Home Psiche

Psiche: il benessere del fallimento

CONDIVIDI
(IStock)

“Se avessi agito in questo modo magari….”quante volte abbiamo detto e pensato proprio queste parole quando non siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi che avevamo prestabilito o quando non siamo riusciti ad ottenere quello che volevamo!

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Rabbia come gestirla per ottenere benefici

Il non raggiungimento di un obiettivo prestabilito si sa lascia in bocca un sapore amaro e ci porta ad un rimuginio di pensieri che alla fine ci intrappolano in un circolo vizioso dal quale diventa difficile uscire.

Il fallimento ed i suoi benefici

Questo senso di fallimento ci tiene all’amo e ci frena nella voglia di rimetterci in gioco per poter osare e riprovare di nuovo. Il fallimento e la nostra reazione di fronte ad esso ci dice parecchio su di noi, su come siamo fatto e sulla nostra storia personale. Si perchè di fronte al fallimento possiamo reagire in due modi, e la scelta ovviamente dipende da noi e dal nostro carattere, o si tenta di nuovo con maggiore consapevolezza di noi e di cosa è andato storto e quindi cosa migliorare oppure ci si ferma e si rimane bloccati.

La modalità che scegliamo dipende molto dall’ambiente in cui siamo cresciuti: se fin da piccoli ci siamo confrontati con una visone oggettiva dell’insuccesso da grandi saremo più propensi a considerare il fallimento come qualcosa di momentaneo da utilizzare per affrontare la prova successiva diversamente. Al contrario se siamo stati abituati a vedere il fallimento e lo sbaglio come qualcosa di assolutamente negativo allora sarà difficile riprovare a dare vita ai propri sogni.

In generale il fallimento viene visto come qualcosa di negativo, ma è effettivamente così che la dobbiamo vedere?Se ci fermiamo a riflettere bene fallisce colui che ha tentato di raggiunger un obiettivo, questo ci dovrebbe far riflettere che il  fallimento non esiste ma esiste il risultato di un’azione che può dare un esito positivo immediato oppure un aspettare del tempo prima che si realizzi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Apatia come combattere la voglia di non fare nulla