Peggio il “ghosting” oppure l’orbiting? Scopriamo insieme di che cosa si tratta

Pensavi che il ghosting fosse la cosa peggiore che ti potesse capitare in una relazione? Ricrediti, è arrivato anche l’orbiting: ecco cos’è.

orbiting
(fonte: Pixabay)

Vi siete lasciati eppure lo vedi comparire sempre nella lista delle persone che guardano le tue stories su Instagram.

Ogni volta che cambi foto profilo, non importa quanto tempo sia passato, ecco che appare un “like” od un cuoricino.

Insomma, il tuo ex ha sviluppato una strategia per essere sempre presente nella tua vita, anche se ti ha lasciato da un bel po’.
Bene, sappi che non sei sola: ecco che cosa ti sta succedendo.

“Orbiting”: ecco di che cosa si tratta e perché è peggio del “ghosting”

orbiting
(fonte: Unsplash)

Hai sentito parlare del ghosting (se non lo conosci qui trovi tutte le informazioni a riguardo) e ti abbiamo spiegato anche cosa succede quando a farlo è un narcisista patologico.

Pensavi che non ci fosse niente di peggio?
Bene, è arrivata l’ora di ricredersi; gli studiosi hanno riconosciuto, studiato e classificato un nuovo fenomeno che sembrerebbe essere decisamente peggiore.
Si chiama “orbiting” e promette di diventare una vera e propria spina nel fianco di tutti coloro che si lasciano con un fidanzato “senza troppi problemi“.

Se il ghosting è quella pratica che ti esclude completamente dalla vita dell’altro, che si comporta proprio come se fosse diventato un “fantasma“, l’orbiting promette di farti diventare veramente isterico in pochissimo tempo.

Quando qualcuno ci taglia fuori dalla sua vita, infatti, generalmente ci mettiamo un bel po’ di tempo prima di rimetterci in piedi.
A “ghostare” i fidanzati (od ex tali) sono quasi sempre quelle persone che non vogliono affrontare i traumi di una rottura.
Insomma, si tratta di una pratica che definire barbara è un eufemismo: qualcuno, invece di dire in faccia all’altra persona che è finita, preferisce, semplicemente, fare finta di niente.

Chi subisce questa pratica, di certo, ci mette veramente un po’ a “rimettersi in piedi” ma, tutto sommato, passati un paio di mesi capisce che è stato meglio, sicuramente, perdere una persona del genere.
Insomma, sparire dai radar, da un momento all’altro e senza spiegazioni è proprio la cosa peggiore che si possa fare ad un’altra persona!

O no?

A quanto pare, infatti, l’orbiting sarebbe ancora peggio del ghosting.
Il motivo è presto detto: chi fa “orbiting” non ha assolutamente intenzione di lasciarti andare!
Cerchiamo di scoprire se è capitato (o capita tutt’ora) anche a te di essere vittima di questo fenomeno.

Il tuo rapporto sentimentale è finito: è brutto, certo, ed hai dovuto affrontare una rottura decisamente poco simpatica.
Anche se vi siete lasciati nel posto migliore per terminare una relazione, infatti, non è sempre detto che le rotture siano ugualmente accettate.

Insomma, hai fatto del tuo meglio per affrontare il cambiare dei tuoi (e suoi) sentimenti ed adesso, dopo il grande lavoro che hai fatto su di te sei pronto a voltare pagina.
Magari tu ed il tuo ex siete rimasti in “buoni rapporti“; questo non vuol dire che vi vedete per prendere un caffè ma, quantomeno, non vi siete eliminati dai social e neanche fate finta che l’altro non esista.

Bene, a questo punto l’orbiting inizia: il tuo ex fa di tutto perché tu non possa, mai e poi mai, scordarti che esiste.
Magari si tratta di un like o di una reaction messa al momento giusto alla tua foto.
Oppure, invece, è la sua presenza costante nelle visualizzazioni delle tue stories!

Oppure, dopo che entrambi avete deciso di accedere alla funzione, il tuo ex ti scrive “per divertimento” su Facebook Dating o ti mette il match su Tinder.
Ancora peggio, può capitare che si faccia risentire una volta ogni tanto (qui ti abbiamo spiegato cosa dovresti fare quando ti scrive) e ti manda un messaggio con scritto quanto è stato bello stare insieme.

Il problema? Tutte queste cose succedono anche a distanza di anni dalla rottura, sempre una volta ogni paio di mesi.
Il tuo ex, quindi, ti sta facendoorbiting“.

Con questa parola decisamente strana, che possiamo tradurre con il termine “orbitando intorno”, vogliamo definire tutti quegli atteggiamenti con i quali un ex si sforza di rimanere nella tua vita.
Non puoi liberarti della sua presenza: un ex in “orbita” vuole che tu sappia che lui è sempre presente.

orbiting
(fonte: Pixabay)

Insomma, non puoi essere felice o (quantomeno) dimenticarti che c’è stato qualcuno, nella tua vita, che non si rassegna a sparire.

L’orbiting serve a tenertisotto controllo“; se il tuo ex è sempre presente, ti sentirai meno “legittimato” a vivere in tranquillità la tua vita ed i nuovi flirt.