Come riciclare il bollito del brodo: le 5 ricette di recupero del lesso

bollito riciclare
Adobe Stock

A Natale il brodo è una tradizione. Sì ma poi con il lesso cosa ci si fa? Scopri le ricette per riciclare il bollito.

bollito riciclare
Adobe Stock

A Natale nelle case di quasi tutti gli italiani è buona abitudine consumare il brodo, che sia di carne mista, di pollo, gallina o tacchino, o in versione vegetale (per vegani e vegetariani), è un alimento comfort food tipico delle feste.

In particolare si consuma con dei tortellini o cappelletti. Molti però, una volta fatto il brodo e magari consumato pure, non sanno cosa fare con il bollito di carne. Se si è usato un mix fra manzo e gallina o se si è usato solo della carne rossa, come polpa di bovino e biancostato di manzo come possiamo riciclarla?

Non si può di certo sprecare tanta grazia e allora ecco alcune ricette per riciclare il bollito detto anche lesso in modo facile e veloce.

Ecco le ricette per riciclare il bollito

bollito riciclare
Adobe Stock

Iniziamo con il dire che il bollito, a chi piace, può essere un valido secondo piatto da accompagnare con delle squisite salse che potrete preparare direttamente voi. Tra le più famose la salsa verde a base di prezzemolo, la maionese (scopri come farla in un minuto con il minipimir), la salsa tartara o la giardiniera.

Se però mangiato così com’è non vi ispira potrete sempre rielaborarlo, utilizzandolo come base da cui partire per preparare altre ricette. Qui sotto una carrellata di idee per riciclare il bollito avanzato.

1) Le classiche polpette. A chi non piacciono? Un lampante esempio della cucina del riciclo. Le polpette di carne sono un piatto ottimo per riusare gli ingredienti avanzati. Saporite e deliziose, piaceranno tanto anche ai vostri bambini.

Per prepararle avrete bisogno di:

  • 200 gr di pangrattato
  • 80 gr di parmigiano
  • uno spicchio d’aglio
  • 400 gr di lesso
  • una patata lessa (300 gr)
  • 2 uova
  • prezzemolo
  • sale e pepe quanto basta
  • olio di semi di arachidi per friggere

Per la preparazione basterà seguire il tutorial qui sotto.

2) Ragù bianco di bollito. Un condimento per la pasta senza pomodoro che si prepara sfilacciando il bollito avanzato. Una tipica ricetta del riciclo che risulterà gradita ai vostri commensali. Per prepararla basterà munirsi di:

  • Bollito di carne di manzo avanzato dal brodo (ripulendolo dalle parti callose e grasse)
  • rosmarino q.b.
  • salvia q.b.
  • alloro q.b.
  • uno spicchio d’aglio
  • sapori misti per soffritto
  • brodo e verdure (del bollito)
  • vino rosso q.b.
  • olio q.b.
  • pepe q.b.
  • burro q.b.
  • olio tartufato (opzionali)

Qui le quantità sono molto a occhio quindi regolatevi con quello che avete, aggiungendo profumi e odori a seconda dei vostri gusti personali. Se avete una pentola di terracotta tipica per fare il ragù sarà ancora meglio.

Per il procedimento basterà seguire il video qui sotto con tutti i passaggi spiegati.

3) Bollito rifatto alla Picchiapò. Un piatto di recupero tipico della cucina romana. Non si fa altro che riprendere la carne con cui si è preparato il brodo e ripassarla con pomodoro e cipolla. In questo modo si forma un bel sughetto per fare la scarpetta e che potremo insaporire con del basilico fresco, maggiorana o spolverare con del prezzemolo. Vediamo il procedimento qui sotto.

4) Lesso rifatto con la cipolla. Questo piatto prevede l’utilizzo della cipolla stufata a cui poi si dovrà aggiungere il concentrato di pomodoro e un po’ di passata di pomodoro. Nel video qui sotto tutto il procedimento.

5) Vitello tonnato. Anche il vitel tonnè di cui vi avevamo già fornito una valida ricetta, può essere un’alternativa per riproporre il bollito avanzato. Per prepararlo oltre alla carne lessa dovrete preparare la salsa tonnata con tonno, capperi, acciughe, uova e maionese. Ci sono diverse ricette per prepararla.

Qui sotto troverete un video con tutti i passaggi step by step.

E voi come riciclerete il vostro bollito di carne?