Alessandro Borghese indagato: “Incastrato da uno di famiglia”

Alessandro Borghese, recentemente intervistato da Il Corriere, ha commentato le recenti accuse che lo vedono indagato per fatture false.

alessandro borghese indagato
Alessandro Borghese, figlio Barbara Bouchet – Foto Instagram da https://www.instagram.com/borgheseale/

Alessandro Borghese, oltre ad essere uno chef di successo, è anche uno dei personaggi televisivi più amati degli ultimi anni. Alessandro, oltre che ad essere bravo nel suo mestiere, possiede una simpatia innata. Dote che è stata ampiamente apprezzata dal grande pubblico.

Lo chef, però, si è ritrovato verso la fine dell’anno ad essere il protagonista di una spiacevole vicenda, in quanto è stato indagato per false fatture. Secondo quanto dichiarato da lui stesso in una recente intervista rilasciata a Il Corriere, Alessandro in questa storia non c’entrerebbe assolutamente nulla, ma sarebbe vittima del suo commercialista, che considerava un vero e proprio membro della sua famiglia, visto che lo ha conosciuto nel lontano 2009, e gli era stato presentato da sua moglie quando ancora erano fidanzati. Un ruolo importante, dunque, nella sua vita.

Alessandro Borghese è indagato per false fatture, ma ci tiene a precisare, e lo dimostrerà nelle sedi opportune, che lui in tutta questa storia non c’entra assolutamente nulla, in quanto sarebbe stato anche derubato dall’uomo in questione, che avrebbe preso a sua insaputa ben 200 mila euro per poi restituirlo poco dopo l’essere stato scoperto.

Alessandro Borghese derubato dal suo commercialista: “Momento difficile”

Alessandro Borghese
Alessandro Borghese (Getty Images)

Alessandro Borghese, durante l’intervista rilasciata, ha raccontato per filo e per segno come si sarebbero svolti i fatti, arrivando alla consapevolezza tra la pandemia, la crisi della ristorazione e quest’indagine, non è stato affatto un anno decisamente sereno e piacevole.

“Questa notizia per me è stata come un fulmine a ciel sereno” ha esordito lo chef, che non molto tempo fa aveva rivelato la sua preoccupazione in merito alla crisi che la ristorazione sta vivendo. “La Guardia Di Finanza è venuta a casa mia, cercando dei documenti di cui noi non eravamo in possesso e che aveva questa persona o il suo socio nel loro vecchio studio” ha poi proseguito. “Pare che siano coinvolti in una vicenda di false fatturazioni. Onestamente spero soltanto che le indagini puntino a capire se io ne sapessi qualcosa di tutta questa storia, ma posso garantire che io non ero a conoscenza di nulla ed ho intenzione di dimostrarlo ha dichiarato al portale.

“Sono arrabbiata: questa è un’infamità fatta alle spalle mie e di mia moglie, che è in grado perfino di distruggere una vita basata sul nostro onesto lavoro” ha concluso amareggiato. “Io sono una brava persona. In questo momento della mia vita devo soltanto pensare a difendere me e la mia figlia, dimostrando nelle sedi opportune che con questa non ho nulla a che fare ha concluso Borghese, pronto a dimostrare che lui non era assolutamente coinvolto in questa vicenda.

Alessandro Borghese ha rotto il silenzio sull’indagine in corso ed è determinato più che mai a voler dimostrare a tutti i costi la sua verità.