Pasta e patate di Alessandro Borghese: tutti i trucchi dello chef per farla squisita

La pasta e patate è un tipico piatto della cucina partenopea: scopriamo i trucchi dello chef Alessandro Borghese per farla squisita e cremosa. 

pasta e patate borghese
Foto da Canva

Pasta e patate è un piatto genuino e che ricorda i sapori di casa. Un comfort food ideale da consumare quando il clima è rigido per appagare il palato e donare un senso di benessere al corpo.

Si tratta di un piatto povero della tradizione, in particolare tipico della cucina campana. Pasta e patate però ben si presta ad essere cucinato in più versioni, con o senza pancetta o guanciale, con i piselli, con o senza provola, insomma ognuno lo preferisce con le proprie varianti.

Quella che andremo a scoprire ora invece è la pasta e patate di Alessandro Borghese, che vanta origini partenopee da parte di padre. Ecco i trucchi dello chef per prepararla cremosa e squisita.

Ecco la versione di pasta e patate di Alessandro Borghese

Alessandro Borghese
Alessandro Borghese (Fonte: Instagram)

Esistono diverse versioni di pasta e patate, c’è chi la preferisce quanto più semplice possibile, ecco una versione senza formaggio e c’è chi invece la adora con l’aggiunta di provola affumicata e guanciale, come nel caso dello chef Borgese, che di recente ha attraversato un momento difficile. 

Ma anche chi la prepara più brodosa e chi più cremosa. Insomma, ognuno ha la sua versione di pasta e patate spesso tramandata tra le ricette di famiglia. Quella che andremo a scoprire qui è la versione di Alessandro Borghese: una pasta e patate saporita e cremosa. Scopriamo i trucchi.

1) Fare attenzione all’ordine in cui vengono messi vari tipi di pasta. Controlliamo quindi i tempi di cottura e in base a quelli versiamola nella pentola man mano. Si tratta inoltre di una pasta risottata che andremo a cuocere direttamente dentro al brodo e alle patate.

2) Dimensioni delle verdure. Il soffritto dovrà essere tagliato sottile, il che significa che carote, sedano e cipolla dovranno essere sminuzzati. Mentre le patate dovranno essere tagliate a dadini di 1 centimetro.

3) Cottura lenta. La pasta e patate ha bisogno di essere “coccolata”, quindi va girata lentamente, e deve essere preparata con calma.

4) Brodo caldo. In una preparazione calda non bisogna mai aggiungere il brodo freddo ma sempre bollente, questo perché così continua la cottura e non scende la temperatura.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 g di pasta mista
  • 4 patate medie
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 rametto rosmarino
  • 50 g di guanciale
  • 100 g di Pecorino o Parmigiano
  • doppia concentrato di pomodoro q.b.
  • brodo vegetale q.b.
  • provola affumicata q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

Iniziamo sminuzzando finemente la cipolla, il sedano e la carota e facciamo un soffritto. Mettiamo in una pentola l’olio evo e le verdure e facciamo andare, poi tagliamo le patate a cubetti e mettiamole insieme. Aggiustiamo subito di sale e pepe. Mettiamo anche il rosmarino.

Quindi tagliamo il guanciale e aggiungiamolo alle patate. Mescoliamo facendo rosolare le patate e poi iniziamo a incorporare il brodo. Poi coloriamo leggermente con una punta di doppia concentrata di pomodoro. Quindi mettiamo più brodo e iniziamo a inserire la pasta da quella con la cottura più lunga, via via a scendere.

Intanto tagliamo a dadini la provola affumicata e quando la pasta sarà arrivata a cottura togliamo dalla fiamma e la aggiungiamo, quindi versiamo anche il pecorino o parmigiano grattugiato.

E ora non resta che impiattare. Per decorare mettiamo sopra al piatto di pasta e patate un paio di foglie di basilico, una spolverata di pepe e un giro a crudo di olio evo. Serviamo calda.