Home Accessori

Costume da bagno: sceglilo in base alla forma del tuo fisico

CONDIVIDI
costume
iStock Photo

Il costume può esser un capo d’abbigliamento assai valido per tirare fuori il meglio del nostro corpo. Impariamo allora a scegliere il modello più consono secondo la forma del fisico che ci contraddistingue.

A pera, a mela, a rettangolo, a clessidra e a triangolo rovesciato. Sono le 5 forme base a cui in generale si fanno ricorrere le varie tipologie di fisico femminile. Ognuna di queste forme, neanche a dirlo, ha i suoi punti di forza così come i suoi punti deboli: quando scegliamo un capo d’abbigliamento, un accessorio o anche un pezzo di intimo, nostro compito sarà optare per modelli capaci di valorizzare il buono della nostra particolare forma e mimetizzare o riequilibrare il meno buono.

La regola vale anche quando il sole picchia forte e ci accingiamo ad acquistare un costume da bagno. La moda negli ultimi anni sembra essersi particolarmente concentrata su questo settore, trasformandolo in uno dei più stimolanti per noi fashion victim. Ecco allora che dalla semplice scelta tra costume intero e due pezzi si è approdati a una sterminata mole di varianti tra cui sarà nostro compito destreggiarsi al meglio.

Valorizzare la forma del nostro corpo può essere un’ottima bussola da seguire. E’ tempo allora di scoprire quale costume da bagno si abbina meglio a ogni singola variante del fisico femminile

Un costume da bagno per ogni forma del corpo

costume
iStock Photo

Il primo passo sarà naturalmente individuare la propria tipologia fisica. Per farlo basterà prendere un metro da sarta o guardarsi attentamente allo specchio: tutto sta nel comprendere le proporzioni tra spalle, vita e fianchi. Questi ultimi sono più ampi di seno e vita? Allora avete un fisico a pera. Avete vita stretta e fianchi e spalle più o meno della stessa larghezza? Avete un fisico a clessidra. Le spalle superano in centimetri vita e fianchi? Allora il triangolo rovesciato è il fisico che vi descrive meglio. Se invece le misure si equivalgono tra loro si tratta di un fisico a rettangolo, mente un corpo in cui è la pancia ad avere la meglio si definisce a mela.

Scoperto ciò non resta che valutare su quale costume puntare. Le combinazioni ideali sono le seguenti:

1 – Fisico a pera – Qui la priorità è allargare otticamente seno e spalle. Concentreremo dunque l’attenzione sulla parte alta del corpo optando per pezzi sopra con rouches, colori sgargianti e fantasia vistose. Evitiamo invece lo scollo all’americana, preferendo il classico triangolo. Lo slip invece dovrà esser più sobrio possibile, ipoteticamente anche tinta unita e a vita alta. Anche il costume intero può andar bene a evitiamo il troppo impegnativo trikini.

2 – Fisico a clessidra – Qui via libera alla fantasia. Si tratta di un fisico naturalmente sensuale quindi l’unica attenzione dovrà forse esser riservata all’evitare esagerazioni. Reggiseni ben sostenuti sono da preferire invece meglio evitare gli slip con laccetti che mal si armonizzano con fianchi un po’ prosperosi. Anche il costume intero è il ben venuto, evidenzierà il tocco naturalmente vintage di questo corpo.

3 – Fisico a mela – Se è vero che la pancetta è la parte più evidente di questa tipologia di fisico è altrettanto vero che le gambe solitamente slanciate sono il suo punto forte. Anche sul seno si può però puntare per riequilibrare la figura. Ottima scelta scollo all’americana e reggiseni a balconcino. Meglio invece non esagerare con le fantasie e non cedere a slip a vita bassa, con laccetti o troppo sgambati: vita alta for ever! Se preferite invece il costume intero passi ma solo con fantasie accentuate sul seno o rouches per mascherare la pancetta.

4 – Fisico a rettangolo – L’ideale sarà cercare di togliere verticalità con slip a vita bassa e reggiseni con laccetti, rouches e fantasie orizzontali. Perfetti anche i simpatici slip a gonnellino e tra i costumi interi è ideale il trikini, fornitore di curve per eccellenza.

5 – Triangolo invertito – Opposto del fisico a pera e quindi perfetto per reggiseni sobri e slip fantasiosi così da distogliere l’attenzione dalle spalle larghe. Per il sopra preferiamo dunque scollia V e tinta unita; per il sotto inserti, rouhes, volant e chi più ne ha più ne metta. Se si tratta di costumi interi invece la regola d’oro è spalline sottili.

Fonte: blog Cliomakeup