Pancake perfetti come non li hai mai fatti: ecco tutti gli errori assolutamente da evitare

Se vuoi preparare pancake perfetti come non li hai mai fatti devi assolutamente evitare di commettere questi errori. 

Arrivano direttamente da oltreoceano ma ormai sono diventati un must della colazione anche da noi. Stiamo parlando dei pancake le classiche frittelle, simili alle crepes francesi ma più spesse.

Ideali da farcire con guarnizioni dolci c’è anche chi li consuma accostandogli cibi salati. I pancake, il cui nome deriva da “pan” ovvero padella e “cake” che significa dolce, si preparano direttamente in padella, come si può facilmente evincere dal loro nome.

Pur non essendo difficili da realizzare anche i pancake possono nascondere alcune piccole insidie che ne compromettono il risultato finale. Scopriamo allora quali sono gli errori da non fare con i pancake.

Ecco gli errori assolutamente da evitare con i pancake

errori pancake
Fonte: Canva

Simili alle crepes ma diversi i pancake sono un classico dell’American breakfast sdoganati ormai sempre più spesso anche nelle colazioni italiane, tanto che ora si trovano già pronti fra i marchi della grande distribuzione.

Ma se siamo amanti di cibi sani e homemade non possiamo assolutamente non conoscere gli errori da evitare quando si preparano i pancake. Dalla pastella alla cottura, passando per le guarnizioni. Scopriamo cosa non fare per ottenere un risultato impeccabile.

1) Non utilizzare ingredienti freschi. Esistono diversi preparati per realizzarli a cui bisogna aggiungere solo le uova, altrimenti i più pigri possono comprarli già pronti. Ma vuoi mettere a soddisfazione di prendere farina, latte, uova, zucchero, lievito e burro e prepararli da soli? Ecco qui la ricette dei pancake.

2) Dimenticare il riposo. La pastella dovrà riposare per almeno mezz’ora e anche più. Se volete potrete addirittura prepararla la sera prima e al mattino cuocere i pancake. Coperta con pellicola trasparente si manterrà in frigorifero anche per un giorno e mezzo o due.

3) Sbagliare padella. Usarne una antiaderente è d’obbligo per non far attaccare i pancake al fondo della stessa.

4) Ungere troppo il fondo. Essendo il burro già presente sulla pastella la padella non necessita di essere unta chissà quanto. Al limite possiamo bagnare con un po’ d’olio un pezzo di carta da cucina e passarlo velocemente sul fondo. Ma si può anche omettere il passaggio sempre che la padella sia quella giusta. Vedi punto 3.

LEGGI ANCHE –> Pancake perfetto grazie a questo trucco!

5) Cuocerli a fiamma troppo alta. In questo modo rischiamo di bruciarli all’esterno e lasciarli crudi dentro. Quindi regoliamo la fiamma ad una potenza media e trascorsi un paio di minuti giriamo i nostri pancake non appena il bordo si sarà rappreso.

6) Non impilarli. Oltre ad essere un modo scenografico e tipico di presentarli è anche utile metterli uno sopra l’altro perché in questo modo resteranno tiepidi man mano che li cuociamo ed eviteremo di servirli freddi specie se ne dobbiamo cuocere tanti.

7) Non usare il burro. Non solo nell’impasto ma anche per guarnirli il burro conferisce al pancake quel sapore tipico. Non solo, anche lo sciroppo d’acero conferisce al pancake il suo sapore originale e allora perché non provarli così?

errori pancake
Fonte: Canva

E ora non resta che preparare degli ottimi pancake. Qui trovi molte ricette di questi squisiti dolci ideali per la colazione: Cereal Pancake: ideali da tuffare nel latte o nello yogurt, Vegan Banana Pancakes : colazione light, energica e golosa!

Da leggere