda le proprietà degli alimenti e i migliori rimedi naturali CLICCA QUI!

Tutto sulla barbabietola rossa: proprietà, controindicazioni, curiosità e ricette

Barbabietola rossa
fresh organic beetroot

La barbabietola (Beta Vulgaris) è un ortaggio così antico che stabilirne le esatte origini è parecchio difficile anche se secondo alcuni arriva dall’Africa del nord. Quel che è certo è che per crescere ha bisogno di temperature moderate e che della stessa famiglia ci sono anche la barbabietola da foraggio, solitamente usata per il bestiame e la famosa barbabietola da zucchero. In genere della barbabietola si consumano le foglie e le radici a tubero che sono quelle che si trovano normalmente nei negozi.
Ricca di proprietà benefiche, fa bene al fisico e viene usata fin dai tempi antichi come farmaco naturale. In genere non c’è una quantità consigliata da consumare giornalmente purché, come per ogni alimento, non si ecceda.

Calorie e valori nutrizionali
La barbabietola rossa ha circa 19 calorie per 100 grammi. Ricca di fibre contiene vitamina C e tracce delle vitamine del gruppo B. Le sue foglie sono ricche di vitamina A. Quanto ai minerali è ricca di potassio (300 mg per 100 gr di prodotto) e contiene circa 80 grammi di sodio e 20 di calcio e fosforo. È inoltre ricca di flavonoidi e di antociani, benefici per il cuore e per la micro circolazione.

Proprietà e benefici

La barbabietola rossa apporta svariate proprietà benefiche. Tra queste le più note sono:

  • Rafforza il sistema immunitario
  • Aiuta a ridurre la pressione sanguigna
  • Svolge una grande azione antiossidante
  • Aiuta a combattere i radicali liberi svolgendo un’azione anti-age
  • Svolte un’azione antinfiammatoria per l’organismo
  • È utile contro il diabete
  • Migliora la micro circolazione
  • Evita problemi di costipazione
  • Il suo succo ha proprietà diuretiche
  • Fa bene al fegato
  • Aiuta a disintossicare l’organismo
  • Secondo alcuni studi aiuta a ridurre il rischio di ammalarsi di tumore
  • Migliora le performance fisiche

Per mantenerne intatte le proprietà andrebbe consumata a crudo. Molto usato è il suo succo che oltre ad essere buono ha un effetto depurativo donando al contempo energia all’organismo.

Controindicazioni
La barbabietola rossa è normalmente ben tollerata da tutti. In casi particolari, però, il suo consumo sarebbe da evitare per via degli ossalati che, in soggetti predisposti, possono portare alla formazione dei calcoli renali. Va inoltre ricordato che, sempre gli ossalati, possono interferire con l’assorbimento di determinati macronutrienti.
Anche chi soffre di intestino irritabile dovrebbe prestare attenzione al suo consumo in quanto la barbabietola rossa contiene fruttani noti anche come FODMAPs che, in persone con intestino irritabile o problemi legati alla digestione possono risultare pesanti.
Infine, in quanto fonte di vitamina K, la barbabietola può essere controindicata in chi assume farmaci anti coagulanti. Nel dubbio chiedere sempre al proprio medico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Peperoni: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarli

Fonte: Istock

Come assumere la barbabietola rossa e curiosità

La barbabietola si presta a svariate preparazioni. Può essere consumata cruda e grattugiata sulle insalate o essere inserita sia cruda che cotta nelle insalate di riso. È ottima in zuppe e vellutate e può essere mangiata cotta sia bollita che al forno e a fette con aceto e limone, per accompagnare un secondo piatto. Ottima per colorare e addolcire i dolci fatti in casa a colazione può essere assunta sotto forma di succo.

  • Andando alle curiosità
    Il suo succo è anche un colorante naturale, perfetto per essere usato dai bambini per giocare o per tingere i tessuti. Per togliere il rosso che resta solitamente sulle dita basta strofinare la parte con del succo di limone.
  • Il colore rosso intenso della barbabietola è dato dalla betanina.
  • La barbabietola è nota anche con il nome di carota rossa.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

GUARDA ANCHE:
Cocomero: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Melograno: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarlo
Albicocca: proprietà, benefici, controindicazioni e come mangiarla