Frittelle di San Giuseppe senza riso: ideali da servire per la festa del papà

Le frittelle di San Giuseppe senza riso sono un’altra variante dei tipici dolci da servire per la festa del papà: scopriamo la ricetta facile e veloce. 

frittelle san giuseppe
Foto da Canva

Una delle varianti tra i tipici dolci da servire per la festa del papà sono le frittelle di San Giuseppe senza riso. Un impasto simile alla pasta choux, quella per fare i bignè per capirci, ma da friggere.

Queste deliziose frittelle, alternative alle classiche con il riso, di cui vi avevamo già proposto la ricetta, sono una specie di bignole belle gonfie e dorate senza alcun tipo di ripieno. Una volta fritte si ripassano nello zucchero semolato.

Se state cercando una versione meno elaborata delle classiche zeppole di San Giuseppe napoletane, e se le fate sfruttate questi trucchi per ottenere un risultato impeccabile, ecco le frittelle di San Giuseppe, un alternativa facile e veloce. Scopriamo subito la ricetta.

La ricetta delle frittelle di San Giuseppe per la festa del papà

Tra i dolci tradizionali da preparare per la festa del papà ci sono le frittelle di San Giuseppe. Molte ricette, specie della cucina del centro Italia, in particolare quella Toscana, vedono tra gli ingredienti il riso.

In questo caso invece vogliamo proporvi una specie di bignole fatte con un impasto simile alla pasta choux che possiamo aromatizzare con della scorza di limone o arancia. Scopriamo subito come si preparano.

Ingredienti

  • 250 ml di acqua
  • 50 g di burro
  • 150 g di farina 00
  • 4 uova medie
  • 20 g di zucchero + q.b. per cospargerle
  • 1 pizzico di sale
  • scorza grattugiata di un limone o arancia non trattati
  • olio di semi per friggere q.b.

Preparazione

Iniziamo mettendo l’acqua in una pentola e facciamoci sciogliere il burro aggiungendo anche un pizzico di sale e un cucchiaio di zucchero. Quando raggiunge l’ebollizione versiamo tutta la farina in un colpo e mescoliamo velocemente. Fino a che non otteniamo un composto che si stacca facilmente dalla pentola. Utilizzando lo stesso procedimento che si fa con la pasta choux.

Uniamo anche la scorza del limone o dell’arancia quindi amalgamiamo il tutto all’impasto e lo lasciamo raffreddare allargandolo un po’.

Una volta che si è intiepidito possiamo procedere ad aggiungere le uova. Una alla volta in modo da farla assorbire nell’impasto prima di passare alla successiva. Dovremo ottenere un impasto denso, ma non troppo duro, che dovremo riuscire a tirar su con un cucchiaio quando poi è il momento di friggerle.

Ed eccoci arrivati al momento della frittura. In una pentola con i bordi alti mettiamo abbondante l’olio di semi lo riscaldiamo e quando avrà raggiunto la temperatura di circa 170°C versiamo le frittelle che andremo a formare aiutandoci con due cucchiai.

Ne dovremo mettere nella pentola poche alla volta e una volta cotte le trasferiamo con una schiumarola sopra a della carta assorbente così da eliminare l’olio in eccesso.

Prima che diventino fredde le passiamo sopra allo zucchero semolato. Le nostre frittelle di San Giuseppe sono pronte per essere servite. 

Frittura
Foto:Pixabay

Tra le frittelle che vi avevamo già proposto potrete provare anche quelle versione fit del Luna Park

Da leggere