Psiche: L’esaurimento nervoso sintomi, cause e cura

0
3
(istock)

L’esaurimento nervoso è un termine che viene generalmente usato per descrivere un disagio psicologico che non viene meglio specificato sia proprio che altrui. In realtà e dal punto di vista psicologico l’esaurimento nervoso sta ad indicare un turbamento, un malessere psicofisico ed emotivo.

L’esaurimento nervoso: i sintomi, le cause e le cure

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: Il pessimismo cosa è e come possiamo combatterlo?

Si tratta in generale di una condizione acuta che però ha una temporanea ed improvvisa insorgenza, la principale causa de comparsa di questo malessere è lo stress e ad esso sono associati difficoltà relazionali, difficoltà lavorative e problemi finanziari/economici. L’esaurimento nervoso può quindi identificarsi con un senso di affaticamento fisico che non è dovuto a cause fisiche ma  deriva invece da un disagio psicologico generalmente di tipo ansioso depressivo.

Dal punto di vista dei sintomi senza dubbio quello maggiormente presente e maggiormente legato all‘esaurimento nervoso è un senso di stanchezza cronica e forme di somatizzazione. Altre volte l’esaurimento nervoso viene associato a quello che viene definito esaurimento emotivo dovuto a stress o a gravi traumi in questo caso il malessere fisico, l’irritabilità ed il nervosismo sono associati a manifestazioni di distacco dalla realtà, sintomi di depersonalizzazione e derealizzazione.

I sintomi più comuni per chi soffre di esaurimento nervoso sono: senso d’ansia, di  preoccupazione o  di paura verso qualcosa non decifrabile; un atteggiamento mentale negativo nei confronti della vita e degli eventi; facilità al pianto e alla tristezza; disturbi del sonno notturno; confusione di pensiero e scarso interesse verso la cura della propria persona.

La diagnosi di esaurimento nervoso può essere effettuata dopo un’attento e accurato esame obiettivo del paziente, delle analisi del sangue e dopo un colloquio psicologico. L’esame psicologico è molto importante perchè consente di verificare se i sintomi che il soggetto riferisce sono realmente collegabili ad un esaurimento nervoso per poi poter meglio comprendere le cause che l’hanno scatenato.

Per quanto riguarda la cura senza dubbio la psicoterapia è la migliore perchè permette al soggetto di parlare liberamente dei problemi e dei pensieri che lo tormentano e condividere le proprie difficoltà sempre in modo molto spontaneo e libero da giudizi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Perdiamo facilmente la calma… ecco come cercare di mantenerla!