Cinque atteggiamenti di controllo da lasciar perdere se vuoi avere una relazione sana

Come fare per avere una relazione sentimentale sana? Ecco cinque atteggiamenti da evitare se vuoi avere un rapporto felice.

relazione sana
(fonte: Pexels)

Da quando abbiamo scoperto, finalmente, l’amore vorremmo davvero scambiare due parole con i produttori e gli sceneggiatori di Hollywood.

Quasi niente, infatti, è come nei film!

Potevamo aspettarcelo per quanto riguardava gli inseguimenti in macchina ed i colpi in banca milionari ma di certo avevamo delle aspettative meno rigide per quanto riguarda l’amore.
Insomma, avere un rapporto sentimentale può diventare davvero difficile ed in pochissimo tempo!

Ecco cinque atteggiamenti di controllo che rovinano la tua relazione (e perché dovresti lasciarli perdere immediatamente).

Relazione sana: lascia perdere il controllo sull’altro

relazione sana
(fonte: Pexels)

Inutile girarci intorno: i film ed i libri ci hanno decisamente ingannato.
I rapporti sentimentali, infatti, spesso differiscono di molto da quello che leggiamo nelle pagine di un libro o vediamo su uno schermo!

Non succede quasi mai di incontrare l’anima gemella in metro e ci vuole molto lavoro e pazienza prima di poter dire di avere un rapporto alla pari.
Insomma, l’amore è uno dei misteri più grandi dell’umanità al quale fatichiamo a dare una forma ed un contenuto stabilito.

E per fortuna!

Anche se la scienza ci aiuta a capire quando arriva il partner giusto od anche a fare la lista delle cinque cose che bisogna avere sempre a casa, non è detto che l’amore della nostra vita arriverà nella forma e nell’immaginario che abbiamo sempre pensato.
Meglio così, no?

Il bello dei rapporti sentimentali, dunque, è anche che sono imprevedibili e mai come ce li eravamo aspettati.
Insomma, è tutto in divenire!

Proprio per questo motivo, però, sarebbe meglio fare attenzione a quello che succede quando ci ritroviamo in un rapporto sentimentale.
Spesso e volentieri, infatti, rischiamo di mandare a monte la relazione per dei motivi veramente stupidi (come essere troppo gelosi, di cui vi abbiamo parlato qui).
La ragione è che siamo “condizionati” (non solo dai film o dai social, come ci spiega The Social Dilemma ma anche dalla società) a pensare che certi atteggiamenti siano “corretti”.

Invece, purtroppo, rischiamo di ingabbiare il rapporto dietro delle sbarre che lo rendono veramente tossico anche se, fra di noi, non c’è altro che amore e rispetto.
Ecco cinque atteggiamenti veramente sbagliati che commettiamo ogni giorno e che mettono a rischio la nostra relazione:

  • si fa così: quante volte al giorno ti capita di dire questa frase (od una simile) al tuo partner? “La lavastoviglie si carica così“, “I panni si piegano così“, “Le emozioni si esprimono così” e via discorrendo.
    Si tratta di tutti esempi di “controllo” che eserciti verso l’altra persona, stabilendo chi fra i due è l’incaricato di fare “tutto al meglio”.
    Questo atteggiamento, anche se nasce dall’esasperazione di vedere qualcuno arrancare anche sui compiti più semplici, non aiuta la relazione, anzi!
    Ti mette in una posizione di controllo: fa sentire l’altro soffocato e rende per te ogni compito decisamente sfiancante.
    Ricorda che hai una relazione sentimentale! Non sei una maestra in classe e neanche una mamma.
    Impara a lasciare che siano gli altri a venire da te chiedendo un aiuto!
  • sai cosa direi al posto tuo? Classica frase di chi ha opinioni chiare e forti. Niente di male in questo, sia chiaro, fino a quando, però, non si trasforma in un modo di direzionare il nostro partner.
    Se è stato contattato da un’ex, se il barista gli ha risposto male o se, semplicemente, deve risolvere un conflitto è inutile, da parte nostra, cercare di sovrastarlo!
    Ognuno di noi, ovviamente, può e deve avere la sua opinione su le diverse questioni che incontriamo giornalmente.
    Questo, però, non vuol dire che siamo in diritto di esprimerle ad ogni momento, soprattutto quando non ci sono state richieste.
    Certo, potreste essere in possesso della risposta perfetta per rimbeccare alla perfezione il “nemico” del vostro compagno in questo momento; se, però, il vostro partner non vi ha chiesto di aiutarlo è meglio tenere la nostra frase ad effetto (e la nostra opinione) per noi.
  • ti amo molto più di quanto mi ami: un altro atteggiamento decisamente tossico e sbagliato è quello di amare qualcuno più di noi stessi.
    Certo, è difficile anche avere a che fare con qualcuno che mette sempre al primo posto il suo interesse invece di quello della persona che ama!
    La parola che ci viene in aiuto, in questo momento, è “equilibrio“.
    Dobbiamo disimparare il concetto (inculcatoci fin dall’infanzia) che il vero amore sia quello nel quale veneriamo il partner, senza riguardo per noi stessi (e viceversa).
    No, una relazione sana è formata da due individui che hanno a cuore il proprio benessere (fisico e mentale) allo stesso livello di quello del partner.
    Essere in grado di concentrarci sui nostri obiettivi e sui nostri spazi, lasciare che ci sia comunque rispetto per le proprie emozioni ed i propri sentimenti è fondamentale per mandare avanti una relazione sana!
  • ti salvo io: anche qui, purtroppo, entra in gioco un meccanismo di controllo non indifferente.
    La vostra relazione è formata da due persone che si amano o da una persona in difficoltà che ha necessità estrema dell’altro?
    Pensaci bene: siamo stati “condizionati” a credere che una relazione sia lo spazio per “salvare” (fisicamente e spiritualmente) il partner.
    Ma cosa succede una volta che il partner è “guarito”? Semplice, se non c’è nient’altro che ci lega, con ogni probabilità il rapporto finisce.
    Ti sembra giusto ridurre le tue emozioni ad una specie di infermeria sentimentale, aperta ventiquattr’ore su ventiquattro, al solo scopo di “salvare” gli altri?
    Impariamo a stabilire dei limiti e rispettarli: tu ci sarai sempre per il tuo partner ma questo non può essere il tuo unico ruolo!
  • le mie emozioni sono le tue: assolutamente no! Spesso e volentieri crediamo di dover avere le stesse emozioni dell’altro per aver una relazione sana.
    Invece, saper distinguere tra le nostre due vite (separate anche se su binari paralleli) è fondamentale per capire come e quando muoversi!
    Può essere che tu stia vivendo un momento magico oppure, al contrario, un momento decisamente triste.
    Il tuo partner non è obbligato ad essere felice con te o triste con te, questo deve essere chiaro!
    Vi avevamo già svelato qui quale sia il vero segreto della felicità: insomma, meglio tenere a mente che condividere è bellissimo ma non vuol dire sovrapporsi!
relazionesana
(fonte: Pexels)

Quanti di questi atteggiamenti riscontri nella tua relazione, sia da parte tua che da parte del partner?

Bene, sappi che anche se sono mossi dalle migliori intenzioni, avere uno di questi cinque modi di fare può veramente rovinare la tua relazione.

Che ne dici di provare a combatterli?