Psiche: Il pessimismo cosa è e come possiamo combatterlo?

(istock)

Con pessimismo si fa riferimento alla tendenza a percepire il mondo che ci circonda come un alone grigio in cui ogni cosa non andrà sicuramente come abbiamo sperato anzi andrà nel peggior modo possibile.

Il pessimismo come affrontarlo e combatterlo

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: Euforia, depressione ed il disturbo bipolare

Il pessimismo rappresenta quindi una modalità di pensiero centrata su emozioni negative che generano sentimenti di sconforto, forte angoscia e paura e scarsa autostima. Questo modo di approcciarci al mondo e alla vita ingenerale ci fa pensare che tutto e tutti stiano complottando contro di noi e anche i più piccoli problemi legati aò quotidiano diventino delle altissime d insormontabili montagne da scalare. Di fronte a questo stato d’animo l’unica cosa possibile da fare è quella di rassegnarsi, di gettare la spugna perchè tanto non riusciremo mai a raggiungere un obiettivo positivo.

Il pessimismo si fonda  a livello psicologico, su una scarsa autostima e scarsa fiducia in sè dovute principalmente alla paura del fallimento e all’incapacità di gestirlo quindi ci mettiamo in salvo non provandoci nemmeno e partendo addirittura con la convinzione che quella data cosa non faccia proprio per noi. In pratica ci chiudiamo da soli in una gabbia con la convinzione di proteggerci quando in realtà ci impediamo di vivere.

E’ però anche vero che momenti di pessimismo possono essere presenti in ognuno di noi l’importante è che siano solo dei momenti transitori e passeggeri a volte dovuti ad un eccessivo accumulo di stress che ci mette a dura prova e ci fa vedere tutto negativo, in questi casi l’importante è ritrovare un nuovo equilibrio così da poter affrontare ciò che ci capita con maggiore “lucidità”.

Nel caso in cui invece il pessimismo rappresenti un atteggiamento più strutturato, pervasivo e più stabile in questo caso dobbiamo imparare ad utilizzare una diversa strategia cognitiva che ci permetta di proteggerci dalla paura del fallimento senza però doverci privare necessariamente di un’esperienza, dovremmo imparare a sopportare il fallimento, nel caso in cui dovesse presentarsi, ma senza viverlo come qualcosa di insopportabile, dobbiamo imparare a diventare più adulti iniziando ad assumerci le responsabilità per poter poi raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Psiche: La tecnologia, internet e le nuove dipendenze

Da leggere